ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

PRIMA PAGINA

23/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 29^ GIORNATA

NEL BIG MATCH IN RIVA AL GUA’ IL COLOGNA TORNA PRIMO E STRONCA IL VALDALPONE, ORA 3° A -4. NOGARA SECONDO A UN PUNTO DAI “GIALLO E BLU DEL MANDORLATO”, ISOLA RIZZA SCONFITTO IN RIVA AL PIGANZO DAL PIU’ FAMELICO S.GIOVANNI ILARIONE. PRO SAMBO “PIRATA” AL “PELALOCA”, ZEVIO A LONIGO E TREGNAGO A ISOLA DELLA SCALA. BEVILACQUA POTABILE CONTRO IL CASALEONE, GIOIA-CAZZANO A SPESE DEI BOYS BUTTAPIETRA.

In riva al suo gorgheggiante fiumiciattolo Guà, l’A.C. Cologna Veneta vince la sua “partita dell’anno”, quello contro il lanciatissimo SSD Valdalpone di mister Totò Mantovani: 1 a 0. Michele Gasparetto, alla pari della leggenda del basket italiano, Dino Meneghìn: suo il tiro da 3 punti, quello che stronca le velleità di scudetto ai monscledensi e che fa tornare al comando assoluto a quota 60 punti i “giallo e blu del mandorlato” di mister Salvatore Di Paola e di “saracinesca” Alessandro Pastorello (26 i gol patiti fino ad ora, ma meglio di lui ha fatto l’estremo isolarizzano Negri, con i solo 20 “peri” subiti. 27 quelli trangugiati dall’omologo montecchiese, Patrizio Beltrame).

A.C. Cologna Veneta, dunque, a fare l’andatura a -90’ al termine ed alla vigilia della trasferta di Tregnago (ieri i giallo-blu alto-valligiani di mister “Re” Andrea Defazio hanno maramaldeggiato per 1 a 3 a Isola della Scala, contro i giallo-rossi di mister Alessandro Ghirigato, in rete con il solito Andrea Girardi, mentre per i tregnaghesi l’hanno cacciata in buca il ’97 Giovanni Pretto, il ’96 Luiz Henrique Herber e Saggioro).
 
Cologna Veneta a 60, un gradino solo più in basso, a 59 freccette, troviamo il Nogara di mister Walter Bampa – a proposito, bravi gli Juniores Regionali ammirati nel 4 a 4 spuntato contro la Montebaldina sabato pomeriggio in basso Tartaro, e super accompagnati dal dirigente, nonché manager nella vita di tutti i giorni, il polesano – di Castelmassa – Lorenzo Garbellini. Ridotto una spugna di sudore per il grande caldo patito in panca, ed accettato per rifarsi del grande vento, pioggia subito l’anno scorso nella Danimarca del mitico Preben Larsen Elkjaer -.

“Ussari, cosacchi del Basso Trataro” del presidente Andrea Martini e dello juventino “ragioniere di Governolo Mantovano” Gianni Frignani, che passano per 1 a 2 al “Nicola Pasetto”, casa dell’A.C. Pozzo di mister Stefano Paese. In vantaggio con l’ex giovanili del Chievo, Giacomo Bissoli, classe ’87, raggiunti dal rigore di Luca Bilotta…continua (1994), infine, trionfatori – i “cosacchi bianco-rossi” nogaresi – sulla più spiacevole delle punizioni subite, ossia dal plotone di esecuzione dei calci di rigore. “Cecchino” spietato ed infallibile al tempo stesso il navigato centrocampista e capitano Andrea Codognola, classe ’80.
 
Terzo, a quota 56 punti resta l’SSD Valdalpone del dirigente leoniceno Gionatan Pancera, 4° il deludente – per l’ottima “rosa” dei giocatori e per l’andata spettacolare! - Isola Rizza di un pur bravo e già richiesto sul mercato coach Stefano Sacchetto, sgambettato in riva al Piganzo per 0 a 1 da un volonteroso di vittoria San Giovanni Ilarione di mister Sereno Ferrari. In rete, i sangiovannei grazie a Francesco Chiarello, classe 1996.
 
Si rifà delle tante delusioni trangugiate mal volentieri la Pro Sambo - ora 5° a 46 punti - del belfiorese mister Marco Burato: ieri, 0 a 1 al “Pelaloca”, mattatore Anthony Gambin, bomber di antico pelo – è classe 1989 – e chirurgico davanti al fortissimo ed altrettanto navigato (1981) Michele Pozzani. Pro Sambo che si siede sull'ultima poltrona dei play-off che però non disputerà anche in caso di vittoria nell'ultima giornata per il netto distacco sulla seconda.
 
Sotto, a 45 punti il sorprendente ValtramignaCazzano, vittorioso anche ieri per la 12ma volta in stagione al suo “Emilio Steccanella”, per 2 a 1 a scapito dei Boys Buttapedra del trainer Paolo Novali, fermi a 30 punti, e non ancora fuori dai play out. Eppure in vantaggio illusorio i bianco-granata buttapietresi – in lutto per la scomparsa del diesse di Bologna, Catania, Avellino, Livorno (gran scopritore di Luca Toni, bomber Domenico Marocchino e Igor Protti) e di altri clubs nazionali, Ferruccio Recchia, scomparso all’alba del 20 aprile a quasi 80 primavere, esattamente il prossimo 11 maggio! – grazie alla zampata del 1992 Marco Negri; poi, raggiunti da “il gol è per me di casa”, Christian Turozzi e infine superati da Marco Piccoli, altra invenzione dell’”enciclopedico” diesse cazzanese Federico Bovi…tuoi, non solo dei paesi tuoi, o suoi…, visto e considerato che sa tutto di calcio veronese e veneto!
 
In casa, sorsata di acqua potabile… per il Bevilacqua di mister Sergio Andreetto: 4 a 3 a spese di una squadra, il Casaleone di mister Pippo Crivellente, che segna molto – 52 reti - e subisce altrettanto e di più, 56 gol. Ieri, per i “casa leoncini della bassa” del presidente Marco Faella hanno esultato per due volte bomber Luca Pasquali e per una il 1996 Luca Lorenzetti, centrocampista giallo e blu non nuovo quest’anno a simili acuti. Per la “Cremonese della Bassa” del presidente Marco Calonego hanno fatto bingo per ben tre volte dico tre l’ex “punteros” del CastelbaldoMasi, il polesano Daniele Galassi (’89), poi, il legnaghese, classe 1997, ex anche del Villabartolomea, ma di proprietà del Legnago Salus, Federico Malatrasi, figlio del mitico Anselmino, per tutti, “Mino”, ex preparatore atletico dei nazionali Buffon, Toldo, quando operava a fianco di mister Alberto “Sandokan” Malesani. Domenica prossima, ultima di stagione, emozionantissimo Nogara - Bevilacqua, gara proibita ai cardiopatici!

Al “Mancassola” di Lonigo, passa, 2 a 3, l’A.C. Zevio di mister Cristian Piasere. Sempre al bersaglio bomber Gianmarco Ravelli, imitato dai soci bianco e neri David Marie Gomis, ex grezzanese, classe ’95, e dall’ex virtussino, Francesco Giurgevich, classe ’95 nei secondi finali della gara. Per i leoniceni del coach Allocca (è, forse, Giuseppe, l’anno scorso alla guida dei bonaldesi del Bo.Ca. Junior? Sappiatecelo dire, grazie!) in rete vanno Martinello e poi il ’94 Albi Shahini. Ma, non bastano!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1178)