ULTIMA - 24/1/19 - IL MALCESINE SI RIPRENDE IL PUNTO, SANGUINETTO NE PERDE UN ALTRO

L'A.S.D. Malcesine Calcio ha presentato ricorso per la perdita della gara a tavolino Malcesine-Colà Villa dei Cedri 0 a 3, partita giocata il 9 dicembre 2018 finita 1 a 1, incassando poi anche un punto di penalizzazione. La Società Cola’ Villa Dei Cedri aveva contestato la regolare partecipazione alla gara del giocatore del Malcesine Diallo Aly
...[leggi]

PRIMA PAGINA

20/11/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 11^ GIORNATA

“MOZZE” E “PEDE” AVANTI SEMPRE A BRACCETTO, BOMBER DE CARLI TRASCINA “EL CALMA” AL COLPACCIO SUL CAMPO DEL CASELLE. ANCORA PICCHE PER IL TEAM SAN LORENZO, S.ZENO ED ARBIZZANO AZIONANO LA FRECCIA, IL CASTELNUOVO SCIVOLA A DOSSOBUONO
 
La coppia di testa, quella formata dai pari classificati Mozzecane di mister Nicola Santelli e Pedemonte di mister Stefano Modena, sta prendendo, pian pianino, il volo. Sono ora salite a quota 26 punti, entrambe ieri pomeriggio hanno vinto sul cosiddetto “campo amico” e, fatalità, con il medesimo punteggio di 1 a 0.

“El Mozze”…mozza… la testa al pugnace Valpolicella del caprinese skipper Simone Cristofaletti, avversaria di Coppa dell’Isola Rizza, e il “boia” di turno è il 1991 Michele Sandrini. Due i rossi comminati ai valpolicellesi: uno al classe ’93 Angelo Nicolis e l'altro a Benetti. Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte spezza quelle due gare positivamente archiviate dal Bussolengo dell’èra-Roberto Pienazza: 1 a 0 e il gol scaturisce, zampilla, quando meno te l’aspetti, esattamente al 93mo, a firma dell'ex Ambrosiana Michele Posenato.

A +6 la coppia di testa perché il PGS Concordia Borgo Milano insegue ora a 20 freccette: ieri al “Manuel Fiorito” è finita 1 a 1 tra i bianco-viola di mister Giuseppe “Mazzini” Bozzini e il Parona di “Ferguson” Flavio Marai. Botta del tottiano Mario D’Aleo, con tanto di dedica al pargoletto Giovanni, risposta del solito “Dinamite” Daniele Begnoni per gli ospiti biancoverdi.

Al 4° posto s’insedia l’A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli: i granata della mitica “busa” stazionano a quota 19 punti, frutto anche del colpaccio ieri messo in atto a Peschiera con uno spettacolare 3 a 4. Si fa subito male capitan Riccardo De Pizzol, il quale verrà sostituito da Robbi, autore del primo sigillo sanzenate. Imitato da Adrian Ionita, classe 1988, e da “Dustin” Dimitri Soave, autore della fantastica doppia. Omar Lorenzi, classe 1988, e Domenico Marino (autore di una doppia nei minuti finali), sono questi i marcatori per gli arilicensi dello skipper Vasco “De Gama” Guerra.

Continua il momentaccio per la matricola Team San Lorenzo Pescantina di mister Gianluca Marastoni: ieri in Postumia, all’altezza di Quaderni, pollice verso mostrato al “club del velodromo” del ritornato presidente Pietro Zangrandi dai realizzatori nero-verdi, il 1994 Simone Maffesanti, ed Andrea Pietropoli, classe 1988, ex Roverbellese. Per i sanlorenziani aveva illuso su rigore Nicola Donatoni.

Terzo scivolone per il CastelnuovoSandrà di mister Fabrizio Gilioli: capita a Dossobuono, dove l’Olimpica di mister Armando Corazzoli coglie la seconda vittoria in tre gare della nuova gestione grazie all’uno-due siglato da Giacomelli-Luca Tardiani, classe 1992, ex a lungo giovanili del Chievo e Cerea in serie D. Aveva rotto il ghiaccio dello 0 a 0  il “castellano”, il nero-verde Riccardo Rossi (in ultim'ora commento dettagliato della gara).

Un irresistibile (due centri in neanche 60 secondi, uno anche su rigore!), uno straripante Davide De Carli  “solleva” – alla maniera dei tanti carrelli elevatori che vende nell’azienda di Rivoli avviata dal padre Giangaetano e gestita anche dalla madre Simona – di umore e di classifica il Calmasino, ora a 15 punti e tranquillo a circa metà classifica a -3 dalla zona play-off. Il colpaccio viene consumato all’”Alberto Tosoni”, casa della Pol. Caselle di mister Emanuele Bertoncelli, fratello del diesse, “El Zigo”, Nicola. Ritorna ad acclimatarsi ai 90 minuti bomber Giacomo Pitondo, ma, intanto, chi segna dei casellini è il solo Olioso.

L’Arbizzano, allenato da Ivo Castellani, 2 a 3, passa sul sintetico di Lugo contro il Real di mister Antonio Ferronato. Apre la serie delle marcature il “lupo nero-verde” Zardini, ma, lo imita il giallo e blu Nicola Vantini, classe 1991. Poi, vantaggio Arbizzano grazie al difensore 1988 Marco Frizziero, e valpolicellesi che prendono il largo ancora con Nicola Vantini sulla cui conclusione c'è il tocco sfortunato del difensore neroverde Joachim Gomis, classe 1992. Inutile, ai fini del verdetto, il secondo gol lughese a firma del 1993 Christofer Taffarel.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1279)