ULTIMA - 19/3/19 - VIAREGGIO CUP: MINUTO DI SILENZIO IN RICORDO DI CINO MARCHESE

In occasione delle gare degli ottavi di finale della 71ª Viareggio Cup in programma domani (martedì 19 marzo) sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Cino Marchese, il noto manager sportivo, amico da sempre della rassegna giovanile, scomparso domenica. L’iniziativa è stata adottata dal consiglio direttivo del Centro Giovani Calciatori, la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

24/9/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D – 2^ GIORNATA

AMBROSIANA CORSARA, VILLAFRANCA E LEGNAGO KO

Dopo il pareggio interno ottenuto all'esordio dal Villafranca contro il Rezzato, i blaugrana di mister Alberto Facci perdono 1 a 0 a Sesto San Giovanni, nel milanese. Partita che vede nel primo tempo una Pro Sesto più pimpante che si rende pericolosa con Filippo Guccione (ex Vigasio) e Bertani (ex Novara) e Scapuzzi. Al 16’ la partita si sblocca: traversone lungo dalla fascia destra sul quale stacca di testa Scapuzzi che batte Rossi portando la Pro sull'1 a 0. Nel secondo tempo due episodi dubbi in area della Pro Sesto, il primo su colpo di testa di Faye un difensore di schiena apre le braccia per coprire e tocca il pallone con le mani, ma l’arbitro lascia correre. Sul finire di gara il secondo episodio discusso: Faye dal limite destro dell’area riesce a liberarsi del diretto avversario il quale in maniera goffa, disinteressandosi del pallone, stende l’attaccante bluamaranto. Contatto iniziato fuori dall’area di rigore ma concretizzatosi all’interno dei 16 metri, ma anche in questo caso l’arbitro lascia proseguire. Partita che finisce con un’altra occasione da gol con Marco Bertoli che su calcio d’angolo colpisce di testa a portiere battuto ma non riesce a inquadrare la porta. Domenica prossima a Villafranca farà visita il Seregno che ieri ha pareggiato in casa col Caravaggio 2 a 2.

Continua male il campionato del Legnago Salus di mister Manuel Spinale che dopo la sconfitta 2 a 1 a Scanzorosciate, incassa il secondo k.o. consecutivo evidenziando il problema del gol. Virtus Bergamo cinica con doppietta del suo bomber Monni. Altro ruzzolone (0 a 2) e stavolta al “Sandrini”con la Virtus Bergamo (squadra sorta nel 2015 dalla fusione di Alzano Cene 1909 e Aurora Seriate). I due gol degli ospiti bianconeri, ieri in maglia rossa con striscia bianconera, sono stati firmati dal bomber Simone Monni, classe 1996, in gol anche una settimana fa contro il Mantova, sono il frutto di due errori difensivi del Legnago. Al 23’ Monni s’impadronisce di un pallone perso da Taylor, disorienta Parrino e batte Cuoco con un tiro rasoterra. Al 40’ il raddoppio della Virtus Bergamo con il solito Monni che supera alcuni avversari e batte di potenza Cuoco. Nella ripresa il Legnago tenta di recuperare ma non riesce proprio a far gol. Che non sia la giornata propizia per il Legnago lo si capisce al 44° quando il portiere Colleoni, con un gran balzo, alza sulla traversa una conclusione di Michelotto. Prima della fine al tiro anche Cess con un rasoterra facile preda del portiere avversario. Cinque minuti di recupero non cambiano il risultato e il Legnago, dopo due k.o. consecutivi, dovrà ora affrontare in trasferta domenica prossima il derby con l’Ambrosiana.
 
Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che dopo essere stata travolta in casa per 3 a 0 dal quotato Como di mister Banchini si riscatta andando a vincere il casa del Villa D’Almè per 2 a 1. Ennesima remuntada di questa stagione ed ennesima impresa dei rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli che nel bergamasco hanno sofferto per un’ora per poi ribaltare il risultato dell’incontro nei minuti di recupero. Giocano meglio nel primo tempo i locali che però trovano la via del gol solo per un colossale errore della terna arbitrale che convalida un gol in palese fuorigioco, confermato poi anche dalle riprese televisive. Non si abbattono i rossoneri che nel secondo tempo aggrediscono più alti e costringono i bergamaschi a difendersi. Il pareggio arriva grazie ad un'iniziativa del giovane Manconi che entra in area e viene steso. Calcio di rigore che capitan Dario Biasi trasforma con freddezza. Continua a pressare l’Ambrosiana che trova anche il gol della vittoria al 92° con il giovane Enrico Rossi che entra in area e fa partire un gran tiro che s'insacca sotto la traversa dell'esterefatto Esposito. Poco dopo l’arbitro Gianluca Delnotaro fischia la fine che sancisce la prima vittoria rossonera della stagione. Bella impresa trasmessa su RAI 2 che ha fatto conoscere la realtà Ambrosiana in tutta Italia.

Le altre gare in programma ieri, valide per la 2^ giornata di campionato, hanno visto il Ciserano battere (4-0) l'Olginatese, il Mantova pareggiare 1 a 1 in casa contro la Caronnese, 0 a 0 in casa del Pontisola col Sondrio, Il Rezzato batte il Darfo Boario 3 a 0 e il Como liquida con lo stesso punteggio lo Scanzorosciate e si porta al comando da solo a 6 punti seguito a 4 punti da Mantova, Caronnese, Pro Sesto, Rezzato e Caravaggio. A 3 punti c'è l'Ambrosiana a un punto il Villafranca e Legnago ancora a zero punti con l'Olginatese.

gli addetti stampa delle società per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(417)