ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/3/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 26^ GIORNATA

RALLENTA IL PASTRENGO, NON INVECE LA CAPOLISTA PESCANTINA, ORA A +10 E CON UNA GARA IN MENO. ANCHE IL REAL LUGAGNANO NON CORRE E RESTA AFFIANCATO AI “CARABINIERI CON GLI SCARPINI” E CON UNA GARA DA RECUPERARE. A CASSONE STOP BIANCO-NERO AL MALCESINE, OK “EL GARGA” E IL BURE, MAGNIFICA GIORNATA PER VALDADIGE E COLA’.

Ancora imbattuto il battistrada PescantinaSettimo del trainer lupatotino Gianni Canovo. Anzi, di più. Ieri i bianco-rosso e blu del presidente Lucio Alfuso hanno a Velo inanellato la loro 17ma vittoria stagionale, a spese del Lessinia: 1 a 3. Al bersaglio, il bomber ex Croz Zai Stefano Bonato, il 1983 Giovanni Boscaini e Filippo Zumerle. Per il “club della stella alpina” allenato da mister “Boom-boom” Sandro Murarolli e del presidente Matteo Guglielmini, invece, ha fatto bingo il solo Funwi God.
 
58 i punti totalizzati in 24 gare per la capolista, seguono il Pastrengo, a 48, ma con una partita in più anche rispetto al Real Lugagnano che lo affianca. I “carabinieri con gli scarpini” di mister Paolo Brentegani, chiudono sul 3 a 3 e non riescono in malga ad aver ragione dei “baschi della Lessinia” del Sant’Anna d’Alfaedo di mister Francesco Corazzoli (in rete, i “falchi” con il bomberissimo, il “falco reale” a questo punto, Simone Benedetti (1985), con il 1990 Alessandro Ledri (1990) e con l’avanti 1994 Umberto Segala. Per contro, i pastrenghesi hanno fatto centro due volte con il difensore ex Hellas Verona Alessandro Brentegani e una volta con il “navigato d’area”, il 1983 Andrea Pignato.
 
Sullo stesso meridiano n.48 il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, che ieri al “Guglielmi” nonè andato  oltre lo 0 a 0 contro il buon A.C. Cavaion. A Cassone invece, scatta il semaforo rosso, con contorni bianco e neri scatta a danno del lanciatissimo Malcesine di mister Marco Martini da Riva del Garda: i valpantenati spezzano così la lunga collana di risultati utili racimolati dai bianco-granata malcesinesi e il “genio” guastatore della gioia alto-gardesana si chiama Leonardo Tommasini, classe 1988, laureato in Economia, ex Croz ed Avesa.
 
E’ la domenica del riscatto delle più piccole del girone “A” di Seconda categoria veronese: a Rivalta di Brentino Belluno, l’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti supera, con quel minimo che basta per aggiudicarsi l’intera posta in palio, il più quotato Lazise, in caduta abbastanza libera dopo il buon inizio di stagione. Lacisiensi guidati dallo skipper Alfredo Brunazzo ed ancora “orfani” di bomber Lorenzo “Pinna” Pinamonte, classe 1978. E, chi meglio di un appartenente alla Dinasty Cipriani poteva fare ieri la differenza, se non il 1984 Giulio “Cesare” Cipriani ?
 
In località Madonna di Lazise, il Villa dei Cedri di mister Alessandro “Gardaland” Puttini spreme per 3 a 2 la Pol. Adolfo Consolini di mister De Massari: in vantaggio, i costermanesi, grazie al centrocampista 1992 Nicola Castellani, al raddoppio con “caffè” Paoletti “Paulista”, e rimontati dal grande ritorno dei cedrini giallo-verdi, guidati dall’ex CastelnuovoSandrà Andrea “Marlon” Prando (1996), dal medico-bomber Leonardo “Buondì” Motta (1990), costui preceduto nell’impresa gioiosa dal compagno Alex Pietroboni, classe 1985, ex Boys Gazzo.
 
Al resort di Castelrotto di Negarine di San Pietro Incariano, vittoria squillante, molto chiara del Burecorrubbio di mister Raffaele Pachera, 3 a 0, a danno degli “scoiattolini” del Corbiolo del “domatore” Paolo Mainente. Doppia di “a caval Alessio Donati… non si guarda mai né in bocca né negli scarpini”, avanti datato 1989, ed acuto di “Shampoo” Simone Mantovani, classe 1998, ex Pieve di San Floriano.
 
Al “Comunale” di via Pigna, il Gargagnago di mister Gianni Pierno affossa ulteriormente i “leoni rosso-verdi” della San Marco di borgo Milano della famiglia Romani e dell’ex Berretti del Mantova, il classe 1995 “lift” Riccardo Biondani; “lift” per la grande perizia di tecnico ascensorista. Per i “tricolori della Valpolicella” la cacciano in buca il 1995 Davide Savoia e l’omonimo del grande, indimenticato “Divincodino”, Massimo Baggio, ex pescantinese, classe 1981.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(946)