ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 18^ GIORNATA

MONTORIO DI MISURA A BADIA, MA ORA A +4 SUL REAL SAN ZENO VI. “CINQUINA” “COLLIGIANA” AL GAZZOLO E “CINQUINA” SUBITA DALL’ILLASI DAL SANVITALE. IL LOCARA FA UN MEZZO PIACERE ALLA CAPOLISTA, OK DEL BO.CA. JUNIOR SUL SOAVE, BENE IL REAL MONTEFORTE E IL GIOVANE SANTO STEFANO
 
Sempre e senza, finora, alcuna battuta d’arresto, Montorio: i “castellani” guidati dal diesse nonché mister Stefano Menini vanno a vincere – anche se in maniera stringatissima: 0 a 1 – a Badia Calavena, in casa dello Sporting di mister Loris Rizzin, mattatore Gianmaria Donisi, classe 1982. Bianco-nero-verdi a quota 44, e 2 punti rosicchiati al Real San Zeno Vicenza.

Vicentini incapaci ieri al “Dal Molin” di Arzignano di superare – 1 a 1 – l’ostacolo Locara (al pareggio i biancazzurri locaresi al 93mo con il 1994 Antonio Marchese; per i bianco-rossi berici di mister Christian Vanoli aveva illuso col suo gol del vantaggio il 1995 Gianmarco Belluzzi). Quindi: Montorio 44 punti, Real San Zeno Vicenza 40, terzo il Real Monteforte a 35 nella giornata che l’ha consacrato famoso nel mondo non solo per il vino e le ciliegie della rinomata vallata d’Alpone, ma anche per la Montefortiana, gara podistica capace di attrarre i più grandi assi della maratona e giunta ieri pomeriggio alla 43ma edizione.
 
I biancazzurri di mister mister Giuseppe Castagna e del massimo dirigente Raffaele Tregnaghi superano per 3 a 1 il Brendola del coach Sdyelar, in rete solamente grazie al 1992 Giulio Cervellìn. Per la terza miglior realtà del girone “C” di Seconda categoria, il Real Monteforte, appunto, doppia di Andrea Goffredo “Mameli”, classe 1994, ed assolo iniziale emesso dal petto di Alex Tirapelle.
 
Al 5° posto, a 31 punti, ancora appaiati come due piccioni sia il Giovane Santo Stefano che il San Vitale 1995, entrambi vittoriosi ieri pomeriggio, il primo per 0 a 1 (bomber Kevin Crestani, 1997, ex Seraticense) allo stadio “Altissimo Molino”, “campo amico” dell’Altavalle del Chiampo, il secondo sul sintetico del “Patronato di S.Antonio” di Montecchio Maggiore, contro l’A.C. Illasi per 5 a 0 (doppietta a cura di Nicolas Signorìn, classe 1990, e del 1982 Fabio Zerbato, e sigillo del 1996 Stefano Zarantoniello).
 
Netto 0 a 5 anche dell’A.C. Colognola ai Colli del presidente Tiziano Tregnaghi a Gazzolo d’Arcole: “poker” calato in rete dall’”avvocato Nicolò” Michael Ghedini (1993) ed assolo emesso dall’ex U.S. Provese Manuel Menini, classe 1997. Nerazzurri che non sono più guidati da mister Loris Fedrigo.
 
Al campo Comunale di Castelgomberto, l’undici vicentino sponsorizzato Lux ha avuto ragione, 3 a 1, sul Montecchio San Pietro del coach Piergiovanni Rutzittu. Vittoria tutta in rimonta, quella ottenuta dai giallo e blu del presidente Enrico Meggiollaro e sortita grazie alla doppia di Traore ed all’acuto di Nikola Miletic, classe 1997. Per i nero-verdi montecchiesi, invece, ha issato la bandiera bianca il quell’Andrea Lovato, classe 1985, che aveva fatto intravedere la vittoria per i ragazzi del massimo dirigente Carlo Boschetti.
 
Infine, sul parrocchiale di via Sambuco, a Bonaldo di Zimella, 3 a 1 della matricola Bo.Ca. Junior del presidente Alessandro Giusti e guidata da Freddy “Mercury” Serato a spese del Borgo Scaligero Soave. Non solo, ma il successo dei pluristellati giallo e blu bonaldesi ha consentito di agganciare a 14 freccette le stesse “frecce rosse” di mister Massimo Burato (in rete solo ed illusoriamente all’inizio con il 1992 Giulio Mancassola). Per il Bo.Ca. Junior hanno urlato “gol!” per due volte l’ex Cologna Veneta, il classe 1996, Jacopo Dall’Omo, preceduto nell’impresa dall’ex Pro Sambo Federico Girardi, classe 1985.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2002)