ULTIMA - 20/3/19 - TUTTI I RISULTATI DI OGGI. L'ISOLA RIZZA CONQUISTA LA FINALE

Il Caldiero Terme conquista un pareggio in trasferta che gli da ottime possibilità di passare il turno ed approdare alle semifinali della Coppa Italia - Fase Nazionale. I gialloverdi di mister Cristian Soave hanno pareggiato 1 a 1 nella gara di andata del doppio confronto contro gli astigiani del Canelli, che hanno battuto nel turno precedente il leggendario
...[leggi]

PRIMA PAGINA

5/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 20^ GIORNATA

MONTORIO E REAL SAN ZENO VI CADONO INSIEME. MA, LO SCETTRO E’ SEMPRE VERONESE! REAL MONTEFORTE E GIOVANE S.STEFANO SI TALLONANO AL 3° E AL 4° POSTO E A 1 SOL PUNTO. DOMENICA “NERA” PER GAZZOLO, SOAVE, BADIA CALAVENA E COLOGNOLA. LOCARA, SQUADRA DI…MARCHESI, ILLASI RAGGIUNTO A BONALDO.

La 20ma giornata del girone “C” di Seconda categoria riserva il cardiopalma che accomuna sia la capolista Montorio sia l’immediata sua inseguitrice, la vicentina Real San Zeno: entrambe cadono, il Montorio fuori casa, a Castelgomberto, in casa della neo-retrocessa sponsorizzata Lux, 1 a 0, mattatore Traorè, mentre i vicentini al “Dal Molin” di Arzignano, sgambettati per 1 a 2 dall’Altavilla del Chiampo. Per i giallo e blu di mister Christian Vinoli, aveva illuso bomber Nicola Bergozza, classe 1989; ma, la reattività degli altovalligiani è stata poderosa: Ivan Savkovic (1992) e il coetaneo Davide Piana,…spianano la strada del successo ai rosso-verdi di Altissimo Molino, presieduti dal più alto scranno da Flavio Cavallaro (mister? Fabio Luigi Gonnella).
 
Non cambia nulla, nonostante la scossa tellurica di alta portata e sconquasso: sempre il Montorio al comando, con i suoi 44 punti, dietro, a una sola tacca di distanza, e cioè a 43 il ruggente Real San Zeno Vicenza. Terzo, a 38 carati, il Real Monteforte di mister Beppe Castagna: al “Fa.Lou.Sal.” di via della Conciliazione di Monteforte d’Alpone, 3 a 0 secco dei biancazzurri del presidente Raffaele Tregnaghi e del diesse Roberto Martinelli al Colognola ai Colli del presidente Tiziano Tregnaghi (caso di omonimìa presidenziale, o no?), privo fino a maggio di bomber Ghedini, gravemente infortunatosi un paio di feste addietro. Le reti recano i sigilli dell’ex Gambellara, il 1997 Matteo Franchetto, e di Alex Tirapelle (doppia per lui!).
 
Vince extralarge, 0 a 4, anche il Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari: il colpaccio si consuma a Badia Calavena contro lo Sporting di mister Loris Rizzini, con doppietta imbracciata (ed esplosa) dal 1996 Edoardo Maggio, ed assoli emessi alla Luciano Pavarotti dall’ex Seraticense, Kevin Crestani (1997), e dal difensore 1995 Riccardo Albiero.
 
Al 5° posto, a 35 il San Vitale 1995: 3 a 3 al sintetico del “Patronato Sant’Antonio”, tra i padroni di casa biancazzurri vicentini e i pari colore di casacca, il Locara di mister Fabio Faccin (in rete grazie all’ex La Contea, il 1988 Davide Marchetto – doppia per lui! – e all’assolo di Antonio Marchese, classe 1994). Per i vicentini sanvitaliani di trainer Mirco Serafini, invece, hanno esultato, palla in rete!, il 1990 Nicolas Signorìn, il difensore 1997 Andrea Meggiolaro e Bajramaj.
 
Una conclusione da 3 punti di sapore cestistico, quella scoccata nel cuore della ripresa dal molto interessante giovane del 2000, tal Nicola Urbani: grazie anche a lui, il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu va a imporsi, 0 a 1, in casa del “fanalino di coda” Gazzolo 2014 di mister Giovanni Ziviani e del presidente Paolo Valle.
 
Il Brendola supera di misura, 1 a 0, il Borgo Scaligero Soave, lasciando le “frecce rosse” di mister Massimo Burato al quart’ultimo posto a quota 17 punti (uno in più del Bo.Ca. Junior, uno in meno dell’Illasi). A decidere per i biancazzurri berici ancora il maturo centrocampista (classe 1985) Francesco Crestani. Brendolesi di trainer Sdyelar a metà classifica, a 29 freccette.
 
A Bonaldo di Zimella, la matricola pluri-stellata giallo e blu del Bo.Ca. Junior di mister Freddy “Mercury” Serato impatta sull’1 a 1 difronte all’Illasi di mister Carlo Fiorio. In vantaggio i biancazzurri colligiani grazie a “Mediolanum” Matteo Caobelli (1987), sempre nella ripresa, a pochi spiccioli al termine, dal bonaldese Federico Girardi, classe 1985, ex Pro Sambo e Zevio.
 
Imperdibile, domenica prossima, 21ma giornata, la sfida Giovane Santo Stefano-Real San Zeno Vicenza: ovvero, la 4^ migliore realtà attuale opposta alla diretta inseguitrice – Il Real San Zeno Vi – del fuggitivo Montorio del mister e diesse Stefano Menini. Un match con una Borsa in palio di esatti 80 punti. Che dire?

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(827)