ULTIMA - 19/1/19 - E' FABIO SINIGAGLIA (COLOGNA) IL RE DEI BOMBER

Domani si gioca la 3^ giornata di ritorno, vediamo com’è la situazione dei migliori bomber dei campionati dilettantistici della nostra provincia dopo 17 gare già giocate. In Eccellenza, dove si sono già giocate 18 partite, comanda il bomber del Borgoricco Edoardo Cappella con 13 reti, al 2° posto a 10 reti Mariano Mangieri (Pozzonovo) è raggiunto da
...[leggi]

PRIMA PAGINA

20/11/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 11^ GIORNATA

E LA CAPOLISTA ISOLA RIZZA SE NE VA: 5 I PUNTI SUL COLOGNA VENETA SEMIBLOCCATO IN CASA DALLO ZEVIO. AVANZA IL NOGARA, CORRE IL TREGNAGO, TENGONO VALDALPONE E CASALEONE. IL CAZZANESE BOMBER TUROZZI PUNISCE LA PRO SAMBO
 
E, altro gioioso brindisi per il primato ora consolidatosi a +5  (il rapporto è di 27 a 22) sull’immediata inseguitrice – l’A.C. Cologna Veneta – dell’Isola Rizza, nel centrale bar del paese, il “Bar Roma”. Locale, eh, affollato anche di giovani tesserati di altri club della bassa veronese, vedi il Cà degli Oppi, il Bonavigo, il Roverchiara, il Legnago Salus, il Villabartolomea e il Coriano. Mister Stefano Sacchetto si gode il gran momento dei suoi prodi “moschettieri”, ieri “pirati” quel che basta – e cioè 0 a 1 a Lonigo -, in casa dei leoniceni biancazzurri allenati dal ex san giovanneo trainer Omar Lovato. Il giustiziere della domenica è il navigato – 8 anni di seguito in biancazzurro – Massimo “Shampo” Mantovani, classe 1987. Punta molto discreta perché avrebbe sicuramente meritato palcoscenici più sfavillanti alla Prima categoria, quasi timida! Grande atleta e grande persona sotto il profilo umano!

In riva al Guà, i “giallo e blu del mandorlato” non riescono a piegare il braccio della resistenza oppostogli dall’A.C. Zevio di mister Francesco Marafioti: finisce 1 a 1, con il vantaggio dei giallo e blu di mister Salvatore Di Paola a firma di bomber Fabio Sinigaglia, e pari – ancora nel primo round – griffato dal bianconero Filippo Begali.

Al terzo gradino, a quota 21 punti, troviamo la coppia Nogara-ValdalponeRoncà: i “cosacchi del basso Tartaro” di mister Walter Bampa superano di misura, 1 a 0, nella propria “tana” la matricola F.C. Atletico Città di Cerea dell’omologo Luis Gustavo Passera. E’ capitan Andrea Codognola a freddare il dirimpettaio, l’altrettanto navigato portiere Michele Pozzani, dal poligono del calcio di rigore.

Il ValdalponeRoncà di mister Totò Mantovani esce indenne – e questo significa già un buon successo! – dalla tana dei leoni gialloblu del Casaleone di mister Pippo Crivellente, squadra capace di ogni impresa, sia stucchevole che sconcertante. La pugna termina sul nulla di fatto, 0 a 0, ma par di capire che più che la bravura dei due portieri, il casaleonese Navarro e il monscldense Beltrame, non sono state impeccabili sotto rete le loro rispettive punte.

Vittoria preziosa, come una reliquia di San Gennaro, quella ottenuta al suo “Emilio Steccanella”, dal Valtramigna Cazzano del timoniere soavese Adriano Laperni: la vittima, davvero molto illustre!, è la Pro Sambo di mister Marco Burato, il mattatore è lui, bomber Christian Turozzi, il “gol è di casa”. Per la scarpa d'oro 2014-15, autore di qualcosa come 34 reti in meno di 30 partite, sempre con la maglia dei biancorossi del Valtramigna Cazzano, si tratta del settimo sigillo stagionale in campionato.

A Isola della Scala, ospite il San Giovanni Ilarione di mister Sereno Ferrari, saga dei gol sbagliati tra la Scaligera di mister Claudio Sganzerla e i “leoni della Lessinia Orientale”, e, quindi, la più logica conseguenza è stato lo 0 a 0, quello che rende tutti infelici e scontenti. Scaligera ancora “fanalino di coda”, alla pari dei Boys Buttapedra, a 6 soli watt di luce…molto fioca…

Identico punteggio di 0 a 0, quello maturato al termine dei 90 e più minuti al “Nicola Pasetto” di Pozzo, tra i rosso e blu di casa guidati dal mister e bancario Stefano Paese e i Boys Buttapedra dell’omologo Paolo Novali. Forse, la paura di perdere e la tanta, troppa voglia di vincere hanno paralizzato – complice già il freddo! – le gambe degli sfidanti. Si è segnato poco in questa undicesima giornata di andata del girone “B” di Prima categoria, solo 8 reti, un record.

Qualcosa di più è zampillato a Bevilacqua, tra la “Cremonese della Bassa” e il Tregnago 1931. Passano i giallo e blu alto-valligiani di mister Antonio Bogoni, 1 a 2, frutto del duplice vantaggio firmato da Filippo Menini e da Matteo Bogoni. Riccardo Olivieri, classe 1995, ex Juniores Nazionali del Legnago Salus, per i grigio-rossi del mister soavese Mirko Dalle Ave (ieri sostituito in panchina da Andreetto perchè squalificato) ha provato a cambiare la rotta dei suoi compagni, ma il Tregnago ha imposto il cartello bellico “non pasaràn”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1345)