ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

6/11/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 9^ GIORNATA

“BUSSO”, ECCE VICTORIA! RIMONTA MOZZECANESE, SEMPRE GUARDATO A VISTA DAL “PEDE”. QUADERNI IN RECUPERO SUL PESCHIERA, PRIMO SUCCESSO DEL DOSSOBUONO DI MISTER CORAZZOLI, CASTELNUOVOSANDRA’ 3° ASSOLUTO, PRIMA GIOIA…CASELLINA
 
Tutto secondo pronostico, o quasi, nel girone “A” di Prima categoria. Tiene sempre ben impugnata la fiaccola del primato la matricola (e che matricola, ragazzi!) Mozzecane, a cima 23, ancora imbattuta, alla vittoria stagionale n.7 e a +3 sul Pedemonte. Ieri, per i “rosso e blu del bocciodromo”, 3 a 2 a spese del Parona di Flavio Marai, ma, tutto in salita fino all’uno-due dei bianco-verdi, il 1991 Andrea Spada (poi, espulso, assieme all’ex PGS Concordia Matteo Pani (1998) e al 1993 Nicolò Varalta in seguito alle vibrate proteste per il rigore trasformato dal campano Aquino. Un rigore concesso generosamente, come ci testimonia ieri sera via sms molto sportivamente e da buon ex arbitro il dirigente degli stessi beneficiari e vincitori, l’ex presidente Paolo Giavoni) e di “Dinamite” Daniele Begnoni. Poi, la “remuntada”, a firma di Mattia Mesaroli (1999), del 1993 Giovanni Aquino e di Alessandro Segala, tre reti tutte fra l'86° e il 91° minuto di gioco.

Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte sa di non potere e dovere perdere all’orizzonte la scia del Mozzecane, e vince con lo stesso risultato della capolista – 3 a 2 – contro la matricola Team San Lorenzo Pescantina di mister Gian Luca Marastoni. Il 1992 Marco Ambra, ancora Ambra, poi, il 1992 Andrea Peretti, su rigore, decidono il verdetto per i bianco-rossi pedemontani allenati da Stefano Modena e da Giorgia Brenzan. Un altro 1992, Mattia Andriani, ma del “club del velodromo”, e Donatoni, costui su rigore, invece, materializzano, finalizzano in rete le conclusioni dei rosso e blu del factotum Claudio Zampini, “boss della ferramenta” di Balconi.

Al 3° posto assoluto, a quota 17 punti, il CastelnuovoSandrà di mister Fabrizio Giglioli: 1 a 0, ieri, ai danni del mai domo Valpolicella di mister, il caprinese Simone Cristofaletti. Battuto dalla micidiale punizione calciata dall'ex Villafranca RobertoTurrini. Primo successo dell’Olimpica Dossobuono dell’èra-Armando Corazzoli, chiamato dal presidente, il geometra Rinaldo Campostrini, per non far rimpiangere il dimissionario Lucio Beltrame. I giallo-rossi dossobuonesi domano, 2 a 1, la combattiva matricola Calmasino, in illusorio vantaggio grazie al ritrovato bomber Davide De Carli, il “sollevatore degli animi” dei bianco-verdi di mister Luca Ponzini. Poi, è la volta dei gol griffati da Peroni e dall’ex Ambrosiana, il classe 1997, Niccolò Esposito.

Sul sintetico, 0 a 0 tra il Real GrezzanaLugo di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato e l’ A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli. Ma, non inganni il verdetto finale. E’ stata una partita intensa e ricca di emozioni fino al 90° minuto. Al “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, cadono le foglie (bèh, se è per quello, un po’ dappertutto!) e a sorpresa anche il Pgs Concordia di mister Giuseppe Bozzini. 0 a 1 e passa il Bussolengo di mister Roberto Pienazza, alla sua prima vittoria di questo inizio tribolato di stagione per i rosso-verdi del presidente Emilio Montresor. Il tiro dei 3 punti è stato effettuato da Mario Varriale, nato l’8 giugno del 2000.

All’”Alberto Tosoni”, primo successo dell’annata 2017-18 anche per la Pol. Caselle di mister Massimiliano Canovo: 2 a 1 e la vittima sacrificale è l’Arbizzano di mister Ivo Castellani, in illusorio vantaggio con Andrea Berti. Poi, la rimonta casellina, a firma di e con Gioia (Antonio. ex Croz Zai), e a dispetto del gol all’incontrario firmato da Paiola. Edoardo, difensore datato 1992.

A Quaderni, 2 a 2, non passa il Peschiera di mister Vasco “De Gama” Guerra. L’ing. Daniele  Scattolini (1986) e Luca Troiani (1992) esultano nel vedere le proprie conclusioni terminare alle spalle dell’estremo arilicense Bongiovanni. Ma, anche Domenico Marino e il difensore, classe 1988, Omar “Sivori” Lorenzi, se è per quello, non perdono il bel sorriso del gol per i neroverdi di mister Nicola Chieppe.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1279)