ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 7^ GIORNATA

QUADERNI UMANO, IL PGS VIOLA LA POSTUMIA NERO-VERDE! PESCANTINASETTIMO ORA CAPOLISTA SOLITARIO A 18 CARATI. RIPRENDE QUOTA IL PEDEMONTE, RISVEGLI PER DOSSOBUONO E LUGAGNANO. IL PARONA LA SPUNTA SUL LUGO.

Una sconfitta, che brucia, eccome, basta vedere quando la palla bianco-viola ha superato l’estremo Baciga!, il team guidato da Nicola Chieppe (ex di turno) e il suo vertice dirigenziale (oltre ai tifosi), ma che rende umana la pattuglia nero-verde: 0 a 1 e passa il PGS Concordia del trainer arilicense Luca Righetti (pure lui ex), match winner Nicolò Masetti, al 95° minuto di gioco, direttamente su punizione.
 
Scivolone, che costa il sorpasso – non il film di fine anni 50, del grande regista Dino Risi, con l’altrettanto magnifico Vittorio Gassman – a favore di un PescantinaSettimo di mister Gianni Canovo, ora a 18 carati, che, invece, il primato in classifica ora lo conserva gelosamente. I rosso e blu del presidente Lucio Alfuso si impongono per 1 a 2 al “Guglielmi”, in casa dell'altra matricola, il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola (in vantaggio con Brunelli). Ma, Il ’94 Nicolò Gottardi colpisce, a portiere avversario già scavalcato dal suo pallonetto, la traversa, poi, il ’92 Stefano Bonato prima pareggia, poi fallisce il rigore del possibile sorpasso; materializzato poco dopo dal compagno di scuderia pescantinese, il mozzecanese Simone Bonetti, classe 1985 ex Sona e Povegliano.
 
PGS Concordia B.M. ora a 10 punti e al 6° posto, mentre al 3° posto ecco il Parona di mister “Sir Ferguson” Flavio Marai, tornato alla vittoria, 2 a 1, al suo “Bertani”, a spese del Real GrezzanaLugo di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato. E’ il solito “Dinamite” Daniele Begnoni, classe 1983, che insacca in rete un traversone e probabilmente carica il destro di potenza e rabbia. Già, bomber Begnoni, preceduto nella gioia dal 1996 Giacomo Carrillo. Inutile il gol della mancata rimonta lughese a firma del 1996 Marcelino Abedi.
 
PescantinaSettimo primo a 18, tallonato a 16 punti dalla Pol. Quaderni, terzo a 12 il Parona, quarta la coppia Calmasino-Arbizzano: i bianco-verdi di mister Alberto Pizzini sono stati superati, 0 a 1, al “Belvedere” da una prodigiosa inzuccata del centravanti pedemontano Marco Ambra, classe 1992. I bianco-rossi "corsari" sono ora settimi a 9 punti a pari merito con Lugo e Valpolicella. Bianco-rossi allenati dal tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan e del team manager Claudio Farina, sono in un ritardo abbastanza sensibile sulla tabella dei pronostici, che ancora li vogliono in pole position dopo l’ottima stagione dell’anno scorso.
 
Al “Pace”, l’Arbizzano non ce la fa a scavalcare – 2 a 2 – l’ostacolo U.S. Croz Zai, orfano del centrale difensivo Tommaso Ledri, e con i crozzini ora solitari “fanalini di coda” del girone “A” di Prima categoria. I giallo e blu valpolicellesi di mister Massimiliano Canovo aprono e chiudono i titoli di coda del 2 a 2 e lo fanno con il ’92 Riccardo Manzato e con il ’95 Matteo Tomba. Per i giallo e blu di via Lussemburgo, zona “Berfi’s”, i “Ghepardi” di mister Doriano Pigatto sono Francesco Montolli, su rigore, e il classe 1995 Karim Twill. 
  
Nella “busa” sanzenate, pesante sconfitta dei granata di mister Piergiorgio Troccoli: 0 a 3 e passa la rinata Olimpica Dossobuono di mister Corrado Frinzi (in panchina per sostituire il convalescente Matteo Meneghetti), con reti giallo-rosse griffate da Federico Pigatto, Andrea Marangon e da Mattia Gandolfi, ex Ambrosiana e Povegliano.

Bicchiere mezzo vuoto per la Montebaldina di mister Simone Cristofaletti, la quale non riesce proprio a darsi una bella scossa per avviare lo starter del decollo definitivo: 1 a 1 a Peschiera e caprinesi in illusorio vantaggio con l’ex virtussino, l’ex Sona, Luca Pizzini, ma poi raggiunti dall’arilicense Opoku che regala il punto ai rossoblu del trainer Renato Cartesan. 
 
A Fumane, sconfitta stagionale n. 4 per chi – il Valpolicella di mister Gianluca Marastoni – conserva ancora un bel zero nella casella dei pareggi; assieme a Pescantina e a Real Grezzana -: capita per mano dell’A.C. Lugagnano di mister Massimo Gasparato, il quale raggiunge a quota 7 i “cugini” rosso-neri del Real Lugagnano. In vantaggio, i valpolicellesi grazie al rigore trasformato dal tottiano, il dr in Giurisprudenza, nonché romanista sfegatato, Mario D’Aleo, i biancazzurri del presidente Fernando Boscaini raddoppiano con bomber Nicola Vicentini; poi, il crollo, la discesa e la sconfitta. Merito delle reti realizzate dai giallo e blu Michele Perozzi ('94), su rigore, Matteo Bonetti ('94) e Andrea Montresor. Costui, attaccante del 1993.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(731)