ULTIMA - 19/3/19 - VIAREGGIO CUP: MINUTO DI SILENZIO IN RICORDO DI CINO MARCHESE

In occasione delle gare degli ottavi di finale della 71ª Viareggio Cup in programma domani (martedì 19 marzo) sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Cino Marchese, il noto manager sportivo, amico da sempre della rassegna giovanile, scomparso domenica. L’iniziativa è stata adottata dal consiglio direttivo del Centro Giovani Calciatori, la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/3/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 24^ GIORNATA

IL VILLAFRANCA ALLUNGA A +3 SUL CARTIGLIANO, IL CALDIERO SCIVOLA NEL POZZONOVO! 5^ LA BELFIORESE “PIRATA” A S.LUCIA. SUCCESSI PREZIOSI PER SONA, BARDOLINO E VALGATARA, VIGASIO E PROVESE NON SI SUPERANO

Si ritorna a giocare, dopo la sosta imposta dalla neve marzolina. Nel girone “A” di Eccellenza veneta, il Villafranca stacca altri 3 punti importanti per la sua corsa verso il titolo: ora gli azulgrana di mister, il “dottor Sottile” Alberto Facci, sono a +3 (il rapporto è di 45 a 42) sull’immediata inseguitrice, l’alta-vicentina Cartigliano. All’ombra del “castello delle sfogliatine”, l’undici del diggì, il pugliese Mauro Cannoletta, sminuzza con un secco 3 a 0 il San Martino-Speme di mister Pippo Damini, confinandolo al quint’ultimo posto a 24 punti. Pape Faye Ibou, classe 1989, ex Bardolino, quest’anno in strepitosa performance, poi, “il profeta del gol”, Alessandro Elia, classe 1990 ex Oppeano, ed infine, il sirmionese Samuele Avanzi, classe 1991, e capitano di lungo corso dei castellani sono gli spedizionieri dei 3 pacchi-gol esplosi davanti all’estro sanmartinese Carletti.
 
Al parrocchiale “San Pio X”, il Cartigliano, in vantaggio con una stoccata… di Stocco (l’avanti Andrea, classe 1997), si fa rimontare dai “cugini” bianco-rossi del Montecchio Maggiore di “patròn” Romano Aleardi, nella persona di Matteo Casarotto, classe 1998. Al Cartigliano il secondo gradino argenteo, ai predecessori dei nobili Montecchi – nobil sangue cui apparteneva l’innamoratissimo di Giulietta dei Capuleti, il Romeo shakespeariano, per intenderci! – il 3° posto a 40 freccette condiviso con il Caldiero del presidente Filippo Berti.

“Termali” di mister Cristian Soave che ieri sono caduti nel…Pozzonovo di mister Massimiliano Sabbadin e del diesse Claudio Marzola: 2 a 0 per i padovani, frutto dei centri azzeccati in pieno dall’argentino Mariano Mangeri (1992) e dal “companero de le “pampas”, Josè Orlando Pasetto, classe 1986. Gialloverdi sempre terzi a cinque punti dalla vetta e in piena lotta per il titolo e un posto ai play-off.
 
La Belfiorese del caldierese coach Roberto “il divino” Maschi, lemme lemme, sale al 5° posto a 38, esattamente alla vigilia della gara interna di domenica prossima, quando a Belfiore accoglierà la capolista Villafranca, e va a vincere, ieri pomeriggio, nel campo di via Sant’Elisabetta, in casa del Team Santa Lucia Golosine. Il gol decisivo di Enea Bolcato matura nel cuore della ripresa, e, alla pari di una freccia di Cupido, va a insaccarsi direttamente nel cuore dei volonterosi “aquilotti” di mister Marco “ricciolino” Tommasoni. Si rifà, dunque, con gli interessi il morale dei belfioresi, un pochino abbacchiato per l’eliminazione in Coppa Italia Dilettanti.
 
All’”Umberto Capone”, il Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro vede giganteggiare i due portieri: quello biancazzurro di casa, l’ex Mantova Francesco Bonato (1993), e il dirimpettaio dell’U.S. Provese di mister Paolo Beggio, l’ex vigasiano Mattia Maragna, classe 1990. Alla fine ne esce uno 0 a 0 che muove la classifica di entrambe.
 
Vittoria salvifica – siamo al centro della Santa Quaresima - per l’F.C. Valgatara di mister Jody “Schekter” Ferrari, il trainer più giovane (è classe 1984) e che più di tutti gli altri suoi colleghi del girone ha spiccato il salto della panca più alto: al leggendario “Stadio dei Fiori” di Valdagno, 0 a 3 del “Barça della Valpolicella” di Marco Ferrari a spese dei biancazzurri “lanieri” del coach Mario Vittadello (l’anno scorso alla guida del Cerea) e del presidente, il dr Carlo Maria Coda, sempre più papabile all’acquisizione dell’amato Vicenza Calcio. Per il Valgatara, gol griffato Armani (l’ex virtussino Simone, classe 1997), Marchesini II, non la “puleggia” paronese Enrico, ma l’enfant prodige ex Sona, Marco, classe 1999, infine, l’ex lupatotino Dario Scardina, classe 1987.
 
Buona sorsata di rosso – pari a una vitale flebo di sangue ossigenante – per il Bardolino di mister Matteo Fattori e del presidente Aldo Gianfranceschi. In riva al Lago di Garda, 1 a 0 dei giallo e blu a spese della Vigontina San Paolo di mister Beppe Camparmò, decisivo sotto rete “Ciro” Ferrara. Rosso sventolato al numero 5 bardolinese Allegretti, il quale salterà la trasferta di domenica prossima prevista a Valgatara.
 
Il Sona di mister Andrea Zoccatelli cala il “poker caraibico” in casa sua e a spese dell’EuroMarosticense di mister Ezio Glerean: 4 a 2 e rosso-neri alto-vicentini che non navigano ora certo in acque tranquille, condividendo il terz’ultimo posto a 23 punti con l’F.C Valgatara. Doppia dell'argentino classe 1987 Franco Caraccio, preceduta dagli acuti emessi dall’ex Adriese, il classe 1986, Adriano Bernardes, e dal gol all’incontrario firmato dal difensore Diego Toniolo, classe 1986. Vicentini illusoriamente in vantaggio grazie a Bizzotto, imitato più tardi nell’impresa da “Peppino” De Filippo, ossia Fabio Roia, classe 1993.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(928)