ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

6/11/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 9^ GIORNATA

L'ISOLA RIZZA AGGANCIA IL COLOGNA IN VETTA. TANTA PIOGGIA... ANCHE DI RETI, IL NOGARA SGAMBETTATO DAL TREGNAGO, L’ATLETICO CEREA DAL VALDALPONE. BOMBER GALASSI CERCA DI TRASCINARE “EL BEVI” ALLA VITTORIA, PASQUALI CI RIESCE CON I “LEONI DELLA BASSA”

E, la “squadra dei talentuosi”, l’A.C. Isola Rizza è balzata al comando; seppur in coabitazione con un’altra Ferrari del calciodromo, ossia l’A.C. Cologna Veneta, il club che in tutta la provincia di Verona gode del numero più cospicuo di tifosi alla domenica in casa propria. Ricordiamo che entrambe le compagini, dopo 9 giornate, godono ancora dell’imbattibilità stagionale. Ma, anche l’SSD ValdalponeRoncà è pari a loro in questo originale quanto significativo primato, eh!

21 i punti per entrambe le co-capoliste, le quali – ironia della sorte – saranno attese ad uno scontro fratricida proprio domenica prossima 12 novembre in riva non al Guà, bensì al Piganzo. Gli isolarizzani del taciturno mister Stefano Sacchetto maramaldeggiano per 1 a 4 in un’altra Isola, che non è certo, oggi come oggi, quella dei beati: Isola della Scala. Via mister Nicola “Fonzie” Bertozzo all’indomani del primo e finora unico trionfo riportato dai giallo-rossi, dentro il plurimedagliato dr Claudio Sganzerla, ma la parabola isolana non si è ancora impennata. E, ieri, la Caporetto della Scaligera, con il solo “Fedez” Mattia Fraccaroli a cercare col suo gol di lenirla. Infatti, dopo Michel “Platini” Visentini, Massimo “Shampoo” Mantovani imbraccia la doppietta (anche su penalty), e a mettere il fiocco sul pacco al tritolo ci pensa il “compagno di merenda”di Mantovani (all’8° anno di seguito in biancazzurro), l’oppeanese Luca Andriani, rientrato dall'Albaronco.

I “giallo e blu del mandorlato” di mister Salvatore Di Paola  rallentano il passo trionfale, pareggiando 1 a 1 con la quotata e lanciata Pro Sambo del mister belfiorese, il bancario Marco Burato. A bomber Fabio Sinigalia replica il maturo Anthony Gambin. Giulio Dovigo lascia in inferiorità numerica i soci colognesi, ma la musica non cambia né da una sponda né da un’altra.

L’A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni scende nel basso Tartaro e compie – in concomitanza con la centenaria Rivoluzione bolscevica - l’eccidio dei “cosacchi bianco-rossi” guidati da mister Walter Bampa: 1 a 2. Apre il tregnaghese Enrico Dalla Mura, fa scorrere nel titolo di coda il proprio nome Andrè Beltrame. A Giacomo Bissoli, classe 1987, ex giovanili del Chievo ed ex Casaleone, resta solo la fredda quanto precisa mira dal dischetto degli undici metri.

L’A.C. Pozzo, al “Nicola Pasetto”, apre la bocca e respira una bella boccata d’ossigeno: 2 a 1 rifilato a un San Giovanni Ilarione, che, da quando non è più allenato da mister Omar Lovato (ora al timone dei vicentini del Lonigo), sembra aver smaltito lo slancio che l’aveva accompagnato e caratterizzato per tutto l’anno scorso. Per i pozzani esultano il mancino ex Virtus Borgo Venezia, Gigi Onofrio (su rigore) e il 1998 Nicolò Gulmini. Per i san giovannei aveva tentato di intromettersi, con il suo acuto pavarottiano, Marco Chiarello.

Il Bevilacqua -  alla mattina eravamo stati ad assistere alla sconfitta dei Giovanissimi Regionali battuti per 0 a 2 dai pari età del Team Santa Lucia Golosine di mister, l’ex postino Franco Righetti da San Giovanni Lupatoto (anche ex mister del magico Minerbe di Promozione), e a scoprire che il massimo dirigente grigio-rosso Marco Calonego è lo zio della forte punta, il merlarese Diego Manfrìn, ex giovanili professionistiche, in forza oggi al CastelbaldoMasi -, ebbene, a Bevilacqua, frastornante 3 a 3 tra la “Cremonese della Bassa veronese” (il confine con Padova è segnato dal fiume Fratta, a neanche un km dal campo) e l’A.C. Zevio di mister Francesco Marafioti. L’ex bomber del CastelbaldoMasi, Daniele Galassi, firma la doppia (anche su rigore), imitato una volta su azione da Scarmato. Duplice vantaggio per i bianco-neri zeviani grazie all’uno-due griffato Stevani-Scolaro, e gol del 3 a 3 definitivo scoccato da bomber Gianmarco Ravelli.

Sette reti sette in un infuocato…di gol Casaleone-Boys Buttapedra: la sfida termina 4 a 3 per i “leoni della Bassa” di mister Pippo Crivellente, i quali aprono le fauci con bomber Luca Pasquali (doppia, anche su rigore) ed acuto di Alessio Moio…dalla voglia di segnare…, classe 1996. Vittoria, agevolata nelle prime battute di gioco dal gol all’incontrario firmato da Poletto; il 1990 Valerio Manzini e Andrea Varano: ecco gli altri realizzatori buttapietresi allenati da mister Paolo Novali.

All’”Emilio Steccanella” di Cazzano di Tramigna, 2 a 2 tra il Valtramigna del soavese trainer Adriano Laperni e il lonigo di mister Omar Lovato, l’ex timoniere sangiovanneo. Tra i pali dei leoniceni, il 48enne Lampugnani, in rete, invece, il biancazzurro berico Filippo Bevilacqua e il 1993 Davide Longo. Per i bianco-rossi cazzanesi, invece, fa la differenza sotto rete Dramane Compaore, classe 1991 – al gol anche domenica scorsa!

A Montecchia di Crosara, l’SSD ValdalponeRoncà di mister "Totò" Salvatore Mantovani sbaraglia la matricola Atletico Città di Cerea di mister Luis Gustavo Passera con un significativo 3 a 1. E' il solo Andrea "Lavezzi" Marconcini a decretare il gol della consolazione per i ceretani, il “sempre sorridente” e soavese Federico Braggio, classe 1994, Alessandro Dal Lago e Francesco Tarullo, sono invece i precisi mazzieri manscledensi del “Lyon” e commercialista, il dottor Emilio Cavazza, classe 1960.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1966)