ULTIMA - 18/4/19 - MATTEO SCAPINI RILANCIA L'AMBROSIANA VERSO LA SALVEZZA

Si è giocata oggi la 32^ giornata del girone B di serie D che vedeva in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte in zona play-out. L'unica a giocare in casa era il Villafranca di mister Alberto Facci che ha perso 2 a 1 contro il Como, capolista del girone con 83 punti. Lariani in doppio vantaggio con Dell'Agnello alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/3/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 24^ GIORNATA

NOGARA SEMPRE “LEPRE”, ISOLA RIZZA SEMPRE “CACCIATORE”. MA, OCCHIO A COLOGNA E VALDALPONERONCA’! FANTASTICO 5° POSTO DEL CAZZANO, IL S.G.ILARIONE SI SCROLLA DI DOSSO IL POZZO, IL CASALEONE SBRANA I BOYS BUTTAPEDRA!

Non cambia nulla, alla ripresa del campionato del girone “B” di Prima categoria, sempre molto combattuto, sempre molto incerto ed avvincente. I “cosacchi del basso Tartaro” nogaresi di mister Walter Bampa, passano 0 a 1 a Tregnago, con una beccata assai velenosa sferrata da Antonio “Corvo” Corbo e mozzano il capo ai giallo e blu di mister “Re” Andrea Defazio da Barletta di Bari, facendolo capitolare davanti al pubblico amico dell’”Antonio Perlato”.

Nogara sempre al vertice del raggruppamento a +1 (46 a 45) sull’A.C. Isola Rizza, ieri in riva al suo Piganzo vittoriosa con l’asciugamano (2-1) contro il famelico di punti, nonché ultima della classe Scaligera. Il promettentissimo marocchino, l’ex ceretano, classe 1998, Ohtmane El Qorichy prima e poi Luca Andriani, classe 1990, costui direttamente su punizione, portano in duplice vantaggio gli isolani di mister Stefano Sacchetto. I giallo-rossi di Isola della Scala di mister Sganzerla non stanno, come le stelle di Crònin, a guardare, reagiscono, producendo il gol dell’inutile rimonta, quello trasformato su rigore da “Vola” Palombi…

Al “Renzo Tizian”, l’A.C. Cologna Veneta va a far festa, 1 a 2, e a sconquassare i piani di rilancio nei play off da parte dell’ancora abbastanza ambiziosa Pro Sambo di mister, il belfiorese Marco Burato. Per i “giallo e blu del mandorlato” di coach Salvatore Di Paola doppio vantaggio a firma dell’affermato bomber Fabio Sinigaglia, classe 1986, e di Alessio Dal Lago, difensore, questi, del 1987; per i pro-sambonifacesi di “patròn” Claudio Fattori tenta di sovvertire il verdetto infausto il difensore 1992 Alessandro Bragato.
 
A.C. Cologna Veneta, terzo a 44 punti, ed alla vigilia del big match, che domenica prossima 18 marzo vedrà scendere in riva al Guà nientepopodimeno che la vice-regina, l’A.C. Isola Rizza, sua sovrastante di un solo punto (il capolista Nogara è a 46 freccette). Ma, il trenino delle inseguitrice vede pagare il biglietto della prima classe anche l’SSD ValdalponeRoncà di mister Totò Mantovani: è quarto a un dì presso, e cioè a 43, e ieri si è dimostrato in splendida forma, rifilando la manita (1 a 5) al “Pelaloca”, tempio nuovo dell’Atletico Città di Cerea (in rete solo con l’ex GSP 1944 Vigo, Simone Danielli, classe 1990, l’undici guidato da mister Luis Gustavo Passera e presieduto dal più alto scranno dall’avvocato Luca Bronzato). I “cecchini” monscledensi, che lasciano le loro impronte digitali sulla sfera di cuoio, sono: “Lorenzo” Cherubini, non in arte Giovanotti, Alessandro Dal Lago, l’ex ArzignanoChiampo, classe 2000, il fratello di un anno più grande, Elia, ex Arzichiampo pure lui (doppietta) e il centrocampista 1986 Mirco Mangagnotto.
 
Quinti a 38 punti i bianco-rossi di Cazzano di Tramigna di mister, il soavese Adriano Laperni: ieri trionfatori al “Mancassola” di Lonigo per 2 reti a 3. Leoniceni in vantaggio grazie al difensore 1997 Andrea Iselle (imitato quasi nel finale dal compagno di scuderia il 1991 Enrico Bastianello), catturati dalle reti stese contro di loro da Marco Piccoli (due volte) e da bomber Christian Turozzi, il “gol è sempre di casa per me”; alla pari della pasta Barilla; che è di casa di tutti i migliori italiani buongustai…”.

Grazie al colpaccio inferto ieri a Buttapietra, il Casaleone raggiunge a quota 36 e al 6° posto la Pro Sambo: e i “leoncini della Bassa veronese” sguinzagliati da Pippo Crivellente vanno in rete con uno squillo emesso da Cardone e con un altro emesso – ma, all’incontrario, però! – dal 1991 buttapietrese Tomas Scarpolini. Rosso carminio comminato per vibrate proteste al n.7 dei Boys Marco “Tony” Negri, classe 1992, il quale salterà la delicata, quasi proibitiva, trasferta in quel di Nogara.
 
Al parrocchiale “Don Giovanni Bosco” di San Giovanni Ilarione, i “leoni della Lessinia Orientale” di mister Sereno Ferrari azzannano, 2 a 1, i rosso e blu del febbricitante A.C. Pozzo di mister Stefano Paese. In illusorio vantaggio, i pozzani, grazie a “Big Jim” Davide Leonardi, classe 1989, meraviglioso e molto attrezzato fisicamente ex “alfiere” dell’A.C. Raldon dei miracoli – e del balzo in Promozione in pochi anni -, ma poi raggiunti dal 1993 Bruno Faedo (cognome molto comune da quelle rinomate parti; in cui l’uva e le ciliegie sono davvero preziose!) e poi superati da un guizzo felino dell’ex Chiampo, Francesco Chiarello.
 
Alla “Bonbonera” di Zevio, 1 a 1 fra i bianco-neri del luogo guidati da Francesco Marafioti e il Bevilacqua della soluzione interna, gestita da mister Sergio Andreetto. Ancora sui luccicanti scudi, lui, l’ex “puntero” del CastelbaldoMasi, Daniele Galassi (1989), al quale, al 92mo l’ex “genio-pontieri”, il molto tecnico Alberto Nortilli, classe 1990, nega la soddisfazione del gol-partita e dei 3 punti scaccia definitiva crisi della “Cremonese della Bassa”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1206)