ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

15/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 17^ GIORNATA

CAROLLO NON BASTA AL “CONCA”: PASSANO GLI EX “INQUILINI” BOVOLONESI. IL CORIANO FA SCATTARE IL SEMAFORO GIALLO AI “VENERABILI”, PRIMA VITTORIA DI MISTER SPADINI, RIPRENDONO A CORRERE I BOYS GAZZO, SCIVOLA ANCORA IL GIPS, AD ALBAREDO LA SFIDA VA ALL’ATLETICO VIGASIO, ORA 3° DIETRO AL MARCHESINO. SESTA VOLTA…”BONA”, CONTRO IL RALDON.

“Pollicino” Coriano blocca il gigante del girone “D” di Seconda categoria, il SanguinettoVenera del trainer – attualmente squalificato –, il polesano Antonio Marini. L’”Eraldo Bottacini” torna ad essere il Fortino amico di sempre dei “granata mulinari” di mister Alberto Fiorini e i capolisti non riescono a spuntarla. Non spuntano ancora – restando in rima – i canini, le fauci dei corianesi perché dal presidente Clemente “Mimum” Visentin ai due fratelli e factotum, Leonardo e Corrado Sarti, il convento passa questo in fatto di punte e bisogna celebrare le nozze calcistiche con i fichi più o meno secchi (l’attacco corianese è in infermeria).
 
Sanguinetto sempre in vetta a quota 39 punti, tallonato a 34 dalla bella realtà dell’Aurora Marchesino, matricola stucchevole ed applaudita di questo raggruppamento. I giallo e blu di mister Andrea Calzolari ieri – in casa loro – hanno asfaltato (5 a 0) il “fanalino di coda” (ultimo assoluto a 8 watt di luminosità) Roverchiara di mister Denis Guerra. Fantastico tris del 1997 Riccardo Dalle Vedove (anche su rigore) e doppietta messa a segno da Manuel Varano, classe ’94.
 
Al 3° posto, un solo gradino sotto, l’Atletico Vigasio di mister Roberto Zorzella: ieri grande impresa dei ragazzi del presidente Gianfranco Pozza, “pirati” per 1 a 2 nell’ostico campo di Albaredo d’Adige. Compagine, quella di mister Manuel Cuccu, impossibile da contrastare soprattutto da centrocampo in su, ma, sotto di due reti (a firma di Michele Adami, ex BorgoPrimomaggio, e di Olajide), e in superfice solo grazie al difensore 1985 Matteo Pellizzaro. Albaredo ora a -3 dall’ultima propaggine, dall’ultimo parallelo della zona play off, molto affollata, visto che a 28 troviamo ben 4 squadre: Bovolone, Concamarise, Gips Salizzole e Boys Gazzo.
 
Al “Cavallaro”, gli ex “inquilini” del “Roberto Bortolotto” (“Ghiggia”) di Concamarise, i “mobilieri” appunto di mister Devis Padovani, hanno ragione, 2 a 1, dei “tartari rosso e neri del Conca” di mister Simone Marocchio (privi a centrocampo dell’aitante 1994, l’ex Legnago Salus, Simone Gasparini, prossimo all’alloro in Lingue). Decide, per i rosso e blu del presidente Claudio Bissoli, una doppia griffata dal 1995 Denis Schiavo. Per “El Conca” aveva momentaneamente pareggiato “Baby” Alessandro Carollo, al suo 11mo bersaglio stagionale.
 
Riprendono la loro bella corsa che li aveva accompagnati per tutta la strepitosa andata, i Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti: a Maccacari, 2 a 1 per i Boys a spese della “penultima del reame”, ossia il Villabartolomea, sotto i bianco-neri del presidente Andrea Beozzo per i gol incassati dal 1990 Matteo Rosa e dal tapìn vincente scoccato da “Brun” Giacomo Cordioli. Per “El Villa” aveva pareggiato illusoriamente i conti il difensore 1993 Giorgio Beozzo.
 
Cade, ancora una volta, il Gips Salizzole di mister Pasquale De Lauri: il teatro dello scivolone è l’”Orvile Venturato” di Bonavigo, dove i biancazzurri di mister Gianluca Corso conquistano i 3 punti vincendo per 2 a 1 grazie alla fucilata (da consumato cacciatore di lepri) Andrea Pesarìn e dalla rasoiata del 1995 Davide Ferrigato. A pochi scampoli al termine, il gol della magra consolazione salizzolese, a firma Del 1991 Edoardo Rossignoli.
 
A Bonavicina, sesta vittoria stagionale della matricola Bonarubiana di mister Luca Mayate: l’A.C. Raldon ci lascia le penne, sgambettato con quel 3 a 1 che reca le impronte digitali dei realizzatori Eddy De Carli (1986), il 1988 Manuel Moretto e il 1986 Andrea Rossetti (il solo bomber classe 1994 Simone Garofolo, invece, per i “ramarri raldonati” di trainer Silvio Donadello).
 
Prima vittoria della gestione Giuliano Spadini in sella al Cà degli Oppi: 2 a 0 al Sustinenza di mister Andrea Bertelli, il quale venerdì aveva compiuto gli anni. Il 1983 Enrico Vicentini, preceduto da Sebastiano Barini: ecco i due frombolieri dei biancazzurri del Comune di Oppeano del presidente Maurizio Marchiotto e del Segretario-cassiere Marzio Olivieri.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1182)