ULTIMA - 16/1/19 - OGGI JUVENTUS E MILAN SI CONTENDONO LA SUPERCOPPA ITALIANA

Juventus e Milan, oggi alle ore 18.30 si contenderanno a Gedda, in Arabia Saudita, la Supercoppa Italiana. Sia i rossoneri che i bianconeri hanno già vinto sette volte il trofeo e stasera sperano di conquistare l'ottavo successo. I due allenatori adotteranno stasera un modulo molto offensivo con il chiaro intento di portare a
...[leggi]

PRIMA PAGINA

14/5/18
IL PUNTO SULLE GARE DELLE FINALI REGIONALI DI CATEGORIA

CASTELNUOVOSANDRA', PESCANTINASETTIMO E MONTORIO SORRIDONO

Il memorabile A.C. Garda del virgiliano coach Paolo Corghi, per la stagione stupenda che non viene minimamente ed assolutamente imbrattata da questa caduta, esce nelle semifinali del platonico titolo regionale di Promozione, perché battuto per 2 a 3 sul lago dai vicentini del Football Valbrenta di mister Alessandro Pontarollo e del presidente Paolo Dalla Zuanna. Arancio-blu berici in vantaggio con il 1994 Aboubacar Diane, imitato dal compagno di scuderia Osmani, e poi dall’avanti, il 1988 Alberto Battaglia. Per le frecce rosso e blu gardesani del presidente, l’italo-svizzero Vittorino Zampini, fautore dell’impresa di donare l’Eccellenza al lago di Garda, partendo con la favola dal 2002 e dalla Terza categoria, hanno fatto centro (su rigore) Mirko Dorizzi, il capitano…c’è solo un capitano…, la vera “bandiera” assieme al bomber brasilero Jeronimo Soares e a Diego Bonamini, e prima di Mirko aveva segnato il nato il 17 dicembre del 2000, tal dei tali Oscar Fenner, già ammirato nel tripudio contro la Seraticense domenica scorsa a Belfiore d’Adige.

Per la corsa alla conquista del titolo regionale di Prima categoria, in riva al Guà il Cologna Veneta viene sgambettato 1 a 2 dal CastelnuoSandrà del coach borgo-veneziano, il lippiano Fabrizio Gilioli. Eppure, in vantaggio i “giallo e blu del mandorlato” di mister Salvatore Di Paola col il Superbomber Fabio Sinigaglia, classe 1986, ma poi superato dall’uno-due a firma di Matteo Tommasi (1992, ex PescantinaSettimo) e Riccardo Rossi (1996) ex Chievo Verona.

Negli ottavi di finali per la conquista del titolo provinciale di Seconda categoria, ok per PescantinaSettimo e Montorio. I ragazzi del presidente Lucio Alfuso, allenati dal coach lupatotino Gianni Canovo, hanno avuto la meglio – 3 a 1 – sull’Audace calcio di mister Matteo Meneghetti (in rete con quel fenomeno di Francesco Gasparato, classe 1980). Per i pescantinesi l’hanno cacciata in buca il 1985 mozzecanese Simone Bonetti, il 1984 Mattia Paiola, a lungo ex Sona Mazza, e il difensore centrale 1985 Filippo Zumerle.
 
A Sanguinetto, i “venerabili” del trainer polesano Antonio Marini perdono alla lotteria dei calci di rigore (dopo i tempi regolamentari terminati sul 2 a 2; doppio vantaggio sanguivenerabile a cura di Matteo Bedoni ed Alberto “Happy Days” Ziviani; rimonta montoriese a cura di Michele Rigo e di Gianmaria Donisi), con il punteggio che si cristallizza poi sul 4 a 6 per i bianco-nero-verdi del castello allenati da Stefano Menini (il debuttante portiere Michele Fiorìn, classe 1998, giganteggia sui tiri di Marco Bonfante e di Thomas “Geco” Pasti; non invece su quelli precisi tirati da Alberto Ziviani e da Thomas Bersani). Decisivi dal dischetto gessato risultano i “cecchini” montoriesi Gianmaria Donisi, il 1991 Michele Tosadori, Michele Rigo, ex Peschiera, classe ’83, e l’ex Montebello Federico Tregnaghi, classe ’89.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1098)