ULTIMA - 27/5/19 - AIAC VR: INCONTRO FORMATIVO CON STEFANO BIZZOTTO

L’Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che organizza per lunedì 3 giugno 2019, con inizio alle ore 20.30, un interessante serata formativa dal titolo "La comunicazione nel mondo del calcio". L'incontro si terrà presso l’aula 1 del palazzotto Gavagnin (difronte alla sede della società Virtus Vecomp) in via
...[leggi]

PRIMA PAGINA

20/11/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 11^ GIORNATA

IL “VILLA” ALLUNGA SUL CARTIGLIANO FERMATO DAL CALDIERO. EL “BARCA” SUPERA IL TEAM, LA “BELFIO” BATTE IL SONA E SALE AL 3° POSTO. COLPACCIO VIGASIANO, SUCCESSO INTERNO DEL BARDOLINO
 
Il girone “A” di Eccellenza registra la fuga del Villafranca, capolista assoluta ora a +3 dal Cartigliano. Ad ingigantire l’impresa dei “castellani” di mister, il dottor sottile” Alberto Facci, ci pensa il Caldiero, il quale trebbia, 3 a 0, in casa sua la damigella d’onore, la rivelazione Cartigliano. Gli azulgrana del diesse Mauro Cannoletta fanno la voce grossa, 0 a 1, nel Padovano, a Vigonza: il gol realizzato quasi in apertura di gioco da Alessandro Elia, ha davvero quasi del prpfetico.

“Villa”, che brilla a 24 carati, Cartigliano 2° miglior classificato, che insegue a 21 punti. I biancazzurri alto-vicentini cadono nelle terme di Giunone, al cospetto del Caldiero del nuovo trainer Cristian Soave, il quale ottiene così il secondo trionfo consecutivo in altrettante prove. In rete, per i giallo-verdi “termali”, ci vanno a turno il 1991 Lorenzo Zerbato, il mozzecanese Maicol Bonetti (1991) e il rodigino di Bergantino nonché “Il Conte” Guccione, Giovanni classe 1989 tornato disponibile dopo l'infortunio.

Al 3° podio del gradino si insedia la Belfiorese di mister Roberto Maschi, bancario, il quale lancia sempre ogni stagione giovani del vivaio, i più interessanti. La vittima dei “bianco-blu dell’Adige” del diesse Mirko Cucchetto è il Sona, il quale è ancora alla ricerca di un sostituto di mister Gigi Possente, e che ieri ha mandato in panca Andrea Zoccatelli. Sona in vantaggio grazie a Caraccio, poi, impallinato dalla doppietta imbracciata da Franco Balla…con i lupi Ballarini, e rifinito dal 1987 Emanuele Antonio Volpara.

Quarta, a 18, troviamo la Provese di mister Giovanni “Circo” Orfei: i rosso-neri del presidente Gianfranco Chilese non riescono a domare del tutto – solo 0 a 0 – il Pozzonovo, compagine fino ad ora tra le più deludenti in fatto di aspettative formulate alla vigilia del campionato ma con il vento in poppa il Coppa Italia dove è già praticamente in finale dopo il 4 a 0 dell'andata. La Provese recrimina per un gol annullato al giocatore suo più talentuoso, Nicolò Pangrazio, perché a giudizio del direttore di gara, il signor Andrea Terribile della sezione AIA di Bassano, era viziato da fuori gioco. 

Quinto il Caldiero del presidente Filippo Berti a 17 punti, sesto a 16 il trittico formato da Montecchio Maggiore, Vigontina San Paolo e Team Santa Lucia Golosine. I montecchiesi di “patron” Romano Aleardi si impongono per 1 a 2 nel derby conquistato a Marostica. In vantaggio erano passati, però, i “rosso-neri degli scacchi”  grazie al rigore trasformato da bomber, il classe 1989, Paolo Camparmò. Un rigore realizzato dal 1994 Francesco Pilan e la rete di bomber Hakim Calgaro rovesciano come un guanto il verdetto a favore dei bianco-rossi guidati da mister De Forni.

L’F.C. Valgatara della “puleggia” Enrico Marchesini da Parona ottiene il suo successo stagionale numero 3; e lo fa battendo il buon Team S.Lucia Golosine di mister Marco Tommasoni, il quale aveva neutralizzato il vantaggio degli azulgrana – quello firmato da Leonardo Aldrighetti – con il 1994 Riccardo Olivieri. Ma, era un gol griffato Armani a consegnare i 3 preziosi punti all’undici guidato da Jody “Scheckter” Ferrari. Il campo del Valgatara, piuttosto stretto, agevola maggiormente la manovra di chi ci gioca in casa, e la caparbietà unita al fattore “campo amico” sicuramente costituisce il valore aggiunto dei valpolicellesi. Che sul proprio terreno possono davvero contare di poter racimolare punti importanti.

Colpaccio vigasiano, 1 a 2, in riva al Fibbio: i “Guerrieri del Tartaro” del presidente Cristian Zaffani allenati da Vincenzo Cogliandro passano grazie a Sascia Lalovic (1985) e a un gol all’incontrario realizzato da Ebhote. Inutile si rivela il gol dell’illusorio pareggio realizzato da Lorenzo Testini da Beccacivetta (l’antica Castel d’Azzano) che rende solo meno pesante la sconfitta del San Martino speme di mister Filippo Damini.

Biancoazzurroneri che vengono agganciati al quin'ultimo posto a quota 12 dal Bardolino di mister Matteo Fattori che ha piegato, 2 a 1, il Valdagno di mister Filippo Lely il quale era passato in vantaggio con Cesare Bressan, classe 1998, per farsi poi rimontare dall’uno-due firmato dal 1995 Mirko Imperatrice e dal 1996 Denis Begalli con il tiro da tre punti scoccato al 94mo minuto di gioco che regala ai giallo e blu la seconda vittoria consecutiva.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2006)