ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

29/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 8^ GIORNATA

CASALEONE E MONTORIO CONTINUANO A INSEGUIRSI, 2^ VITTORIA DI SEGUITO PER L'ATLETICO CEREA DI MAROCCHIO, IDEM PER IL VALTRAMIGNA DI LAPERNI. LA PRO SAMBO HA RAGIONE DELL’AUDACE, RINVII A ISOLA RIZZA E A LA PROVA.

Girone, il “B” di Prima categoria, caratterizzato dai due importanti rinvii decretati, per il forte e continuo imperversare della pioggia e del maltempo, a Isola Rizza (l’avversario era il lanciato A.C. Zevio di mister Christian Piasere: gara sospesa alla fine del primo tempo, quando le squadre era ancora sullo 0 a 0) e a La Prova di San Bonifacio (dove il Sanguinetto stava vincendo per 1 a 2, grazie alla doppietta di Alexander Pesic, per i rosso-neri di mister Andrea Turozzi, invece, aveva segnato Ergazzori).

In testa, però, continua l’inseguimento tra le due fuggiasche. Al primo posto, ora a quota 17 punti, c'è il Casaleone di mister Pippo Crivellente, (schiacciante nella sua tana con quel 4 a 1 a spese dei Boys Buttapedra di mister Cristian Cordioli) e il diretto avversario nella lotta allo scudetto, la sempre più sorprendente matricola Montorio di mister Marco Burato (2 a 0 all’ombra del suo castello a spese della matricola Bovolone di mister Devis Padovani, grazie alle reti del difensore classe 1997 ex Provese Luca De Beni e di capitan Alessandro Caputi, al suo 5° sigillo stagionale).
 
Per i “casa leoncini della Bassa” del presidente Marco Faella, ruggiscono invece a tutto volume per tre volte “panzer” Luca Pasquali (8 centri in 8 gare per il mancato Fiorentina allora in C e Mantova allora in B), preceduto da “Sky” Alessandro Guerra da Minerbe, classe 1994. Per i buttapietresi, invece, ha alzato la bandierina bianca della resa, ma anche del “Mah, scusateci, ci siamo qui anche noi!”, l’avanti 1990 Valerio Manzini.
 
Al “Renzo Tizian” , rialzo in Borsa per le quotazioni della già molto quotata Pro Sambo di mister Totò Mantovani: 3 a 2 rifilato all’Audace calcio, con l’ex zeviano Gianmarco Ravelli, Francesco Fattori (classe 1997) e l'ex Tregnago Alberto Vallisari al poligono di tiro con successo. Per i rossoneri sanmichelati di mister Luca Ponzini, invece, non fanno cilecca l’ex virtussino, nonché classe 1986, Al “Capone” Pia, e Filippo Menini.

Seconde vittorie di seguito per l’Atletico Città di Cerea del nuovo trainer – così da 180 minuti! – il raldonate Simone Marocchio, e per il non più preoccupato, traballante coach soavese del Valtramigna Cazzano, Adriano Laperni: i ceretani si impongono sul sintetico del “San Giovanni Bosco” di San Giovanni Ilarione per 0 a 2 (marcatori: Marvin “Hagler” Favalli e Matteo Peroni), mentre i cazzanesi del “presidentissimo” Lucio “IV” Castagna si aggiudicano il derby della vallata dell’Est e… delle rubiconde ciliegie, al “Toni Perlato” di Tregnago per 1 a 2. Giovanni “Varenne” Lorenzi più Christian Turozzi, “il gol è tornato ad essere di casa”, per i bianco-rossi di Cazzano di Tramigna, a fronte del gol-pareggio inutilmente frappostosi e realizzato da Saggioro per i gialloblu di mister Antonio Sorgente.
 
Al "Nicola Pasetto” di Pozzo, finisce 1 a 1 tra i rosso e blu pozzani di mister Stefano Paese e l’SSD Valdalppone di mister Beppe Allocca e del diesse, il commercialista “Lyon”, il classe 1960 dottor Emilio Cavazza. Apre il display riservato ai marcatori il rosso e blu di casa, il 1993 Francesco Girometti, chiude il monscledense Thomas Marchetto, classe 1996 ex S.Giovanni Ilarione.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(774)