ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

30/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 30^ GIORNATA

GIA’ IN PARADISO IL PESCANTINASETTIMO, BATTUTO IERI PER LA PRIMA VOLTA IN 30 GARE A POIANO, AL 2° TURNO PLAY OFF ACCEDE IL PASTRENGO, MENTRE REAL LUGAGNANO E MALCESINE SI SCONTRANO AL 1° TURNO. AI PLAY OUT, VALDADIGE E COLA’ VILLA DEI CEDRI, RETROCESSE LESSINIA E SAN MARCO BORGO MILANO.

Un unico neo, se così possiamo chiamarlo, in una stagione costellata da tanti e meritati successi per il “campione” PescantinaSettimo del lupatotino Gianni Canovo e del presidente Lucio Alfuso: il crollo dell’imbattibilità avvenuto proprio ieri al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano, per mano della Juventina Valpantena di mister Christian Campagnari.
 
I bianco-neri poianesi del diesse Michele Carcereri e dei fratelli Diego e Giorgio Malaffo giocano la gara della vita e del riscatto di un campionato con più ombre che luci (5° miglior piazzamento del girone “A” di Seconda e fuori dai play off, con i loro 46 punti guadagnati; certo che un mister bravo come Campagnari si doveva chiamare prima al capezzale poianese, o no?). In vantaggio grazie al maturo (1985) Simone Bonetti, ecco il ritorno poderoso, orgoglioso dei bianco-neri a cura del sanmartinese bomber, il figlio del più noto Lando, mancato Bari, e classe 1989, Thomas Bertagna, del ’93 Marco Simoni e dell’88 Riccardo Degani.
 
Vice-campione ed ovviamente ammesso ai play off, 2° turno a destra – il Pastrengo di mister Paolo Brentegani, giunto a quota 63 punti dopo il colpaccio di ieri piazzato a Rivalta di Brentino Belluno contro il Valdadige di mister Marzio Menegotti. 0 a 2 per i “carabinieri con gli scarpini”, ed uno-due a firma di Bianchini e di Pesic, classe ’83, ex Alba Borgo Roma l’anno scorso ed ex Nogara.
 
Terzo a 60 freccette arriva il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, ieri vincitore al suo “Guglielmi” suo per 2 a 0 a spese del già pasciuto Corbiolo di mister Paolo Mainente, grazie alle unghiate sferrate, due all’arsenico, dal 1982 Davide Bertoletti, bomber ex San Zeno al suo 18° sigillo stagionale.
 
Spettacolare e storicissimo 4° posto per il Malcesine del mister di Riva del Garda, Marco Martini, l’aperitivo della gioia dei bianco-granata alto-gardesani della famiglia - di origini ronchesane - Marchiotto. Ieri, derby del “Nadir e dello Zenith del Garda”, quello aggiudicatosi 1 a 0 a Lazise, e rete decisiva del “figlio d’arte” Lutterotti. Nicola, classe ’89.

E, la nostra redazione resta in attesa di una bella cena a base di pesce presso il rinomato ristorante del presidente Simeone Casella, il “mago delle aolette”…– in alternativa anche una gran pizzata, presso il locale della famiglia Gigi e Bortolino Marchiotto -… Malcesine, che dicevamo accede incredibilmente ai play off. Se la dovrà vedere contro il Super Real non Madrid, ma Lugagnano del presidente Sergio Coati.
 
La Pol. Adolfo Consolini aziona la freccia del sorpasso in trasferta – 0 a 3 – in malga a Sant’Anna d’Alfaedo contro i granata di mister Francesco Corazzoli: segnano, una doppia il 1990 Andrea Pachera, una singola con vista lago di Garda … Paoletti. Tra i pali costermanesi, il mitico, l’immarcescibile Cristian Fenner – ex San Zeno di Montagna dell’allora presidente, il vulcanico, il passionale geom. Donato Montagna -, classe 1976, ex Olimpia Ponte Crencano.
 
Al "Comunale” di località “Campe”, a Velo veronese, 1 a 1 tra il Lessinia e il Cavaion: un botta e risposta tra il neo-entrato lessinico Michael Dalla Bona, classe ’89, e l’ing. Jurij Brognara, ex MontebaldinaConsolini. Nulla di fatto, quanto a reti realizzate, al resort di Castelrotto di Negarine di San Pietro Incariano, tra il Burecorrubbio di mister Raffaele Pachera e il Gargagnago, già salvo, dell’omologo Gianni Pierno.
 
Termina, invece, sull’1 a 1 Colà Villa dei Cedri e San Marco Borgo Milano, con vantaggio dei rosso-verdi borgo-milanesi della famiglia Romani a firma dell’ex Lugagnano, il classe ’96, Pietro Padovani, e risposta definitiva da parte di “Marlon” Prando, Andrea, ex CastelnuovoSandrà, classe ’96. Cedrini di mister “Gardaland” Alessandro Puttini alla lotteria dei play out con l’F.C. Valdadige, rossoverdi del San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio… che ha suonato quest’anno sfortunatamente in maniera stonata e greve, già retrocessi in Terza categoria da alcune settimane assieme al Lessinia.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1061)