ULTIMA - 26/3/19 - IL PUNTO SULLE NOSTRE SQUADRE GIOVANILI ELITE E REGIONALI

Facciamo il punto sulle squadre giovanili veronesi dei tornei Elite e Regionali delle categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi, quando mancano poche gare alla fine dei campionati. Nella categoria Juniores Elite, girone A, comanda ora il Camisano che con 50 punti precede il San Giovanni Lupatoto di mister Matteo a 46 punti dopo la sconfitta 1 a 0 contro il
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 21^ GIORNATA

“VILLA” COSTRETTO ALLA RINCORSA NEL 4-4 DI MONTECCHIO, MA SEMPRE CAPOLISTA A +4. IL CARTIGLIANO “RUBA” IL 2° POSTO AL CALDIERO, LA “BELFIO” BATTE “EL VALGA” E SALE AL 5° POSTO.  IL VIGASIO NON PASSA A SONA, TORNA AL SUCCESSO LA PROVESE, SCACCO MATTO AL BARDOLINO, “CINQUINA” AL TEAM S.LUCIA.

Al “Gino Cosaro” di Montecchio Maggiore, il big match della 21ma giornata del girone “A” di Eccellenza non conosce né vincitori né vinti: termina su un chiassoso 4 a 4, con gli azulgrana di mister Alberto Facci costretti sempre a fare da cacciatore contro la “lepre” bianco-rossa in fuga (Simone Primucci, classe 1991, Hakim Calgaro, 1989, entrambi gli avanti montecchiesi hanno firmato la doppia personale). Per il Villafranca, hanno scosso la rete alle spalle del 1996 Dennis Bertoldo, Michele Porcelli (1995), il 1990 Alessandro Elia (1990), Manuel Caridi e il 1999 Martins Gomes Elluan.
 
Il bicchiere è certamente mezzo pieno per il“Villa”, perché esce indenne dall’insidiosa trasferta, più mantiene il suo capitale di vantaggio a +4; e, questo sul Cartigliano. Il quale, ieri pomeriggio, si è imposto per 0 a 1 in riva al Fibbio, in casa del San Martino-Speme di mister Pippo Damini e del presidente Alessandro Sabaini. Mattatore dei vicentini è stato il difensore 1994 Alessandro Miotti. Ma, ai sanmartinesi non è andato giù l’arbitraggio, e la protesta è costata l’espulsione dello stesso coach degli sconfitti, Damini, appunto. Peccato perché i biancazzurri di mister Alessandro Ferronato hanno trovato il varco vincente sull’unico tiro in porta effettuato nei 90 e più minuti di gara.
 
Villafranca a 42, Cartgliano secondo a 38, Caldiero 3° a 37, perché costretto a considerare i secondi di recupero per non andare al tappeto, all’ombra di Giunone, contro uno spavaldo Valdagno Vicenza di mister Mario Vittadello e del presidente dei “lanieri”, l’imprenditore nel ramo delle macchine agricole e dei motori, Roberto Maria Coda, per un buon decennio una sorta di Sottosegretario del Ministero dell’Agricoltura di Fidel Castro durante il suo lungo soggiorno a Cuba. Da quando si è seduto in panca Vittadello, il ValdagnoVicenza del diesse roveretano Gabriel Maule non ha più conosciuto l’onta della sconfitta, anche se continua attualmente a rivestire l’ingrato compito di “fanalino di coda” a 17 punti. Per i biancazzurri “lanieri” aveva illuso l’avanti 1998 Cesare Bressan; è riuscito a rimediare, per il rotto della cuffia, il bomber polesano Giovanni Guccione, classe 1989.
 
Il Montecchio occupa il 4° posto a 36 freccette, dietro i “termali” di mister Cristian Soave a 32 ecco la Belfiorese di mister Roberto Maschi. La quale ieri al “Comunale” di via Fanin, ha battuto per 2 a 1 la matricola F.C. Valgatara dei tre fratelli Aldrighetti e dell’ex difensore dell’Hellas Verona e del Pavia, Dario Biasi. Duplice il vantaggio biancazzurro, grazie ai colpi andati a segno da parte di Franco Ballarini e di Matteo Vignaga. Per “El Barça della Valpolicella”, all’inizio del secondo round è stato il 1984 Siro Franceschetti a tentare di dare il la alla rimonta dei valpolicellesi del giovane trainer Jody “Scheckter” Ferrari.
 
Ustionante, bruciante “cinquina” rifilata dal Pozzonovo al malcapitato Team Santa Lucia Golosine di mister Marco Tommasoni: i padovani stanno via via recuperando i propri assi incerottati e la squadra di mister Massimiliano Sabbadin ha ritrovato salute e punti per strada. Nel ricco carnet patavino, risaltano gli squilli emessi dall’argentino Mariano Mangeri, classe 1992, autore della doppia, alla pari di bomber Enrico Bortolotto, classe 1981, infine, l’acuto solitario del 1997 Simone Bernardi. Per gli “aquilotti” santaluciani, “orfani” del loro “puntero” (8 reti) Emilio “Eliseo” Brunazzi, ha firmato il gol della magra consolazione il 1995 Marco Raimo. Team sett’ultimo a 25 punti, con il triste primato della difesa più colabrodo fino ad ora del raggruppamento: 34 reti subite.
 
Al “Virgilio Maroso”, torna a sorridere la Marosticense di mister Ezio Glerean dopo 3 sconfitte di fila: ieri, 2 a 1 a favore dei rosso-neri alto-vicentini a spese del Bardolino di mister Matteo Fattori, ora penultimo a 19, in compagnia dell’F.C. Valgatara. E, pensare che per i “giallo e blu del Benaco” del presidente Aldo Gianfranceschi aveva segnato per primo il 1995 Mirko Imperatrice, ex Mori Santo Stefano. La reazione della Marosticense si materializzava nell’uno-due siglato dal 1995 Dusan Petronijevic e dall’interessante difensore, il classe 2000, Samuele Rossi.
 
Sesto risultato utile di seguito per l’U.S Provese di mister Paolo Beggio e del presidente Franco Chilese: 2 a 1 alla padovana Vigontina di mister Beppe Camparmò, la quale era passata in vantaggio grazie al rigore trasformato da Cazzadore. Ma la reazione dei rosso-neri della frazione di San Bonifacio non si faceva attendere, e prima l’ex Villafranca, il classe 1991 Pietro Filippini, poi, il 1987 Andrea Tecchio, facevano virare la barca verso la vittoriosa rotta.
 
Buon pari del Sona di mister Andrea Zoccatelli: i rosso e blu riescono a imporre il semaforo arancione dell’1 a 1 al più quotato Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro. In vantaggio con Adriano Bernandes, i rosso e blu della “famiglia Valbusa”, mentre i "guerrieri del tartaro" arrivavano al pari definitivo grazie all’incornata del nogarese Francesco Baschirotto (9 febbraio 2000), il quale aveva iniziato la preparazione estiva in serie D, nelle file dell’Ambrosiana.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1130)