ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

29/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 19^ GIORNATA

AL BALLO DELLE GRANDI SOLO L’AURORA MARCHESINO STECCA! ORA L’AFFIANCA AL 3° POSTO IL CONCAMARISE. PAREGGIA IL GIPS SALIZZOLE, SCIVOLA IL BOVOLONE, RINASCONO ROVERCHIARA, CORIANO E SUSTINENZA.

Una domenica, la 19ma del girone “D” di Seconda categoria, che non manda in onda colpi di scena particolarmente emozionanti. In testa, regge bene il mal di vertigini il SanguinettoVenera, il quale torna alla vittoria a Bonavicina, 1 a 3, grazie a un triplice vantaggio firmato dall’ex Scaligera, l’ex Venera, il 1983 Andrea Doardo (acquisto dicembrino), dal 1989 Stefano Bertozzo e complice un gol all’incontrario realizzato dal difensore Davide Beghini (1990). Per quelli de “La Bona” di mister Luca Mayate ha segnato il giovane 1998 Fabio Zanoncello, direttamente su rigore.
 
Sangui-venerabili di mister Antonio Marini sempre al comando con 43 punti e due sole sconfitte; seguiti a 4 tacche di distanza dall’Atletico Vigasio di mister Roberto Zorzella, ieri “corsaro” per 0 a 1 a Marchesino, contro i gialloblu di mister Andrea Calzolari, grazie alla rete di “Spedy Gonzalez” Michele Adami, sempre lui, il classe 1987, ex BorgoPrimomaggio e San Giovanni Lupatoto. Al 3° posto a 34 freccette ora la coppia Aurora Marchesino-ASD Concamarise.

I “tartari rosso-neri” catechizzati dall’esperto trainer, il raldonate Simone Marocchio, si impongono fuori casa, esattamente a Cà degli Oppi, per 0 a 3. Gol numero 14 per “Baby” Alessandro Carollo, imitato dall’albanese trapiantato a Bovolone, ossia Ardjan Shkrepa, e dall’ex “golden boy” del Legnago Salus, il futuro laureato in Lingue straniere (cirillico compreso) Simone “l’è Bel”, Gasparini, classe 1994. E’ rientrato – anche se nella misura di una mezzoretta - nel “Conca” il futuro avvocato Matteo Tondello, classe 1994; tra i pali, ha ripreso il suo posto, dopo infortunio, l’ex Poggese di serie D, Ermanno Berardo, subentrando a Mirko Faccincani, campione non solo in porta, ma pure nella disciplina di kick-boxing.
 
Quinto a 32 punti, il Gips Salizzole del presidente Leonello Migliorini: ieri pomeriggio in illusorio vantaggio in quel di Maccacari i rossoblu di mister Pasquale De Lauri grazie al maturo (1981) ex Bovolone Paolo Magnaguagno, ma alla fine ripreso dai Boys di mister Matteo Gobbetti con una precisa quanto velenosa unghiata di “treccine” Austine, classe 1992.
 
Ma, è anche la domenica del riscatto delle “Cenerentole”: prendi, ad esempio, il Roverchiara, compagnia di bravissimi ed affiatati ragazzi, che, stanco di subire goleade, si scatena all’”Orvile Venturato”, rifilando un 2 a 3 all’arsenico ai “cugini” biancazzurri bonadicensi di mister Gianluca Corso. Addirittura, costoro, al pari dopo il primo dei due gol firmato da Faccioni grazie al rigore trasformato dal solito Andrea “Carlo Cracco” Pesarìn. I roverchiaresi sono in gran giornata, e trascinati da un ottimo Manuel Mirandola (cameriere a tempo perso in una pizzeria della sua Isola Rizza) vanno in rete (e non in internet!) grazie al rientrato Abdelkeir Khouziba (1991), e, nuovamente col già citato Alberto Faccioni. Inutile il gol del momentaneo 2 a 2 bonadicense a firma di Davide Ferrigato.
 
Sesto a 31 punti resta il Bovolone, avvicinato a -1 dall’A.C. Raldon, ora a 29 punti. E, sono proprio i “ramarri” raldonati a fare lo sgambetto, al “Cavallaro” (1 a 2), ai rilanciati “mobilieri” di mister Devis Padovani (in vantaggio per primi con Clement Airhienbuwa). Bomber Simone Garofolo (1994) e il 1987 Daniele Bendazzoli confezionano il colpaccio per i neroverdi di mister Silvio Donadello.
 
All’”Eraldo Bottacini”, l’ASD Coriano si aggiudica la “partita del secolo”, ossia il derby tra i due club attivi nel Comune di Albaredo d’Adige: 2 a 1 per i “granata mulinari” di mister Alberto Fiorini, con le 3 reti tutte scoccate nella ripresa, a partire dal centrocampista 1996 Daniele Tabarìn (dirimpettaio degli impianti sportivi corianesi e ritornato ai suoi livelli), per passare al pareggio-illusion per gli albaretani di mister Manuel Cuccu (ex di turno) ad opera del 1991 Nicolò Lapolla, e per chiudere col gol-vittoria siglato da Aboubaker.
 
Perde ancora il Villabartolomea, fino a scivolare all’ultimo spinoso e solitario posto, ora a 9 punti. 1 a 2 e passa quel Sustinenza, che ha ritrovato bomber Alessandro Pasotto (ieri, però, con le polveri bagnate!) e una sua discreta performance. Eppure, in vantaggio i bianco-neri di mister Gianni Rossi da Bergantino rodigino grazie all’ex ceretano, il classe 1993, Giacomo Buosi; ma, poi, sotto per le reti firmate dai “Celeste della Bassa” di mister Andrea Bertelli, ossia da Andrea “Tarocheto” Tarocco (1982) e da Dusan Bjelivuk, classe 1992.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1197)