ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

21/5/18
IL PUNTO SUI PLAY OFF E PLAY OUT DI 2^ CATEGORIA - 2° TURNO

REAL LUGAGNANO, BORGOPRIMOMAGGIO E CONCAMARISE PROSEGUONO LA MARCIA VERSO LA PRIMA CATEGORIA. GABETTI VALEGGIO, BO.CA. JUNIOR, VALDADIGE, CORIANO E UNITED SONA PSG SCENDONO IN 3^ CATEGORIA.

Si sono giocati, in Seconda categoria, i secondi turni dei play off. Rocambolesco il passaggio del turno da parte dell’ASD Concamarise del raldonate trainer Simone Marocchio, giunto alla sua ultima gara in panca di un’intensa carriera ed espulso dal campo quando al “Roberto Bortolotto”, detto “El Ghiggia”, la sua squadra si era trovata sotto 2 a 0 per mano del più quadrato Atletico Vigasio di mister Fabrizio Saccomani. Infatti, l’uno-due vigasiano recava i sigilli di “mons.” Alessandro Carraro, ex cadidavidese e Boys Buttapedra, classe 1988, e quelli di Andrea Tebaldi, uno dei gemelli ex Ambrosiana, il quale impallinava Ermanno Beraldo direttamente su punizione.
 
Poi, il rigore – il sesto di seguito stagionale – parato da Beraldo, per punire una “sedia” costruita da capitan Matteo Violaro al forte n.10 biancazzurro, l’ex lupatotino, il classe 1987, Michele Adami. L’impresa compiuta dall’ex Poggese di mister Marco Gaburro, Beraldo, appunto, ridava speranze ai “tartari rosso-neri” del presidente Paolo Zago. “El Conca” non si perdeva d’animo, anche se di fronte hanno giganteggiato, oltre ad Adami, Olajide e il ’94 Filippo Totola, e saliva in cattedra uno straordinario Mattia “Fedez” Fraccaroli, l’ex trequartista di Nogara e Scaligera, acquisto dicembrino davvero azzeccatissimo assieme all’albanese Ardjan Shkrepa, al difensore Nicola Dall’Aio e ad Alessio Fraccaroli, ieri infortunato e in tribuna.
 
Per il mancato atalantino, al’età di 11 anni, e mancato Padova a 15 anni, Mattia Fraccaroli, una bella doppietta che mandava le due squadre ai supplementari, mentre da una punizione di Luca Cecilli, il “Ronaldo bovolonese” perveniva la rete del sorpasso di 3 a 2. Cartellino facile per il direttore di gara, l’albanese Ignis Kaja, il quale prima, come già riportato sopra, allontanava dal campo mister Simone Marocchio, poi, bomber, il 1985 Luca Scarabello, il 1987 Luca Cecilli e il “mastino”Luca Pomini, ex Legnago Salus, classe 1994. Un rosso anche per l’Atletico Vigasio, sventolato al difensore 1989 Martino Venturelli. I vigasiani del presidente Gianfranco “baffo” Pozza riuscivano a pervenire al 3 a 3 nel 2° tempo supplementare grazie al rigore trasformato dall’avanti 1994 Michele “Sambuca” Molinari, ma, per effetto della miglior posizione in classifica, prosegue el Conca che giocherà nel terzo turno contro il Real san Zeno Vicenza che sta riposando da quasi un mese.
 
Al “Pace”, il San Peretto del diggì Nicola Righetti e di mister Franco Tommasi viene ingoiato dalle lingue di fuoco dei “draghi rossi” del BorgoPrimomaggio di mister Tiziano “Titti” Salvagno: 0 a 1 per i borgatari del diggì Enrico Sgreva e felina, velenosa la zampata vincente sferrata da Mirko “El Galactico” Galasso, nostro web master da sempre, e cioè da 13 anni di fila a questa parte. Nel prossimo turno i viola se la vedranno contro i rossoneri del Real Lugagnano.
 
Real Lugagnano del presidente Sergio Coati ed allenato da mister Fabio Di Nicola che ieri, all’ombra dei forti austroungarici, ha fermato la marcia trionfalistica dei “carabinieri con gli scarpini” del Pastrengo: l’undici di mister Paolo Brentegani viene battuto 1 a 2 dai rosso-neri del “Luga” (che riscattano in tal modo la retrocessione in Prima categoria dei “cugini” giallo e blu dell’A.C. Lugagnano e sperano di dar vita, l’anno prossimo, allo storico derby lugagnanese!). Per i rossoneri reti a firma di “San” Nicolò Gottardi, (1994) e di “Gatto” Davide Silvestri (1987). Di mezzo, c’è il rigore della speranza pastrenghese realizzato dall’ex Caldiero, il classe 1996 Alberto "Dybala" Ronconi.

Per quanto riguarda i play out, retrocedono in Terza categoria Gabetti Valeggio, Valdadige, United Sona PSG e Coriano.

Si salva il Colà Villa dei Cedri e per la matricola giallo-verde guidata da mister Alessandro “Gardaland” Puttini basta lo 0 a 0 contro l’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti, che aveva già battuto all’andata per 2 a 3 a Brentino Belluno.
 
A Palazzolo, crolla lo United Sona PSG allenato dall’esperto trainer pugliese Antonio Sperani (che aveva già una quindicina di anni fa guidato il Sona in Promozione): l’1 a 1 dell’andata, maturato a ponte Crencano, non è bastato a fare da scialuppa di salvataggio per i palazzolesi, ieri gravemente sconfitti in casa loro per 1 a 4 (doppia di Pedro Baracchi, acuti di Federico Vigliani, classe 1997 e dell’ex Quinzano, il classe 1995 Luca Orlandi; per i  palazzolesi ha invece segnato il gol-bandiera l’avanti 1999 Gabriele Mori: gol dell’illusorio quanto momentaneo 1 a 1 della speranza).
 
Il 4 a 3 ottenuto sette giorni fa a Valeggio da tranquillità ai gialloblu al “Tino Guidotti” e permette all’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi di aver la meglio sulla Gabetti Valeggio di mister Giandonato Di Marzio. I “rosso e blu del Mincio” retrocedono in Terza categoria, nonostante l’1 a 1 maturato ieri pomeriggio, frutto dell’uno-due a firma del “geniale pontiere”, il difensore 1987 Francesco Nucera e della risposta inferta dal valeggiano, l’ex Roverbellese, il classe 1988 Luca Nobis, subentrato al molto tecnico, ed ex Luca Ottofaro.
 
Retrocede amaramente in Terza categoria anche la matricola Bo.Ca. Junior allenata dal sapiente Freddy Serato: ieri 1 a 1 a Soave, ma, a far la differenza è stato il 3 a 1 con cui le “frecce rosse” soavesi di mister Massimo Burato l’avevano spuntata all'andata. In vantaggio, ieri, a Soave il Borgo Scaligero grazie all’ex albaronchesano, il 1997 Alex Dalla Monica, poi, raggiunto su rigore trasformato nella ripresa da Scalzotto.
 
All’”Eraldo Bottacini”, l’ASD Coriano del coach Alberto Fiorini, già sconfitto per 1 a 0 all’andata a Cà degli Oppi, cade nuovamente per 0 a 2 (Sebastiano Barini ed Omar Andreoli i due bomber biancazzurri di mister Paolo Campolongo), e, dopo due intense stagioni, i “granata mulinari” del presidente Clemente “Mimum” Visentin (“a fine giugno lascio!” ci aveva confidato a Salizzole, nel mercoledì di un recupero apriliano) e dei fratelli Sarti – Corrado e Leonardo – scendono in Terza categoria.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1988)