ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

17/9/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 2^ GIORNATA

ARBIZZANO E PESCATINASETTIMO IN PIENO VOLO. BEN 4 VITTORIE CON 3 RETI. LUGAGNANO-PARONA DA RIPETERE? IL VALPOLICELLA FRENA L’ENTUSIASMO LUGHESE

Al “Gugielmi”, A.C. Lugagnano-Parona termina senza vincitori né vinti, sull’1 a 1. Ma, il verdetto può essere rivisto per un errore che lo stesso direttore ha ammesso di aver compiuto: cioè nell’appioppare un “presunto” cartellino ocra al giallo e blu, il 1994 Francesco Gasparato, autore, tra l’altro, dell’illusorio vantaggio lugagnanese dell’omonimo trainer e padre Massimiliano. Ma, lasciando alla Giustizia sportiva il corso che deve seguire, annotiamo che il pari dei bianco-verdi di mister Flavio Marai scaturisce per effetto del rigore trasformato da “Dinamite” Daniele Begnoni verso la mezz’ora del primo tempo.
 
Giornata, la 2^ di andata, caratterizzata da vittorie a 3 nodi: partiamo da quella registrata a Caprino, dove la Montebaldina, dopo lo scivolone sul sintetico di Lugo, ritrova la forza di rialzarsi e di riscattarsi. E, lo fa, rombando in area avversaria – quella del temuto Pgs Concordia B.M. dello skipper arilicense Luca Righetti, con il suo ritrovato “leone del Maghreb”, Mohammed Rkaiba, decisivo sia in cabina di regia (vedi assist a bomber Emanuele Bagata) sia come “puntero”. La terza marcatura dei caprinesi del condukator Simone Cristofaletti è in coabitazione con l’incolpevole deviazione effettuata dal bianco-viola “Alfa”…Romeo; il quale sgomma dalla parte sbagliata. Ancora un imperioso chicchirichì di Gallina per i concordiesi, accompagnato dal rigore tradotto in rete dal 1996 Giuseppe Blasi.
 
A Fumane, al “Comunale”, in via Progni, Valpolicella 2 Real GrezzanaLugo 0: il classe 1994 Nicola Vicentini, un bomber che sotto rete non si è mai smentito!, grazie alla sua doppietta personale conduce alla vittoria i biancazzurri del nuovo mister Gianluca Marastoni; ed anche ai primi 3 punti il team rossoblu del presidente Fernando Boscaini e del diesse Fosco Frapporti.
 
Restando nella zona ricca di ottima uva e di pregiati marmi, al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan e del team manager Claudio Farina, scivola sulla buccia di banana, tesa con inganno dal quadernese Samuel Viviani, classe 1998, ex villafranchese. Con questi 3 punti il Quaderni di mister Nicola Chieppe sale a 4 punti in classifica a ridosso delle due capoliste.
 
Al “Meneghello”, in via Lussemburgo, una neo-retrocessa – l’U.S. Croz Zai - di mister “Ghepardo” Doriano Pigatto soccombe per 2 a 3 alla matricola Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola. Gol alla speedy Gonzalez, gol-razzo per il crozzino Karim Twil, classe 1995, poi, i rosso-neri ospiti del presidente Sergio Coati innescano la quinta, e passano al sorpasso con l’uno-due del preciso quanto algido rigorista, l’ex sanzenate e classe 1988 Nicola Milani, e poi con Brunelli. Pareggio riacciuffato dai giallo e blu crozzini grazie a Zorzella, ma, poi, ancora Real Luga con un altro penalty trasformato sempre dall'infallibile Nicola Milani.
 
Inatteso capitombolo dell’A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli: al “Pace” di Arbizzano, i giallo e blu valpolicellesi del lupatotino trainer Massimiliano Canovo rifilano 3 ceffoni, sferrati da Nicola Vantini, dall’ex sonese, il 1986 Riccardo Ferrari (figlio del presidente Ezio Ferrari) e dal giovanissimo centrocampista 2000 Giacomo Terracciano ben imbeccato dall'altro 2000 Matteo Belloni. E i gialloblu del diesse Daniele Vantini volano in vetta a punteggio pieno.
 
Dove c'è anche la scaltra matricola PescantinaSettimo del presidente Lucio Alfuso e di mister Gianni Canovo, in vetta alla pari del fratello Max, espugna, 2 a 3, il “Luigi Ciresa” di Dossobuono, lasciando ancora a quota zero i giallo-rossi del nuovo trainer Matteo Meneghetti (in compagnia dei crozzini). Un gol all’incontrario di Carigi preceduto dal gioioso urlo di Mattia Gandolfi: ecco il bottino dossobuonese, che ragionevolmente non basta a raggiungere i rosso e blu avversari. In solluchero dopo che hanno visto la palla in rete alle spalle di Bottona garrire per i fendenti sferrati da Felisbino (doppia) e dal bomber datato 1992 Stefano Bonato.
 
Al “Belvedere” di Calmasino, passa il Peschiera di mister Cartesan: 1 a 3. I bianco-verdi del pescantinese trainer Alberto Pizzini sono a un sol gol realizzato in questi primissimi 180 minuti di stagione (alla pari di Pedemonte e Parona). L’unico gol finora realizzato dai calmasinesi è quello griffato da Juan Pablo Ometto; per il resto, il pallottoliere ha sfere con i colori arilicensi, rosso e blu, e con i nomi (due volte) di …”Aldo”…Busi e dello spietato “cecchino” dal plotone di esecuzione dei calci di rigore, il centrocampista 1996 Mattia Al…Leanza Assicurazioni…realizzative…
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(991)