ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

27/11/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 12^ GIORNATA

CADE  “EL MOZZE”, SCAVALCATO DAL PEDEMONTE. IL PGS CONCORDIA E’ ORA A – 4 DALLA CIMA. PER “BUSSO” E TEAM S.LORENZO 2^ GIOIA STAGIONALE, “BUIO” CASELLINO, QUADERNI AL GRAN GALOPPO, VALPOLICELLA ANNACQUATO DAL PESCHIERA, IL PARONA AGGANCIA IL S.ZENO AL 6° POSTO
 
Domenica amara come il carbone che un bimbo indisciplinato si merita a Santa Lucia per le due battistrada del girone “A” di Prima categoria, Pedemonte e Mozzecane. Ma, chi si procura il minor danno, è il Pedemonte, che resta in cima all’albero di Natale per questa 12ma di andata, e il pari rimediato nel derby esterno, ad Arbizzano (1 a 1), consente ai bianco-rossi pedemontani del tandem tecnico Stefano “Modena-Brennero”-Giorgia Brenzan di issare sul colle più alto (il romano Quirinale, il veronese San Pietro, dove si erge l’omonimo Castello) il loro gonfalone. Tutti nella ripresa si consumano i fuochi d’artificio del “derby della Valpolicella”: batte il biancorosso Fasoli risponde l’arbizzanese Andrea Berti al 94mo.

Pedemonte, ora primo solitario a quota 27 freccette, inseguito a una tacca di distanza dalla matricola Mozzecane, ieri superata per 3 a 2 dal CastelnuovoSandrà di mister, il lippiano Fabrizio Gilioli. Doppia inutile quella firmata dal 1993 Giovanni “Tommaso d’”Aquino per i rossoblu di mister Nicola Santelli: la zittiscono i palloni spediti in fondo al sacco e a turno dai “castellani” nero-verdi Roberto Turrini, Matteo Zerbini e Thomas Rainero.

Al terzo gradino più elevato del podio, sempre il Pgs Concordia di mister Giuseppe “Mazzini” Bozzini; il quale va a vincere, 3 a 4, lontano dal “Manuel Fiorito” di borgo Milano. E, lo fa affidandosi ai caccia pilotati dal tottiano Mario D’Aleo, a Giuseppe Blasi, autore di una fantastica doppia, e all’appena entrato – al posto di Luca Mascia, il masso fisioterapista – Andrei Craciunescu, classe 1996. Al “Belvedere” di Calmasino, i bianco-verdi – matricola pure loro di questo girone “A” di Prima – erano passati in doppio vantaggio grazie ai colpi inferti da Juan Pablo Ometto e da bomber Davide De Carli, il “sollevatore degli umori del Calmasino”. “Calma” al meglio nuovamente delle due reti di scarto con Cristanini, ma poi, dal 70° in poi prendono altre 3 pesanti reti, che faranno riflettere lungamente lo skipper bianco-verde Luca Ponzini.

Con il successo riportato ieri in casa propria, 3 a 1 a spese dell’Olimpica Dossobuono di mister “Diego” Armando Corazzoli, il Parona si riporta sulla corsia dei play off, a quota 19 punti. Per i “bianco-verdi all’Adige” di mister “Sir Alex Ferguson” Flavio Marai reti di Junior Iddirisu (1999), di Joshua Nyamekeh, suo coetaneo, e del solito “Dinamite” Daniele Begnoni, classe 1983. Soltanto Mattia Gandolfi, ex Ambrosiana e Povegliano, invece, per i giallo-rossi di Dossobuono guidati dal più alto scranno dal geometra Rinaldo Campostrini.

A Fumane, incespica, 0 a 1, il Valpolicella di mister Simone Cristofaletti, prossimamente (mercoledì sera 29 novembre) avversario di Coppa di Prima categoria della capolista – nell’altro girone – A.C. Isola Rizza. Passa il rinato Peschiera di mister “Vasco De Gama” Guerra: e lo fa con Domenico Marino ai primi scampoli della ripresa. Rosso comminato all’arilicense Righetti, il quale si perderà lo scontro di domenica prossima 3 dicembre, quello in riva al lago di Garda, avversario il Team San Lorenzo Pescantina.

Il quale gusta il suo successo numero 2 (era ora!) della nuova stagione per un undici – quello del mister-antiquario Gianluca Marastoni – che non ci aveva mai messo piede in Prima categoria. Al velodromo, 2 a 1 per i sanlorenziani, tutto in rimonta sul rigore del Real GrezzanaLugo di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato – la vittima sacrificale del Team -, penalty trasformato da Taffarel, e vantaggio-illusion dei “lupi nero-verdi” azzerato, cancellato dall’uno-due pescantinese, a firma di Raffaele Gandini ed Emmanuel Mintah. Espulso mister Marastoni del Team; per lui, per l’ex golden boy degli Juniores del Valgatara, domenica prossima in tribuna, a Peschiera, da dove incitare i propri ragazzi alla bene e meglio.

Quinta vittoria stagionale e poltrona n.5 per il lanciato Quaderni di mister Nicola Chieppe: 1 a 2 nella oramai non più inviolabile “busa” sanzenate. “Dustin” Dimitri Soave da Zevio porta in vantaggio, con la sua “perla”, i granata di mister Piergiorgio Troccoli, ma, prima il difensore nero-verde, classe ’94, Tommaso Turina, poi, il centrocampista 1995 Andrea Facincani rovesciano come un guanto il verdetto inizialmente a sfavore dei postumiesi della presidentessa Sara “Pitti Donna” Olivieri.

E’ festa anche per il Bussolengo del mister-corniciaio di borgo San Pancrazio, Roberto Pienazza: seconda vittoria della stagione, 2 a 1, ed aggancio all’ultimo posto ex aequo a 8 punti, della Pol. Caselle del trainer Massimiliano Canovo. Tra il 1992 Riccardo Galdiolo e bomber Matteo Tezza si interpone con il suo corno di caccia bomber Giacomo Pitondo (ex Crazy Colombo ed ex Real Vigasio): ma, alla fine arriva la sconfitta n.8 per i giallo e blu del diesse “Zigo”, al secolo Nicola Bertoncelli. Stesso numero di sconfitte patito dai rosso e verdi del presidente Emilio Montresor, ora in grande rialzo borsistico.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1995)