ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/12/17
PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D - 16^ GIORNATA

LA VIRTUS VECOMP RESTA IN VETTA RIMONTANDO LA LIVENTINA (2-3). IL LEGNAGO GIOCA A TENNIS CON L'ABANO (6-1). BUON PUNTO DELL'AMBROSIANA A MANTOVA (0-0).
 
Era iniziata male ieri la giornata allo Stadio Comunale "Luigi Samassa" di Motta di Livenza (TV), contro la squadra locale della Liventina di mister Soncin, per i rossoblu veronesi della Virtus Vecomp di mister Gigi Fresco che già alla mezz'ora si trovavano sotto per 2 a 0 per effetto delle reti Furlan e Sutto che da fuori area hanno trovato impreparato il numero uno rossoblu Sibi. Ci pensa però bomber Luca Manarin al 38° minuto a riaprire la gara scaraventando in rete una corta respinta del portiere Bardella sull'insidioso tiro di Rossi. Il 10° gol stagionale del bomber della Virtus ridà vigore ai rossoblu veronesi che nella ripresa cercano la rimonta che viene concretizzata dalla rete di Fabio Alba che al 73° su calcio di punizione fa 2 a 2 e opera addirittura il sorpasso all'88° grazie al rigore trasformato da Domenico Danti. A fine gara grande festa dei rossoblu che con questi 3 punti mantengono il primo posto solitario in classifica. Nella ripresa si è visto anche l'esordio dell'ex Carpi Michael De Marchi che domenica prossima si presenterà ai propri tifosi nell'incontro casalingo contro il Delta Rovigo che ieri ha travolto il Montebelluna per 4 a 1.

Vince anche il Legnago di mister Manuel Spinale che riscatta le tre sconfitte consecutive in campionato battendo l'Abano, fanalino di coda del girone C, con un nettissimo 6 a 1. Debutto positivo ieri, nell'undici iniziale biancazzurro, dei due nuovi acquisti Gianmarco Rizzo e Diego Vita. Legnago che le prova tutte nel primo tempo per passare in vantaggio ma le due formazioni vanno nello spogliatoio sullo 0 a 0. Fuochi d'artificio al "Sandrini" nella ripresa con la gara che si sblocca al 10° con Zanetti che appoggia una palla invitante per Vita che di destro porta in vantaggio i biancazzurri. Passa un minuto e la squadra locale raddoppia, Vita restituisce il favore a Zanetti offrendogli l'assist e l'attaccante scavalca il portiere ospite con un calibrato pallonetto per il 2 a 0. Gli ospiti neroverdi crollano e sempre Nicolò Zanetti trova il terzo gol (e la doppietta personale) al 12° e un minuto dopo Diego Vita lo imita insaccando il 4 a 0 (anche per lui doppietta). Al 21' calcio di rigore per il Legnago (fallo di Ceccarello su Marchetti) e Zanetti dal dischetto fa tris e 5 a 0 per i locali. Alla mezz'ora il nuovo acquisto Gianmarco Rizzo colpisce di testa ma la traversa gli toglie la gioia del gol. Al 33' l'Abano segna il gol della bandiera con Franceschini e la collaborazione di Cairola. A 10 minuti dalla fine arriva il 6 a 1 che chiude il set grazie all'incornata di Parrino, fra i migliori in campo. La squadra biancazzurra del presidente Davide Venturato è attesa alla conferma domenica prossima sul campo del Montebelluna.

Buon punto a Mantova per l'Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli che esce indenne dal "Martelli" con uno 0 a 0 che allunga la sua striscia positiva e porta a cinque le giornate consecutive senza sconfitte. Giornata storica per i rossoneri di mister Tommaso Chiecchi che si sono sentiti onorati di calcare il "Martelli" di Mantova, stadio che in passato ha visto anche campioni e di squadre di serie A. Parte bene nel primo tempo la formazione rossonera di mister Chiecchi che sfiora due volte il gol vantaggio con le conclusioni di Riccardo Testi e Alberto Rebecca. Secondo tempo che vede invece il Mantova chiudere i rossoneri nella propria metà campo provando qualche ripartenza per alleggerire la pressione dei virgiliani. Alla fine però l’Ambrosiana resiste e la gara si chiude con uno storico e stoico 0 a 0. Domenica prossima i rossoneri, nell’ultima partita del girone di andata, ospiteranno al "Montindon" il Calvi Noale, penultimo in classifica con 13 punti, che ieri ha perso 1 a 0 in casa contro il Cjarlins Muzane che ha agganciato la squadra rossonera veronese a quota 19 punti.

Nelle altre gare in programma ieri, valide per la 16^ giornata di campionato, l'Arzignano Valchiampo batte 4 a 3 la Clodiense, il Campodarsego batte 2 a 1 l'Adriese, l'Este pareggia 1 a 1 con l'Union Feltre e il Tamai (1-2) fa il colpaccio a Belluno. La Virtus Vecomp rimane sempre in vetta da sola con 36 punti, il Campodarsego è secondo con 35 punti e l'Arzignano Valchiampo incalza a 34 punti. Le tre squadre creano il vuoto visto che al quarto posto con 27 punti c'è ora Mantova che scavalca l'Ital Lenti Belluno fermo a 26 punti. Sono ora 18 i punti del Legnago, sempre in zona play-out a -1 dall'Ambrosiana ora all'11° posto in classifica con 19 punti appaiata al Cjarlins Muzane. Dietro penultimo il Calvi Noale a 13 e il fanalino di coda Abano  con 9 punti.

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(792)