ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 10^ GIORNATA

BOMBER SIMONE BONETTI CONSERVA LA VETTA DEL PESCANTINA A +8 DAL RITORNATO ALLA VITTORIA QUADERNI. SORRIDE LA LUGAGNANO CALCISTICA, PEDEMONTE E SAN ZENO METTONO LA MASCHERA DA PIRATI.

Ancora una giornata, la 10^ di andata, a favore dell’irraggiungibile PescantinaSettimo, ancora il “wanted” numero uno del girone “A” di Prima categoria. E, pensare che il team guidato dal trainer lupatotino Gianni Canovo è una matricola; e che matricola, ragazzi! Ieri, è bastata una vincente conclusione del mozzecanese bomber Simone Bonetti ad assegnare i 3 punti, nell’1 a 0, con cui la capolista ha sbrigato la pratica-Peschiera; arilicensi dello skipper Renato Cartesan penultimi, alla boa numero 8, e con 3 punti in più del “fanalino di coda” U.S. Croz Zai, anche ieri sconfitto per la 7^ volta.
 
Crozzini, retrocessi dalla Promozione, complice quei 3 punti di penalizzazione comminati quasi alla conclusione del trascorso Torneo di Promozione, ed ora nel fondale della classifica: mister Doriano “Ghepardo” Pigatto, mister che si è sempre fatto amare e seguire dai suoi discepoli, è come quel pescatore che non sa più quale pesce – meglio, ormeggio – afferrare. Ieri, i “giallo e blu di via Lussemburgo” sono stati superati per 1 a 2 al “Meneghello” dal più decisivo sotto rete Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan. Per i bianco-rossi valpolicellesi fanno la differenza in fatto di reti il 1990 Daniel Zamboni e Marco Ambra (1992), mentre illude, con quella sua chiusura di cateto (non di triangolo, perché la palla gliel’ha porta Twill), bomber Francesco “Koeman” Montolli (sempre lui!).
 
Pescantina, dunque, sempre più primo, ora a quota 27 punti, Pol. Quaderni damigella d’onore a 19 punti, frutto della vittoria ieri colta in Postumia per 1 a 0 ai danni del Valpolicella (due i rossi comminati a Giovanni e a Francesco Cottini, entrambi difensori) del mister ed antiquario Gianluca Marastoni. Mattatore, per i neroverdi di mister Nicola Chieppe è stato Francesco Derossi, il quale imita, con quel suo centro scoccato direttamente dalla bandierina del corner, le prodezze di Luciano Chiarugi, di Massimo “baffo” Palanca e dell’inglese Stan Mortensen.
 
Giornata che sorride alle due squadre lugagnanesi, l’A.C. Lugagnano e il Real Lugagnano, entrambi vincitrici, i rosso-neri di mister Fabio Di Nicola al “Guglielmi” per 2 a 0 (marcatori il 1987 Davide Silvestri, preceduto da Riccardo Gianelli) a spese dell’altalenante Parona di mister "Sir Alex Ferguson” Flavio Marai, i giallo e blu di mister Massimo Gasparato invece al “Luigi Ciresa” di Dossobuono per 0 a 1, contro i giallo-rossi del coach Matteo Meneghetti, match winner Davide Zanoni, classe ’94, ed ex Pol. La Vetta.
 
A Caprino, la Montebaldina non ce la fa a scucire la vittoria della rinascita: di fronte gli si oppone il Calmasino del pescantinese trainer Alberto Pizzini, e tutto termina senza reti e con poche emozioni ma punto che smuove la classifica di entrambe che agganciano Concordia e Dossobuono approfittando delle loro sconfitte.
 
Al “Lonardoni”, nemmeno il Real GrezzanaLugo riesce a spuntare la vittoria casalinga dirimpetto a un Arbizzano, galvanizzato dal successo interno ottenuto domenica scorsa in Valpolicella a spese della Montebaldina. A dire il vero, i giallo e blu del trainer lupatotino Massimiliano Canovo vanno vicini all’impresa, o ci provano, soprattutto quando il 1995 Matteo Tomba su rigore trafigge Campesato. Ma, poi, a mettere a tacere ogni velleità di colpaccio ci pensa il lughese Mirco Benedetti, classe 1991.
 
Al “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, 1 a 3 tra il PGS Concordia e l’A.C. San Zeno Vr, derby tra due club che rappresentano due rioni che si sfiorano territorialmente. Per i bianco-viola di mister Luca Righetti graffia il solo Gatto, l'ex Croz e Cadidavid Diego, mentre per i “granata sanzenati” del nuovo mister Vasco Guerra urlano “gol!” Giacomo …il mondo non è quadrato, bensì…Pitondo, Alberto “Pippo Inzaghi” Galiazzo e il rumeno Adrian Ionita, classe 1988.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(628)