ULTIMA - 19/3/19 - VIAREGGIO CUP: MINUTO DI SILENZIO IN RICORDO DI CINO MARCHESE

In occasione delle gare degli ottavi di finale della 71ª Viareggio Cup in programma domani (martedì 19 marzo) sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Cino Marchese, il noto manager sportivo, amico da sempre della rassegna giovanile, scomparso domenica. L’iniziativa è stata adottata dal consiglio direttivo del Centro Giovani Calciatori, la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 7^ GIORNATA

SORPASSO FRA VERONESI IN VETTA, IL SOAVE SCAVALCA IL GIOVANE S.STEFANO SCONFITTO ALLE ALTE CECCATO. VITTORIE ANCHE PER LOCARA E REAL MONTEFORTE, SAMBONIFACESE ALL’INFERNO!

Bella la lotta al vertice del girone “C” di Seconda categoria, quella tutta veronese tra il Borgo Soave e il Giovane Santo Stefano. Insomma, il vertice di questo raggruppamento fortemente popolato da compagini vicentine continua a parlare il dialetto veronese, anche se dell’Est, ma, comunque, veronese!
 
Al comando con 16 punti c'è ora il Borgo Soave Calcio, al quale va il derby, 1 a 5, quello vinto in casa della nobile decaduta A.C. Sambonifacese, riammessa quest’estate in 2^ categoria, ma ancora penultima a 5 punti, in compagnia di Brogliano e Gambellara. Dietro, a quota 3 freccette, langue il solo Ponte dei Nori.
 
Le “frecce rosse” del presidente Franco Adami saettano in rete con i precisi “arcieri”, il ’94 Massimo Veronese autore di una doppietta al pari del centrocampista classe 1996 Alessandro Avesani, più il sigillo dell’ex Cologna Alessio Albarello classe ’99 Massimo Veronese. Per i rossoblù va in gol Abdelkrim Choukrani.
 
Allo stadio “Paolo Ceccato”, cade, invece – della serie: non ci voleva proprio! – il Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari e del presidente Alessandro Rinaldi. 3 a 1 per i vicentini delle Alte Ceccato del coach Farinello, con reti dei giallo-rossi berici realizzate da Dobrinko Djukaric, l’ex di turno, ed ex anche di Caldiero e Borgo Soave, bella doppietta per il classe 1989, e sigillo siglato da Sfishta. Per i “giallo e blu dell’asparago d’oro” della frazione di Arcole, invece, ha issato la bandierina del “ci siamo anche noi!” e della giornata da dimenticare, l'ex Colognola Nicola Rudi "Zerbi".
 
Giovane Santo Stefano, che resta ciononostante in parete e sulla corsia delle papabili al titolo, per ora!, col 2° posto e i suoi 14 punti. Terzi, a 13 punti, il Castelgomberto Lux di mister Fabio Luigi Gonella e l'Altavalle del Chiampo: ed è, guarda caso, la vittoria dei rosso-verdi alto-valligiani a decretare l’operazione-aggancio tra le due compagini vicentine…in schedina… La differenza la fa il 1993 Stiven “Deserto del” Sinaj.
 
Il Real Monteforte di mister Loris Fedrigo surclassa per 5 a 2 il “fanalino di coda” Ponte dei Nori di mister Soliman. In rete, i vicentini grazie al grigio-rosso avanti, classe 1996, Eugenio Frighetto, e al centrocampista 1992 Alessandro “il cardinal di Venezia” Urbani. Per i real-montefortiani del diesse Roberto Martinelli, invece, esultano il 1994 bomber Alex Tirapelle, due volte il ’92 Giacomo Cengia, una invece il ’95 ed ex san giovanneo Vittorio Cengia. e pure il biancazzurro real-montefortiano Zenaro.
 
Al “Valentino Frigotto”, terza vittoria del Locara di mister Danieli: 1 a 0 a spese del Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu, classe 1976. Mattatore, il biancazzurro locarese classe 1998, nonché numero 6, Luca Calderara. Locara del presidente Mario Frigotto ora solo al 9° posto con 10 punti.
 
Al “Mancassola” di Lonigo, seconda sconfitta stagionale per i biancazzurri leoniceni di mister Battistella: costretti a fare l’inchino, meglio il doppio (0 a 2) dirimpetto, stavolta, al Brendola di mister Valter Sdyelar. Trafitti, i padroni di casa, nonché nobili decaduti (negli anni ’90 furoreggiavano in Eccellenza! Ed anche in D) dall’uno-due realizzato dal …nerboruto biancazzurro ospite Nerboldi.
 
L’Arcugnano aziona la freccia del colpaccio fuori casa, 0 a 2, realizzato nella tana del Real Brogliano di mister Corato. I biancazzurri vincitori, guidati da Ciro Vicari, passano grazie ai colpi – uno per tempo – messi a segno da Pavan e da Cervellìn.

Il San Vitale 1995 fa andare in corto circuito, 4 a 0, il Gambellara del coach Bolcato. E, lo affidandosi agli scarpini velenosi e precisi di Fortuna (davvero un gran colpo…di Fortuna!!!), del centrocampista 1982 Fabio Zerbato, e dalla doppia di bomber, il classe 1990, Nicolas Signorìn.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(461)