ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

1/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 4^ GIORNATA

POZZO MAGICO 3° INCOMODO DIETRO LA COPPIA CASALEONE-AUDACE. BOYS TERRIBILI AL “TIZIAN”, VALTRAMIGNA AVVELENATO DAL BOVOLONE, SANGUINETTOVENERA STRARIPANTE.

E’ l’A.C. Pozzo di mister Stefano bel-Paese e del presidente, il geometra interista Roberto Praga a tenere d’occhio la coppia di testa Casaleone-Audace.  Tutti e tre ieri vincitori, i rossoblu pozzani al “Nicola Pasetto” si impongono per 2 a 0 contro l’ultima della classe, l’U.S. Provese di mister Andrea Turozzi, grazie alle reti dell'ex Dossobluono Kassum e del classe 1991 Nicolò Lapolla, ex Albaredo.

Vincono nettamente i “casa leoncini” giallo e blu di mister Pippo Crivellente che dilaniano, 4 a 1, il malcapitato A.C. Zevio di mister Christian Piasere con le fauci vogliose e gocciolanti di preda di bomber Luca Pasquali (favoloso tris, e doppia rigorosamente su penalty!) e quella del 1994 Andrea Isolani. Per i bianco-neri ha issato la bandiera del “mah, ci siamo anche noi!” Antonio Corbo, al 93mo.
 
Al “Tiberghien”, l’Audace calcio la spunta, 3 a 2 in rimonta, sull’Atletico Città di Cerea del trainer italo-argentino Luis Gustavo Passera. Ceretani che erano andati in doppio vantaggio grazie agli spunti di Stefano Guandalini e di uno dei “gemelli” Boscaro, il classe 1996 Andrea, poi, i sanmichelati di mister Luca Ponzini passano alla trazione anteriore, mettendo in moto i katerpillar Al Pia, classe 1986, l’ex crozzino Francesco Gasparato (classe 1980, algido, chirurgico su rigore) e bomber Filippo Menini, ex Tregnago al 4 gol in altrettante gare.
 
Ancora imbattute, non solo le due co-capoliste, ma pure le accorrenti Bovolone e Montorio: i “mobilieri” di mister Devis Padovani al “Cavallaro” battono per 2 a 0 quel ValtramignaCazzano, che sembra aver smarrito lo slancio e l’entusisamo che l’ha retta tutta la passata stagione. I cazzanesi di mister Adriano Laperni, infatti, devono ancora vincere una gara! Per i rosso e blu del presidente Paolo Zago da Aselogna di Cerea alzano gioiosamente le braccia al cielo l’ex nogarese Denis Zanini (1996) e Mattia “Fedez” Fraccaroli, classe 1995.

All’ombra del castello scaligero, il Montorio di mister Marco Burato mette in saccoccia un altro punto importante perché ieri si è misurato nientepopodimeno contro la corrazzata SSD ValdalponeRoncà del presidente Giuseppe Steccanella e di mister Giuseppe Allocca. Scioglie il ghiaccio Debì Mbaye per i monscledensi del “Lyon” diesse e commercialista Emilio Cavazza, poi, è il granitico avanti 1993 Manuel Marcolini a fare pari e patta per i locali del presidente Lorenzo Peroni.
 
Straripa il SanguinettoVenera di mister Brachini: 1 a 6 clamorosissimo sul sintetico del “San Giovanni Bosco” di San Giovanni Ilarione. Leoni della Lessinia orientale di mister non più…Sereno Ferrari in rete, quasi per onor di firma, solo con Francesco Chiarello, e quando oramai tutti i puledri sangui-venerabili erano già usciti dalla stalla. Vanno a bersaglio i due Girardi sanguinettesi, doppia per Andrea e una volta Francesco, poi Thomas “Geco” Pasti, e doppietta anche per “l’ussaro” di Beccacivetta Alexsandar Pesic.
 
Delude ancora, per il grosso potenziale di cui dispone il gruppo riaffidato a mister Stefano Sacchetto, l’A.C. Isola Rizza al “Tony Perlato” di Tregnago contro i gialloblu di mister Antonio Sorgente: 0 a 0 e per poco a non lasciarci la pellaccia – non fosse stato per i miracoli sfoderati dal portiere Negri – è proprio l’undici del presidente Franco Brunelli, ieri in campo senza i forti centrocampisti marocchini El Alami Afyf (1997) ed Othmane El Qorichy (1998), costui ex Cerea.
 
Clamoroso, non al Cibali di Catania, ma al “Tizian” di San Bonifacio! La Pro Sambo di mister Totò Mantovani scivola davanti al suo pubblico, 0 a 2, per mano dei sorprendenti Boys Scout del Buttapedra guidati da mister Cristian Cordioli. Un gol per tempo bastano ed avanzano a sgambettare i più titolati avversari sambonifacesi: i sigilli bianco-granata recano i sigilli dell’ex cadidavidese, il 1994 Luca Miglioranzi, e quello del centrocampista Francesco Danese.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1983)