ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

15/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 6^ GIORNATA

IL TRIO SCALIGERA-RALDON-ALBAREDO AL COMANDO, “SESTINA” SULLA RUOTA DI BEVILACQUA, BOY GAZZO E GIPS A FORZA 3, BRILLANO NUOVA COMETA E CASTELDAZZANO. GSP VIGO, LA CRISI DI RISULTATI CONTINUA!

Dopo l’impietoso 0 a 8 di Bonavicina, la Scaligera di mister Alessandro Ghirigato torna a mietere vittime, ancora una volta in trasferta, più precisamente all’”Orvile Venturato” di Bonavigo: 0 a 3, frutto dei centri realizzati da Marchetto, del bovolonese bomber Alessandro Pasotto e dell’avanti isolarizzano Massimiliano Gramegna. Dopo la Sagra del Riso i giallorossi del presidente Luca Melotti continuano a divertirsi con la Sagra del gol e tornano in vetta nonostante la partita data persa a tavolino ad inizio stagione.
 
In testa, a condividere il primato a 13 stelle, pure l’Albaredo di mister, il “cagliaritano” Manuel Cuccu, ieri vittorioso per 1 a 3 a Bonavicina, in casa della Pol. Bonarubiana dell’ex Saverio Bertin, dell’ex mister, l’ex portiere del Mantova, il 66enne Paolo Mosca. In illusorio vantaggio i bonarubianesi grazie al giocatore strappato al volley – gioiello di famiglia, tant’è che il fratello minore, Francesco, dopo Piacenza ora milita a Padova – parliamo di Lorenzo Cottarelli, classe 1996. “Bona”, orfana di Zonzin, di bomber Stefano Fanari, di capitan Mattia De Bianchi, Tobaldo, Ohthmane, Nabil e Riccardo Giordani. Il tempo, par di capire, di prendere le misure, e l’Albaredo tracima con Dorjan Molla, l’88 Matteo Agnolin e con la punta-metalmeccanica, da arancia meccanica delle aree di rigore (cioè devastante!), Matteo Bastianello, ex U.S. Provese, classe 1996.
 
E’ anche l’A.C. Raldon a 13 punti, ma ieri i “ramarri nero-verdi” hanno segnato il passo: dove? A Maccacari, dove i Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti li hanno catturati per 3 a 1. Si scatena bomber Giacomo “Brun” Cordioli, autore della fantastica doppia, imitato una volta dal neo-entrato Alberto Carbognani, classe ’92, al posto dell’84 Mattia Princivalle; mentre, per i raldonati del cadidavidese trainer Simone Ronconi l’ha cacciata dentro il solo M. Bertasini.
 
Quarto, a 12 freccette, il Casteldazzano di mister Riccardo Adami: ieri, i “castellani” hanno superato in casa loro, e cioè al ”Padovani” per 2 a 0, il Cadeglioppi di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo, con reti dell’85° di Adriano Gonçalves e di “Pierino” Prati, omonimo dell’ex bomber dei trionfi del Milan di “paron” Nereo Rocco.
 
Quinto, a 11 punti, il Gips Salizzole di mister Andrea Bertelli: ieri al “Comunale” di Piazza Castello, i rosso e blu appesantiscono sia la classifica (i bianco-granata del presidente Raimondo De Angeli giacciono al terz’ultimo posto a quota 4 punti!) che la posizione della matricola GSP Vigo 1944, che, dopo l’uscita di scena di mister Stefano Rossignoli detto “El Cina”, ha visto in panca il diesse – per il momento – Denis Bellettato. Rossoblù locali del presidente "Belfagor" Leonello Migliorini che passano grazie alle reti di Odaro, Pimazzoni e Magnaguagno.
 
Con il 10 in pagella, la coppia Atletico Vigasio-Bevilacqua: entrambi vincitori, il Bevilacqua in casa sua, allo stadio “Aquilone”, in via Pontepitocco, per 6 a 0, ai danni del Sustinenza di mister Mohammed “Luca” Mayate, l’Atletico Vigasio al “Rino Dalle Vedove” di Marchesino, e per 0 a 2 (marcatori: Lago…di Garda e Michele Adami, classe 1987, ancora lui!, per l’undici guidato da mister Fabrizio Saccomani).
 
Nella favolosa “sestina” uscita sulla ruota di Bevilacqua, un solo doppiettista – l’ex Thermal di Teolo, Giovanni Scarmato, classe ’95 -, ma quasi tutti assoli, in una sorta di giostra di cavalieri della tavola rotonda …e della porta quadrata appena divelta…: e, così, a partire dall’ex Juniores Nazionali del Legnago Salus Fabio Olivieri, classe ’95, il ’97 nonché ex oppeanese Luca Faccioli, il difensore 1994 Nicolò Gironda…girondino…gironbello…, e “Giulio”…Cesaro.

Sul parrocchiale di S.Maria di Zevio, prima affermazione della Nuova Cometa – detentrice di maggiori pareggi: ben 4 fino ad ora! – di mister Ivan Benin: 2 a 0, con reti griffate dal solo Michael Madu (doppia la sua, e mossa azzeccatissima del mister perché appena subentrato a Salvatore Curia!) alla matricola Bonferraro di mister Paolo Berardo, che, incassa molto amaramente, dall’alto seppure dei suoi 7 punti, la sconfitta n. 3 stagionale. Ma, non erano queste le previsioni abbozzate alla vigilia dal diesse dei giallo-amaranto, Enrico "Taccio" Taccini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(909)