ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 21^ GIORNATA

PESCANTINISSIMO IMBATTUTO E A +6 SULLA COPPIA PASTRENGO-REAL LUGAGNANO. NON SI FERMA LA CORSA DEL MALCESINE, SPLENDIDO E SOLITARIO 4°, IL LAZISE RITROVA BOMBER PINAMONTE E PAREGGIA. COLPACCIO DEI “CEDRINI” E DEL “GARGA”. BOMBER BENDAZZOLI FIRMA L’EXPORT BURECORRUBBIESE.

Solita cantilena, quasi da disco rotto, in testa al girone “A” di Seconda categoria veronese. Il PescantinaSettimo della lunga imbattibilità – salita ora a 21 giornate! – non cambia passo né spartito e mantiene a 6 le distanze – il rapporto è di 49 a 46 - dalla coppia degli inseguitori, quella formata da Real Lugagnano e Pastrengo. 

I rosso-neri di Lugagnano di mister Fabio Di Nicola s’impongono per 1 a 3 a Fosse, “nido” dei “falchi della Lessinia” di mister Francesco Corazzoli, in rete soltanto con il 1985 Simone Benedetti su rigore e dopo che le 3 lepri real-lugagnanesi (Stefano Rognini, doppia per l’ex Virtus e Grezzana, classe 1989, ed acuto di “San” Gottardi (Nicolò, classe 1994) erano uscite dalle loro gabbie.
 
Ma, anche il Pastrengo, eh, al “Comunale” di via Rovereto, non abbassa la guardia: 3 a 0 alla Pol. A.Consolini, con i gialloverdi di mister Paolo Brentegani che passano grazie alla doppia di Alberto "Dybala" Ronconi e la rete singola di "Sasha" Pesic, ex Alba Borgo Roma e Nogara, classe 1983.
 
Il PescantinaSettimo in via Monti Lessinia asfalta, 5 a 1, gli umili quanto tenaci “scoiattolini” corbiolesi di mister Paolo Mainente e del segretario Silvano Grobberio, colpito recentemente dal lutto per la scomparsa del padre. E’ verso la mezz’ora della ripresa che i bianco-rosso e blu del trainer lupatotino Gianni Canovo cominciano a dilagare; perché il primo tempo si era concluso con la botta del mozzecanese Simone Bonetti e con la risposta dell’ex Lugo, Fabio Morandini, 1993. E’ il classe 1994 Matteo Allegrini ad alzare i calici di vittoria carichi del suo prezioso vino e a spianare la strada della goleada a Nicola Gottoli, al 1984 Mattia Paiola e al 1992 bomber Stefano Bonato.
 
Splendido 4° classificato il Malcesine della famiglia Bortolino e Gigi Marchiotto e portato mai così in alto nella sua recente storia dallo skipper di Riva del Garda, Marco Martini: ieri, 0 a 4 agli impianti sportivi “La Bassa” di Cavaion veronese. Le reti malcesinesi sono state messe a segno dal 1990 Nicola Zanotti, dal 1989 Nicola Lutterotti, figlio del mitico capitano del Trento Calcio negli 8 anni di C1 con le “aquile giallo e blu” (ma ha giocato anche a Vicenza, sempre in C1), classe 1950, dal 1999 Matteo Brighenti e dal pugliese, il classe 1991 Andrea Luciano.
 
Il Lazise di mister Alfredo Brunazzo ritrova nei suoi reparti l’ex bomber di Bristol, Novara e Lumezzane, il classe 1978, Lorenzo Pinamonte, non invece la vittoria. Semmai, il pari in rimonta proprio con il “Pinna” da Brenzone. Ma dopo che i “leoni rosso-verdi” della San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio e dell’ex centrocampista della Berretti del Mantova, il classe 1995 Riccardo Biondani, erano passati in vantaggio per primi con Pietro Padovani, classe 1996, ex A.C. Lugagnano.
 
Al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano di Valpantena, altro capitombolo dei bianco-neri di mister Riccardo Olivieri: 2 a 3 e passa il Gargagnago di mister Gianni Pierno, autori di una spettacolare “remuntada”, visto che la Juventina si era portata sul 2 a 0 grazie ai gol segnati dall’esperto ex pescantinese Giovanni Tosi e dal 1996 Elia Morandini. Infatti, i “tricolori della Valpolicella” del presidente Stefano Sartori azionavano le marce alte e sfrecciavano grazie al 1992 Giulio Romanelli, al difensore classe 1995 ex Pedemonte Federico Bronzati e a Moamed Sesay.
 
A Velo Veronese, in località Campe, frama il Lessinia di mister Gianfranco Gelmini: 0 a 1 ed a esultare questa volta, per la loro vittoria stagionale n.5, sono i “Cedrini” di Colà Villa dei Cedri, sguinzagliati da mister Alessandro “Gardaland” Puttini e di bomber Enrico Olivieri . Di “Marlon” Prando, Andrea, ex CastelnuovoSandrà, classe 1996, il tiro da 3 punti; che consente ai giallo-verdi del presidente Gianluca Montresor di scavalcare proprio la preda appena conquistata, col nuovo rapporto che è di 19 punti per i “cedrini” a 18 per quelli del “club della stella alpina” del presidente Matteo Guglielmini.
 
Il Burecorrubbio, grazie alla vittoria di ieri di 1 a 3 conseguita a Rivalta di Brentino Belluno, si assesta al sett’ultimo posto in classifica a quota 26, a braccetto del Gargagnago. E’ l’ex pedemontano avanti Paolo Bendazzoli, classe 1990, autore di una doppietta, a trascinare i bianco-viola valpolicellesi alla vittoria, dopo che i valdadigini della famiglia Cipriani avevano cercato di ridurre le distanze con il centrocampista 1992 Simone Bazzè. Fabio Lonardi, classe 1988, quindi, il già menzionato bomber Bendazzoli hanno fatto prendere il largo ai ragazzi di mister Raffaele Pachera e del presidente Massimiliano Zago.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1299)