ULTIMA - 19/1/19 - E' FABIO SINIGAGLIA (COLOGNA) IL RE DEI BOMBER

Domani si gioca la 3^ giornata di ritorno, vediamo com’è la situazione dei migliori bomber dei campionati dilettantistici della nostra provincia dopo 17 gare già giocate. In Eccellenza, dove si sono già giocate 18 partite, comanda il bomber del Borgoricco Edoardo Cappella con 13 reti, al 2° posto a 10 reti Mariano Mangieri (Pozzonovo) è raggiunto da
...[leggi]

PRIMA PAGINA

15/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 6^ GIORNATA

L’ISOLA RIZZA STRONCA IL RUGGITO DEI CASALEONCINI, MONTORIO E PRO SAMBO INGUAIANO ATLETICO CEREA E VALTRAMIGNA CAZZANO, IL SANGUINETTO FINISCE NEL…POZZO, SEMPRE PIU’ SCATENATI I BOYS BUTTAPIETRESI!

Eravamo presenti al big match del girone “B” di questo incerto, combattuto girone “B” di Prima categoria: la gara pareva terminare sul nulla di fatto, complice anche un clima estivo da ritardatario – il 33 – sulla ruota di Cagliari, e quantizzabile sui 23 gradi, davvero da fuori di testa e da fuori stagione. L’ha spuntata, alla fine, a dire la sincera verità, la squadra che più ci ha creduto alla vittoria, di potercela fare, l’A.C. Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto, uno degli ex assieme a Giacomo Bissoli, da una parte, e di Marco Bonfante dall’altra.
 
Grandi le parate del nostro ex curatore della pagina mantovana sui dilettanti, Luca Loschi da Bagnacavallo mantovano, ottime le geometrie dei due marocchini biancazzurri, Afyf El Alami (1997) ed Othmane “Otty” El Qorichy, classe 1998, sua la rasoiata in diagonale sferrata sul secondo palo a 120 secondi dal triplice fischio finale, che ha deciso la gara, tramortendo, in buona soastanza, gli avversari, magari quando credevano di godere la spartizione della posta sotto la doccia rinfrancatrice.
 
Terza vittoria, tra campionato e Coppa, per gli isolarizzani, che con l’ex oppeanese Riccardo Gusella in difesa non beccano più un gol, e che si permettono il lusso di lasciare in panca il forte difensore Alberto “Natale” Lunardi, classe 1994. “Leoni della Bassa” di mister Pippo Crivellente, che, ciononostante, mantengono la cima del vertice, a quota 13 punti, con l’alito sul collo di ben 3 squadre a quota 12: Montorio, Bovolone e Pozzo.
 
Al “Cavallaro”, il Bovolone di mister Devis Padovani impatta sull’1 a 1 contro l’altra matricola, l’Audace calcio: apre per i sanmichelati di mister Luca Ponzini il difensore classe 1995 ex Zevio David Gomis, chiude ogni discorso realizzativo per i rossoblu Denis Zanini, classe 1995.
 
Al “Nicola Pasetto”, il Pozzo di mister Stefano Paese stinge, 2 a 0, il SanguinettoVenera di mister Branchini, espulso per proteste: e lo fa grazie al classe 1993 Francesco Girometti, o, meglio ancora, mettila a giro!, e col difensore classe 1990, l’ex Nuova Cometa, Gianmarco Personi. Rossoblu del presidente Roberto Praga ora secondi con 12 punti a -1 dalla vetta.
 
All’ombra del castello tanto caro al Giovanni Boccaccio – qui nel 1336 si incentrò il “Filocolo”, che sta per “pellegrino d’amore o fatica d’amore”, leggenda e tragedia amorosa -, ossia quello di Montorio, 3 a 0 secco, ruvido ed urticante dei “castellani” a spese del malcapitato Atletico Città di Cerea di mister Luis Gustavo Passera. L’undici del mister bancario, il belfiorese Marco Burato, amante, tra l’altro, della commedia in vernacolo, passa grazie alle spingardate sferrate da Francesco Tarullo, preceduto costui dalla doppia di Manuel Marcolini, classe ’93.
 
Sempre più meravigliosamente incorreggibili i Boys “Scout” Buttapedra di mister Cristian Cordioli: vanno a imporsi, 1 a 3, anche all’”Antonio Perlato” di Tregnago contro i gialloblu di mister Antonio Sorgente, al quale concedono il gol effimero quanto illusorio di Jacopo Dal Forno. Per poi ribattere con il classe 1994 ed ex cadidavidese Luca Miglioranzi, con il ’97 Luca Zaffani e con il ’90 Valerio Manzini.
 
Aziona la freccia del sorpasso in trasferta l’SSD Valdalpone di mister Beppe Allocca: 1 a 2 sul sintetico del “San Giovanni Bosco” di San Giovanni Ilarione – mamma mia, quanto profumo di incenso e di santi! - : 1 a 2, ma, dopo il gol-illusion del sangiovanneo Francesco Chiarello, grazie ad Antonio Cardone e a Debi Mbaye (mirabile la sua capocciata!).
 
A La Prova di San Bonifacio, primo punto per l’U.S. Provese del belfiorese trainer Andrea Turozzi: i rosso-neri della frazione di San Bonifacio non fanno scattare il verde allo Zevio di mister Christian Piasere (in rete con Antonio Corbo e poi con una grande punizione calibrata e calciata dai 30 metri da Omar “Sivori” Cherobin classe 1990, juventino doc l’ex Montecchio Maggiore e Concordia). Per i rossoneri della Provese, gioiscono Bettonte e Serato.
 
Al “Renzo Tizian”, 4 a 2 della Pro Sambo di mister Totò Mantovani rifilato al più assetato di punti Valtramigna Cazzano di mister Adriano Laperni, presente sabato pomeriggio a Castelletto per vedere la gara tra Juniores Regionali, quelli tra il Caldiero e il San Martino-Speme di mister Filippo Zendrini. Doppia di bomber Christian Turozzi (anche dal dischetto), “il gol è doppiamente di casa” – della serie, hai visto, caro Christian, che i rimbrotti fanno meglio delle mancate citazioni; peggio ancora, dell’indifferenza? – però, ahilui, vanificata dal prepotente ritorno, risveglio pro-sambonifacese a firma dell’aitante centravanti, il mancato virtussino di serie D, Francesco Fattori (1997), di Luis Andres Gonzales Bejar (1993), e dell’ex zeviano Gianmarco Ravelli (doppia per l’avanti 1990 ex Hellas Verona). Peccato per il duplice vantaggio accumulato dai cazzanesi di Lucio “IV” Castagna scialato nella ripresa, davanti alla poderosa “remuntada” operata dai padroni di casa. Ed ancora ultimo posto, a quota 1 punto, per i “bianco-rossi di Cazzano”, ora in fredda e gelida compagnia solo dell’U.S. Provese.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(968)