ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

5/2/18
PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D - 22^ GIORNATA

LA VIRTUS VECOMP BATTE LA CAPOLISTA CAMPODARSEGO (2-1) E RAFFORZA IL 2° POSTO, ALTRA VITTORIA PER IL LEGNAGO CONTRO LA LIVENTINA (3-2), 2018 NERO PER L'AMBROSIANA (0-3)

Grande vittoria della Virtus Vecomp che al "Gavagnin-Nocini" ha la meglio sul Campodarsego per 2 a 1. primo tempo che vede i padovani ospiti di mister Fonti alla continua ricerca del gol ma la Virtus non si fa sorprendere e in contropiede cerca di pungere con Manarin e Grbac. Il portiere ospite Pirana non compie interventi mentre il numero uno locale Sibi deve intervenire in più riprese per portare i rossoblu negli spogliatoi sullo 0 a 0. Molto più spettacolare e combattuta la ripresa che vede il vantaggio dei rossoblu locali arrivare al 22° con Paolo Grbac che batte Pirana con un tiro dalla distanza. I biancorossi hanno una rabbiosa reazione che porta al pareggio a 5 minuti dalla fine con Kabine che con una bella mezza girata scarica in rete l'assist di Pietribiasi. Sulle ali dell'esntusiasmo gli ospiti si sbilanciano in avanti alla ricerca del gol vittoria ma al 93° su un rilancio difensivo Michael De Marchi s'invola verso la porta avversaria, resiste al ritorno di Leonarduzzi, e fa secco Pirana in uscita segnando il gol del 2 a 1 che decide il big match della 22^ giornata. Domenica prossima i rossoblu saranno di scena ad Adria contro l'Adriese che ieri ha vinto a Chioggia contro la Clodiense per 3 a 2.

Vittoria importante al «Sandrini» del Legnago che batte la Liventina 3 a 2, nonostante i due sfortunati autogol del biancazzurro Dabo. Con questi tre punti il Legnago conferma l'undicesimo posto in classifica, in zona salvezza alla vigilia di impegnative partite con Arzignano in trasferta e Mantova (in casa). Dopo tre minuti Liventina in vantaggio: Furlan fa il vuoto sulla fascia e conclude a rete, il pallone sembra uscire a lato ma Dabo nel tentativo di rinviare lo mette nella sua porta. Nel penultimo minuto di recupero il Legnago pareggia: cross di Dabo in area e perentoria inzuccata di Peinado al suo quinto gol in campionato. Nella ripresa la partita per un quarto d'ora non dà emozioni ma poi s'infiamma. Al 29' Liventina ancora in vantaggio: scatto in profondità di Furlan che non trova ostacoli. Cuoco respinge corto, Soncin tira a rete, il pallone rimbalza sul petto di Dabo e termina il rete. Il Legnago non si scoraggia e al 33' pareggia: azione Peinado-Marchetti con cross in area trevigiana, c'è bagarre in area e l'australiano Taylor riesce a trovare il sinistro che non da scampo all'esperto Peresson. Al 38' Legnago in vantaggio: cross in area di Marchetti e Zanetti allunga la gamba e batte Peresson per il 3 a 2 finale. Domenica l'Arzignano attende al "Dal Molin" il Legnago, vicentini che ieri hanno perso a sorpresa in casa del Montebelluna 1 a 2.

Continua il ritorno da incubo per l'Ambrosiana che nel 2018 non ha ancora raccolto punti. Ieri, 3 a 0 incassato in casa contro l'Union Feltre che inguaia la squadra di mister Tommaso Chiecchi. I bellunesi si portano subito sul 2 a 0 con Tanasa e Pelizzer dopo un quarto d’ora e Alessio Rizzo chiude la gara qualche secondo prima del riposo con il terzo gol che ammazza i rossoneri. Nella ripresa gli ospiti ad un quarto d’ora dalla fine falliscono anche un rigore. Ora i rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli devono assolutamente fare punti domenica prossima sul campo del Tamai che ieri ha battuto in trasferta per 2 a 0 il Delta Porto Tolle.

Nelle altre gare in programma ieri, valide per la 22^ giornata di campionato, il Belluno ha battuto 3 a 0 il Calvi Noale, l'Abano è stato travolto in casa dal Mantova 0 a 4 mentre Cjarlins Muzane-Este si è chiusa sullo 0 a 0. Il Campodarsego nonostante la sconfitta rimane in vetta con 48 punti davanti alla Virtus Vecomp che incalza a -1 e stacca l'Arzignano Valchiampo fermo a 44 punti. Quarto con 40 punti c'è sempre il Mantova seguito ora dall'Este agganciato dall'Union Feltre a 36 punti. L'Ambrosiana è sempre quint'ultima con 22 punti mentre si allontana dalla zona a rischio con 27 punti il Legnago, sempre all'undicesimo posto ma ora a +4 dai play-out. Dietro sempre penultimo il Calvi Noale fermo a 17 punti davanti all'Abano fermo a 16 punti.

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(594)