ULTIMA - 19/3/19 - VIAREGGIO CUP: MINUTO DI SILENZIO IN RICORDO DI CINO MARCHESE

In occasione delle gare degli ottavi di finale della 71ª Viareggio Cup in programma domani (martedì 19 marzo) sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Cino Marchese, il noto manager sportivo, amico da sempre della rassegna giovanile, scomparso domenica. L’iniziativa è stata adottata dal consiglio direttivo del Centro Giovani Calciatori, la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 10^ GIORNATA

LA PRO SAMBO SGAMBETTA IL MONTORIO E BALZA AL 2° POSTO! SALE AL COMANDO IL CASALEONE, TALLONATO A -2 PUNTI DALL’ISOLA RIZZA, PERO’ CON UNA GARA IN MENO. 4^ VITTORIA DI SEGUITO DELL'ATLETICO CEREA, 9 GOL IN SANGUINETTO-ZEVIO, VALDALPONE ED AUDACE “CORSARI” CON PINGUI BOTTINI, 4° SUCCESSO SANGIOVANNEO.

E’ la Pro San Bonifacio di mister Salvatore Mantovani, compagine quotata nel Borsino della vigilia del Torneo, a sferrare lo sgambetto alla molto tecnica matricola Montorio di mister Marco Burato. Il gol che fa la differenza scaturisce nella più antipatica delle soluzioni: il calcio di rigore. Antipatico, pardon, se è per quello, è anche capitolare a causa di una clamorosa autorete! Dal dischetto del rigore, Fabio Da Silva...Lima l’estremo montoriese, l’ex zeviano Umberto Boninsegna, uno che tra i pali vanta una lunga ed onorata carriera, eh!
 
Ma, la caduta dei “castellani” del presidente, il geometra Lorenzo Peroni, innesca il sorpasso in vetta, ora a 20 punti rispetto ai 19 del Montorio, da parte del Casaleone di bomber Luca Pasquali, ieri a bersaglio per la sua nona volta in campionato, e del compagno di reparto, il minerbese, classe 1994, Alessandro “Sky” Guerra. Si è giocato a Casaleone, la vittima ieri è stato il Valtramigna Cazzano di mister Adriano Laperni, dell’informatissimo diesse Federico Bovi e del “presidentissimo” Lucio “IV” Castagna.
 
Dunque, Casaleone di nuovo in testa con i suoi 20 punti, dietro di lui ora il Montorio a 19 freccette, poi, al 3° posto, a 18, l’Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto, che inanella la sua 5^ vittoria consecutiva (compresa la Coppa Veneto; che mercoledì 14 novembre, in notturna vedrà gli isolani ricevere i polesani dell’AQS Borgo Veneto di bomber Daniele Petrosino, classe 1988,e del fantasioso, il classe 1995 Guido Manfrin, entrambi ex CastelbaldoMasi).

I “biancazzurri del Piganzo”, ieri pomeriggio, hanno superato per 2 a 1 l’ostacolo Boys Buttapedra di mister Christian Cordioli e del diesse Antonio Lollato, per tutti “El Lola”. Tutt’altro che una bella partita, ma, quando la posta comincia a farsi alta anche i fioretti vengono riposti nelle rispettive else e vengono sostituiti dagli spadoni. Per gli isolani, vittoria della difesa, visto che a decretarne il successo sono stati due uomini del pacchetto arretrato, ossia Alberto “Natale” Lunardi e capitan “Cerchio” Andrea Cerchier, entrambi coetanei perché nati nel 1994. Per i bianco granata aveva momentaneamente pareggiato Menini. Bisogna altresì ricordare che l’Isola Rizza del presidente Franco Brunelli deve recuperare la gara sospesa, in riva al Piganzo, al termine del primo tempo (0-0), quella contro l’A.C. Zevio…

Impressionante ruolino di marcia dell’Atletico Città di Cerea, il quale, da quando ha chiamato mister Simone Marocchio sulla panca ha messo una dopo l’altra di fila assieme 4 vittorie: ieri, il “Piccolo Toro” del presidente ed avvocato Luca Bronzato ha espugnato per 0 a 2 il “Nicola Pasetto” di Pozzo, grazie alle reti realizzate da uno strepitoso Marvin “Hagler” Favalli d’annata (doppietta per lui, anche su rigore) giunto anche lui come Pasquali al 9° sigillo stagionale.
 
Al 4° posto, a quota 17 punti, il lanciato SSD ValdalponeRoncà di mister Beppe Allocca: ieri i monscledensi del diesse, il dottore e commercialista Emilio Cavazza hanno maramaldeggiato per 0 a 3 a la Prova di San Bonifacio, lasciando sul fondale della graduatoria alla fredda cima 1 i rosso-neri del belfiorese trainer Andrea Turozzi. Costui, un vero esperto delle scosse psicologiche, ma mi sa che solo un forte elettrochoc potrebbe, ora come ora, risvegliare i pur volonterosi rosso-neri sambonifacesi. Per i montecchiesi del presidente Giuseppe Steccanella, “boss” dei trasporti, hanno esultato il difensore Massimo Signorin (classe 1989 ex S.Giovanni Ilarione), Vilnis Coku e Debi Mbaye (splendida la sua inzuccata!).
 
La doppietta di Andrea Castelli - imitato nell’impresa di uguale peso dal compagno di scuderia Filippo Menini - trascina l’Audace calcio di mister Luca Ponzini al colpaccio, 1 a 4, sferrato all’”Antonio Perlato” di Tregnago. Giallo e blu alto-valligiani del presidente Gabriele Rizzìn e di mister Antonio Sorgente vanno in gol invece con il solo Migliorini.

Sul sintetico del parrocchiale “San Giovanni Bosco”, 3 a 0 del San Giovanni Ilarione di mister Sereno Ferrari a spese della matricola Bovolone di mister Devis Padovani e guidata dal più alto scranno dal 28enne imprenditore di Aselogna di Cerea, Paolo Zago. Doppietta di una punta che farà a lungo parlare con i suoi gol – tal Francesco Chiarello, classe 1996 ex Chiampo – ed acuto pavarottiano del centrocampista 1993 Bruno Faedo.
 
Chiassoso 5 a 4, con soddisfazione di chi ha pagato il biglietto d’ingresso, in SanguinettoVenera-A.C. Zevio. Per i “venerabili” del coach Matteo Branchini, “cinquina” ustionante quanto strepitosa realizzata da Alexandar Pesic, umile calciatore dal lavoro altrettanto impegnativo (opera in un autolavaggio a Beccacivetta). E' lui il nuovo capocannoniere del girone con 10 reti in altrettante gare; per i bianco-neri zeviani di mister Christian Piasere, invece, vanno in gol l'ex Albaronco Riccardo Cherubin, Antonio Corbo (classe 1994 ex Nogara al 9° sigillo stagionale), Mainente e Baltieri.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1030)