ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 18^ GIORNATA

DOMENICA DEI PAREGGI PER LE “BIG”, IN TESTA NON CAMBIA NULLA. COLPACCI PER DOSSOBUONO E PGS CONCORDIA, IL VALPOLICELLA UBRIACA “EL BUSSO”, PUNTO DELLA SPERANZA E DELLA DISPERAZIONE PER IL TEAM SAN LORENZO PESCANTINA. ARBIZZANO IN ZONA UEFA DOPO AVER BATTUTO IL COMBATTIVO CALMASINO.

Una domenica all’insegna dei pareggi in cui sono incappate le “big” del girone “A”, tanto per ricordare il sommo equilibrio che regna in questo raggruppamento. Il CastelnuovoSandrà di mister Fabrizio Gilioli, preoccupatissimo per l’infermeria affollata di incerottati, prova il sorpasso nella mitica “busa” vigilata dal mezzo busto bronzeo de “El Molena”, al secolo Arrigo Ligabò, indimenticato talent scout-allenatore dei granata sanzenati degli anni ‘70-‘80, e lo fa con il 1999 Nicolò Boni. Ma, è il ruggito del 1998 Giuseppe Martignoni a spegnergli il sogno aureo e regalare il prezioso punto al san zeno di mister Piergiorgio Troccoli.
 
Sempre in cima all’albero di Natale la stellina dei “nero-verdi del basso Garda”, a quota 35 punti. Sotto di una tacca, a 34, troviamo il Pedemonte di mister Stefano Modena, che al suo “Paolo Maggiore” non riesce ad avere ragione – 0 a 0 lo score finale – sulla più famelica di punti Pol. Caselle del trainer lupatotino Massimiliano Canovo, sempre terz'ultima a quota 16 punti.
 
Al 3° posto e dal medico – a dire 33…punti…- la coppia A.C. San Zeno Vr e quel Mozzecane, il quale fatica, mai come in questo inizio di 2018, a trovare la vittoria: infatti, ieri solo 1 a 1 a Peschiera per i ragazzi di mister Nicola Santelli, in vantaggio illusorio con l'ex Fabbrico Lucas Ferreira, e alla definitiva spartizione dell’intero bottino per via del gol arilicense siglato dall'altro nuovo arrivato Matteo Lucenti. Rossoblu di mister Vasco Guerra quart'ultimi con 20 punti ma agganciati al trenino salvezza.
 
Continua a vincere il Pgs Concordia Borgo Milano del nuovo trainer, Luca Righetti da Peschiera del Garda: da quando si è seduto lui in panca – storie del calcio! – i bianco-viola hanno ripreso a mietere punti e a mettere fieno in cascina. Ieri, sul sintetico di Lugo, vittoria squillante, visto lo 0 a 3 con cui il Pgs ha maramaldeggiato in casa degli addomestica “lupi nero-verdi” di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato. Doppia di Giuseppe Blasi, non nuovo a simili non dico doppie, ma reti, quello sì, classe 1996, ed acuto del coetaneo Andrei Craciunescu.
 
Si apre l’asta dei legni scheggiati in casa dell’Arbizzano, opposto al Calmasino, finché non decide lo scarpino di Matteo Ferrari. Giallo e blu arbizzanesi, i quali domenica prossima dovranno fare senza l’ex punta caprinese Andrea Berti (1992), a cui è stato comminato il rosso carminio rettangolare arbitrale. Inutili, ahiloro!, si rivelano i tentativi di andare a rete della “premiata ditta del gol”, Davide De Carli-Alberto Zanolli, e quella tentata dalla “gazzella ghanese” “San” Bonifacio Mochiah. Biancoverdi di mister Luca Ponzini ora quint'ultimi a 21 punti in compagnia di Valpolicella e Real Grezzanalugo.
 
Al velodromo, il Team San Lorenzo Pescantina di mister Gianluca Marastoni guadagna il primo punto dopo settimane di autentica passione e di digiuno quaresimale (0 a 0 finale): l’avversario è uno dei più in vista, il Parona di mister “Ferguson” Flavio Marai, attualmente 9^ migliore realtà del girone “A”. In Postumia, all’altezza di Quaderni, l’Olimpica Dossobuono di mister Armando Corazzoli, passa 0 a 2 e chiude l’operazione-aggancio in classifica a 27 punti. Tutto si consuma nella ripresa, dove vanno a bersaglio pieno lo “spumeggiante” Michele Peroni, ex virtussino, classe 1989, l’anno scorso in forza all’A.C. Zevio, e Papa Kassum Kwesi, punta datata 1992.
 
A Fumane, altra vittoria per il Valpolicella dello skipper caprinese Simone Cristofaletti: la vittima è da definire delle più rispettabili, tralasciando di vedere la classifica, in quanto il Bussolengo, ultimamente, si è fatto – eccome! – rispettare anche dalle big del Torneo. Il risultato di 4 a 2 sulla carta mortifica i rosso-verdi del mister-corniciaio di borgo San Pancrazio, Roby Pienazza, di certo esalta la precisione balistica di un bomber conosciuto e consacrato, qual è Nicola Vicentini (1994), e dell’ex lacisiense Manuel Soprana (1987), anche lui “sacerdote d’area” tra i più precisi, tra i più spietati (doppia, ad imitazione di Vicentini, anche per Soprana). Per “El Busso”, segnano Matteo Tezza, classe 1996, direttamente dal dischetto, preceduto nella gioia (effimera) dal 1997 Marco Pachera.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1975)