ULTIMA - 24/1/19 - VITTORIO BETTINARDI PASSA ALL’OLTREPOVOGHERA!

Il trequartista di Villafontana di Bovolone, Vittorio Bettinardi, classe 1999 (14 febbraio), ha da alcuni giorni firmato il trasferimento all’OltrepoVoghera, club pavese di serie D, interessante collettivo di giovani che sta cercando di evitare i play out e guadagnarsi la permanenza nella massima categoria dilettantistica italiana. Bettinardi, studente alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 16^ GIORNATA

E’ UN MONTE D’ORO ANCHE A CHIAMPO. MA IL REAL S.ZENO VICENZA NON MOLLA! VINCONO TUTTE LE DAMIGELLE D’ONORE BERICHE E VERONESI. CADONO BO.CA. JUNIOR, SPORTING BADIA CALAVENA E LOCARA. PARI PER SOAVESI E “COLLIGIANI”
 
Un’apertura di girone di ritorno e di nuovo anno solare, il 2018, all’insegna della grande riconferma delle più titolate nella classifica del girone “C” di Seconda. Il trenino che tira il gruppo, lassù, non si smembra, non si scompone, non si interrompe: sempre il Montorio, a difendere imbattibilità (alla pari della capolista del girone “A”, il PescantinaSettimo) stagionale, e a far l’andatura sempre di +2 nei confronti del Real San Zeno vicentino, che la insegue a 36 punti.

Non deve essere – guardando il verdetto di 1 a 2 a favore dei bianco-nero-verdi veronesi – stata un’impresa facile (ma, è sempre durissimo difendere la leadership per tutte le pretendenti al trono di maggio!), quella ottenuta dai montoriesi di mister Stefano Menini allo stadio di Altissimo Molino, teatro dell’Altavalle del Chiampo di mister Fabio Luigi Gonnella e del presidente Flavio Cavallaro. Ciononostante, appare abbastanza indicativo il duplice vantaggio su campo esterno ottenuto dai veronesi del presidente, il geom. Lorenzo Peroni, grazie all’uno-due siglato dal ’93 Manuel Marcolini e dal dottor Alessandro Caputi (1984).

Tiene bene il morso della corsa e, soprattutto, il passo, la cadenza trionfalistica la vicentina Real San Zeno del massimo dirigente Mauro Bergozzo e di mister Christian Vinoli: al "Dal Molìn” di Arzignano, 3 a 1 per i giallo-blu vicentini a spese dell’A.C. Illasi di trainer Marco Gianesello. In rete grazie alla doppia di Cenzato ed allacuto pavarottiano di Nicola Bergozza (1989). Per i nerazzurri colligiani, invece, il gol della magra consolazione è stato griffato da “Mediolanum” Matteo Caobelli (1987).

Sempre ancorato al 3° posto, a quota ora 30 e lode, il Montecchio San Pietro del coach Piergiovanni Rutzittu, classe 1976: ieri squillante 1 a 5 a Badia Calavena, in casa dello Sporting del desolato mister Loris Rizzìn. Ed è Daniel Rizzìn, classe ’93, l’unico “cecchino” abbadiense. Infatti, crepita la santabarbara nero-verde vicentina a cura del difensore 1984 Daniele Agosti, chirurgico anche nella trasformazione del rigore della doppietta personale, del centrocampista 1997 Alberto Urbani, del difensore 1995 Filippo Danuso e dell’avanti 1986 Stefano Trevisàn.

Vince, e così potenzia il suo 4° posto a quota 29 punti, il Real Monteforte: a Costalunga, i biancazzurri di mister Beppe Castagna piegano, 3 a 2, la matricola Gazzolo 2014 di mister Giovanni Ziviani e del presidente Paolo Valle (in rete due volte col “profeta del gol” Mattia Elia, classe ’93). Per i realmontefortiani, doppia anche per Fabio Zambon e gol davvero decisivo a firma di Andrea Goffredo “Mameli”, per l’inno non nazionale ma di trionfo dei biancazzurri di Monteforte d’Alpone  del diesse Roberto Martinelli.

Vince pure il Giovane Santo Stefano, sempre 5° a un solo punto di distacco dal Real Monteforte, e cioè a quota 28. I “giallo e blu dell’aspargo d’oro” guidati da mister Simone Lazzari battono per 2 a 0 al “Comunale” di Santo Stefano di Zimella il Locara di mister Fabio Faccìn. E, lo fanno, ricorrendo, affidandosi ai colpi da 90 esplosi dall’ex centrocampista del Sovizzo, il 1993 Fall Saliou, e con la “bandiera” Sebastiano Logiudice, classe 1988.

Non riescono a spuntarla – 1 a 1 – le “frecce rosse” soavesi del presidente Franco Adami, “frecce” scoccate dall’arciere Massimo Burato. Sul sintetico del patronato “Sant’Antonio” di Montecchio Maggiore, campo amico del San Vitale 1995 del presidente Pierangelo Meggiolaro ed undici guidato da Mirco Serafini, vantaggio  bianco-rosso vicentino a cura di Cariolato, e impresa resa inutile – quella dei 3 punti già in tasca – per il gol soavese realizzato dall’ex cazzanese, il 1996 Matteo Langella.

Il Brendola va a fare la voce grossa, 0 a 2, sul parrocchiale di Bonaldo di Zimella: e pollice vèrso per i pluristellati giallo e blu del Bo.Ca. Junior di mister Freddy “Mercury” Serato. Il 1985 Matteo Gonella e il centrocampista 1992 Giulio Cervellìn salgono sull’”ara non pacis” ma sull’altare dei trionfatori.

A Castelgomberto, 1 a 1 tra la squadra di casa sponsorizzata Lux – quella del presidente Enrico Meggiolaro ed allenata da Michele Dal Prà – e l’A.C. Colognola ai Colli di mister Massimiliano Signoretto e guidata dal più alto scranno da Tiziano Tregnaghi. In vantaggio, i “nerazzurri del Colle” (non il Quirinale, né il Viminale, eh!) grazie al 1995 Nicola Rudi, in pareggio definitivo, scoccato beffardamente al 90mo, i vicentini giallo e blù, con il freddo esecutore dal dischetto altrettanto ghiacciato, il centrocampista 1997 Luca Faccìn. Colognola ai Colli, che tiene comunque dietro le spalle, a -3, i castellani appena affrontati. Piuttosto che niente – dicono nel Vicentino – meglio sicuramente piuttosto!
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(788)