ULTIMA - 20/3/19 - GIANNI DE BIASI OSPITE DELL'AIAC DI VERONA

L'Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che lunedì 1° aprile 2019 con inizio alle ore 20:30 ci sarà un incontro tecnico-tattico di aggiornamento che si terrà presso l'aula 1 del palazzotto Gavagnin in via Montelungo n.7 in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie. Il relatore dell'incontro sarà mister
...[leggi]

PRIMA PAGINA

17/9/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 2^ GIORNATA

ARBIZZANO E PESCATINASETTIMO IN PIENO VOLO. BEN 4 VITTORIE CON 3 RETI. LUGAGNANO-PARONA DA RIPETERE? IL VALPOLICELLA FRENA L’ENTUSIASMO LUGHESE

Al “Gugielmi”, A.C. Lugagnano-Parona termina senza vincitori né vinti, sull’1 a 1. Ma, il verdetto può essere rivisto per un errore che lo stesso direttore ha ammesso di aver compiuto: cioè nell’appioppare un “presunto” cartellino ocra al giallo e blu, il 1994 Francesco Gasparato, autore, tra l’altro, dell’illusorio vantaggio lugagnanese dell’omonimo trainer e padre Massimiliano. Ma, lasciando alla Giustizia sportiva il corso che deve seguire, annotiamo che il pari dei bianco-verdi di mister Flavio Marai scaturisce per effetto del rigore trasformato da “Dinamite” Daniele Begnoni verso la mezz’ora del primo tempo.
 
Giornata, la 2^ di andata, caratterizzata da vittorie a 3 nodi: partiamo da quella registrata a Caprino, dove la Montebaldina, dopo lo scivolone sul sintetico di Lugo, ritrova la forza di rialzarsi e di riscattarsi. E, lo fa, rombando in area avversaria – quella del temuto Pgs Concordia B.M. dello skipper arilicense Luca Righetti, con il suo ritrovato “leone del Maghreb”, Mohammed Rkaiba, decisivo sia in cabina di regia (vedi assist a bomber Emanuele Bagata) sia come “puntero”. La terza marcatura dei caprinesi del condukator Simone Cristofaletti è in coabitazione con l’incolpevole deviazione effettuata dal bianco-viola “Alfa”…Romeo; il quale sgomma dalla parte sbagliata. Ancora un imperioso chicchirichì di Gallina per i concordiesi, accompagnato dal rigore tradotto in rete dal 1996 Giuseppe Blasi.
 
A Fumane, al “Comunale”, in via Progni, Valpolicella 2 Real GrezzanaLugo 0: il classe 1994 Nicola Vicentini, un bomber che sotto rete non si è mai smentito!, grazie alla sua doppietta personale conduce alla vittoria i biancazzurri del nuovo mister Gianluca Marastoni; ed anche ai primi 3 punti il team rossoblu del presidente Fernando Boscaini e del diesse Fosco Frapporti.
 
Restando nella zona ricca di ottima uva e di pregiati marmi, al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan e del team manager Claudio Farina, scivola sulla buccia di banana, tesa con inganno dal quadernese Samuel Viviani, classe 1998, ex villafranchese. Con questi 3 punti il Quaderni di mister Nicola Chieppe sale a 4 punti in classifica a ridosso delle due capoliste.
 
Al “Meneghello”, in via Lussemburgo, una neo-retrocessa – l’U.S. Croz Zai - di mister “Ghepardo” Doriano Pigatto soccombe per 2 a 3 alla matricola Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola. Gol alla speedy Gonzalez, gol-razzo per il crozzino Karim Twil, classe 1995, poi, i rosso-neri ospiti del presidente Sergio Coati innescano la quinta, e passano al sorpasso con l’uno-due del preciso quanto algido rigorista, l’ex sanzenate e classe 1988 Nicola Milani, e poi con Brunelli. Pareggio riacciuffato dai giallo e blu crozzini grazie a Zorzella, ma, poi, ancora Real Luga con un altro penalty trasformato sempre dall'infallibile Nicola Milani.
 
Inatteso capitombolo dell’A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli: al “Pace” di Arbizzano, i giallo e blu valpolicellesi del lupatotino trainer Massimiliano Canovo rifilano 3 ceffoni, sferrati da Nicola Vantini, dall’ex sonese, il 1986 Riccardo Ferrari (figlio del presidente Ezio Ferrari) e dal giovanissimo centrocampista 2000 Giacomo Terracciano ben imbeccato dall'altro 2000 Matteo Belloni. E i gialloblu del diesse Daniele Vantini volano in vetta a punteggio pieno.
 
Dove c'è anche la scaltra matricola PescantinaSettimo del presidente Lucio Alfuso e di mister Gianni Canovo, in vetta alla pari del fratello Max, espugna, 2 a 3, il “Luigi Ciresa” di Dossobuono, lasciando ancora a quota zero i giallo-rossi del nuovo trainer Matteo Meneghetti (in compagnia dei crozzini). Un gol all’incontrario di Carigi preceduto dal gioioso urlo di Mattia Gandolfi: ecco il bottino dossobuonese, che ragionevolmente non basta a raggiungere i rosso e blu avversari. In solluchero dopo che hanno visto la palla in rete alle spalle di Bottona garrire per i fendenti sferrati da Felisbino (doppia) e dal bomber datato 1992 Stefano Bonato.
 
Al “Belvedere” di Calmasino, passa il Peschiera di mister Cartesan: 1 a 3. I bianco-verdi del pescantinese trainer Alberto Pizzini sono a un sol gol realizzato in questi primissimi 180 minuti di stagione (alla pari di Pedemonte e Parona). L’unico gol finora realizzato dai calmasinesi è quello griffato da Juan Pablo Ometto; per il resto, il pallottoliere ha sfere con i colori arilicensi, rosso e blu, e con i nomi (due volte) di …”Aldo”…Busi e dello spietato “cecchino” dal plotone di esecuzione dei calci di rigore, il centrocampista 1996 Mattia Al…Leanza Assicurazioni…realizzative…
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1091)