ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/12/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 15^ GIORNATA

L’IMBATTUTO  PESCANTINA HA CREATO IL VUOTO DIETRO DI SE: A -6 ORA IL PASTRENGO. 3° IL “REAL LUGA”SCONFITTO CLAMOROSAMENTE A CORBIOLO! CAVAION AL 4° POSTO, IL DERBY VALPOLICELLESE VA AL GARGAGNAGO. STRENNE NATALIZIE PER MALCESINE, CONSOLINI E COLA’ VILLA CEDRI
 
Meritato, mai messo in minima discussione, il primato, la “corona” del PescantinaSettimo, oltretutto compagine ancora imbattuta di tutte le Seconde categorie in cui militano le nostre veronesi (idem il Montorio, capolista del raggruppamento “C”). Ma, “Siamo solo a metà dell’opera e del corso completo del campionato” predica prudenza il massimo dirigente Lucio Alfuso.

Intanto, i bianco-rosso-blu pescantinesi ieri pomeriggio introitano la vittoria stagionale numero 10, asfaltando con un ruvido 3 a 0 casalingo la Juventina Valpantena. Dalla quale, sinceramente scrivendo, ci si aspettava – è una neo-retrocessa – molto di più. Il difensore 1985 Filippo Zumerle, gli avanti Simone Bonetti (1985 pure lui) e il 1992 Stefano Bonato fanno saltare la saracinesca bianconera, a nulla difesa dall’estremo valpantenate Mascellani.

Secondo a 29 punti,  il Pastrengo, autore di una striscia di vittoria lunga e luminosa come le stelle filanti che s’ammirano in Piazza Bra: 2 a 0 ieri all’ombra dei forti austroungarici, a spese dell’F.C. Valdadige della famiglia Cipriani, penultima miglior realtà del girone “A” a 8 punti (2 in più del “fanalino di coda” San Marco B.M. della famiglia Romani). Per i “carabinieri con gli scarpini a cavallo” di mister Paolo Brentegani segna il “Dybala dei poveri”, Alberto  Ronconi, autore di una importante e decisiva doppietta (per lui 7 gol nelle ultime 3 partite).

Terzo a quota 28 resta, ghiacciato, impietrito (per la sconfitta di ieri - 3 a 2 a Corbiolo - che non ci voleva e nessuno dei rosso-neri si aspettava), cristallizato come una stallattite, il Real Lugagnano del presidente Sergio Coati e di mister Fabio Di Nicola. Natale porta il panettone con l’uvetta amara, ma c’è tanta qualità nel “Real Luga” ed un ritorno di fuoco da intraprendere, eh! Gli “scoiattolini” corbiolesi ricordano il Davide con la fionda che abbatte il gigante Golia: doppia Del 1987 Michele Bombieri per i bianco-granata dell’umile presidente, l’imprenditore Sandro Zanini e per l’undici guidato da Paolo mainente. Poi, l’acuto di Fabio Morandini, classe ’93, ex Real GrezzanaLugo. Per i lugagnanesi con la casacca rosso-nera segnano “Nero” Giardini (l’ex crozzino Nicola, classe ’86) e l’immarcescibile bomber d’area Davide Bertoletti, classe ’92, ex S.Zeno.

Bel 4°, a 24 carati, brilla ora l’A.C. Cavaion di mister Nicola Sabaini: ieri fragoroso, squillante, stordente 5 a 2 rifilato al Lessinia di mister “Boom Boom” Sandro Murarolli (in vantaggio, su rigore, trasformato da Ama Victor Landry, classe ’89; poi, è sempre lui l’autore del secondo gol per il “club della stella alpina” e quindi autore della personale doppietta domenicale. Per i biancazzurri del presidente Michele Ruzzenenti segnano il difensore 1993 Manuel Favetta, il collega di reparto nonché classe ’90 Loris Giacometti, Nicola “torace” Talamioli (1986, ex crozzino), il 1979 Matteo Breoni, e “Il Brigante” Brighenti.

Al più famelico di punti Gargagnago di mister Gianni Pierno il “derby della Valpolicella”, quello vinto per 2 a 1 dai “tricolori” del presidente Stefano Sartori a spese del BureCorrubbio di mister Bonometti. In apertura di tabellino marcatori e così pure in chiusura i marcatori gargagnaghesi, ossia il difensore 1992 Giulio Romanelli e l’ex Garda e ex Bussolengo Moamed Sesay; tra di loro il gol-illusion realizzato dal 1988 Mirko Fasoli.
 
A Cassone, sul sintetico, il Malcesine inanella la vittoria stagionale n.6 e raggiunge quota 21 punti. Mister Marco Martini da Riva del Garda sta facendo lievitare come un pandoro veronese i bianco-granata alto-gardesani, ieri più forti (sicuramente in fatto di reti) degli avversari del basso lago di Garda, il Lazise dello skipper Alfredo Brunazzo. Grande capacità reattiva dei malcesinesi, sotto di due reti, per via del gol (regolare) segnato da Parolini, e quello all’incontrario realizzato da Perantoni contro la propria porta. Il Malcesine non si è disperato, ha atteso l’avversario con i coltelli e i pugnali nella ripresa, in cui è letteralmente dilagato, visto che ha realizzato 3 reti 3: con il pugliese, classe ’91 Andrea Luciano, con il 1983 Giordano Termine e il difensore, classe 1995, Simone Nodari.

All’”Adolfo Consolini” di Costermano, il Consolini ha la meglio – 2 a 1 – sul Sant’Anna d’Alfaedo del croato trainer Rino Sestan. Non basta per i “falchi della Lessinia” il gol d’apertura griffato da Davide Vallicella, classe ’96, ex Valpolicella. La punta, 1990, Andrea Pachera firma la personale, e decisiva ai fini del risultato, doppietta. Infine, all’”Umberto Bassani”, in borgo Milano, il San Marco subisce l’acida spremuta – un’altra di seguito! – servita dal Colà Villa dei Cedri di mister Alessandro “Gardaland” Puttini e del diesse Damiano Tinelli, di professione barman. Pesantissimo ko di 0 a 4, con marcatori giallo-verdi l’ex Boys Gazzo Alex Pietroboni (doppietta per il classe 1985), il 1990 “Buondì” Leonardo Motta (medico) e con l’intramontabile (ancora lui a far garrire la rete avversaria!) Thomas Scienza, classe 1981.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1988)