ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 10^ GIORNATA

SAN PERETTO SENZA FRENI, SEMPRE A +5 DAL CAVAION. MA, MALCESINE, POL. LA VETTA, PASTRENGO E BURE NON TENTENNANO! IL LAZISE SI IMPONE A GARGAGNAGO, IL COLA’ NON SOCCOMBE (2-2) A BUSSOLENGO.

Il San Peretto deciso a non mollare la presa del bottino pieno nemmeno all’”Adolfo Consolini” di Costermano, dove si impone per 0 a 3 grazie ai gol realizzati da “Il Conte” Cristian Ugolini (1984), dal ’96 Martino (miglior modo per festeggiare l’onomastico, o no?) Brunelli e dal 1993 Filippo Ceschi. In redazione, mentre digitiamo sulla tastiera arrivano alte le proteste dei costermanesi, penalizzati, a loro dire, da un arbitraggio scandaloso. Noi, non essendo presenti e non potendo sentire l’altra campana, da “super partes” ci limitiamo solo a questo ma aggiungiamo che i rossoneri sono meritatamente in testa al girone e che eventuali errori arbitrali non sono certo una loro colpa e che dopo i fatti accaduti a Rivoli è meglio evitare di gettare ulteriore benzina sul fuoco. “Giubbe rosso-nere” valpolicellesi del diggì Nicola Righetti, guidate da mister Franco Tommasi, alla loro vittoria numero 8 ed ancora unica compagine del girone “A” a non aver conosciuto l’onta di una sola sconfitta dopo questo primo terzo di campionato.
 
Primato sanperettiano a 26 carati, poi, A.C. Cavaion e Malcesine, che inseguono a quota 21 punti. Il Cavaion del rocciatore Chieregato va a vincere, 1 a 2, al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano: in vantaggio, però, la Juventina Valpantena di mister Christian Campagnari con il dottor, il classe 1988 Leonardo Tommasini, ex Avesa HSM, ma, successivamente bianco-neri appaiati e poi superati dall’uno-due Elia Turrina (’94) e Raffaele Gandini.
 
A 21 punti troviamo pure il Malcesine, il quale riaffiora dalla lunga e fastidiosa apnea di punti, surclassando con un chiaro 4 a 1 sul sintetico di Cassone la “Cenerentola” Team S.Lorenzo Pescantina, sul fondo classifica a 3 punti. Per il “club del velodromo” condotto da mister Giandonato Di Marzo e presieduto dal più altro scanno da Pietro Zangrandi, gioisce il solo Zampini, mentre per gli alto-gardesani di mister Marco Martini doppia tutt’altro che…Banale…. a firma di Banal, poi, acuti emessi da Andrea Luciano, classe 1991, e dal centrocampista 2000 Paolo Pifferi…incanta difese avversarie…

A 4 nodi di velocità viaggi anche il Pastrengo di mister Paolo Brentegani: all’ombra dei suoi leggiadri forti austroungarici, 4 a 0 secco, ruvido rifilato all’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti. Gialloverdi del presidente Umbero Segattini risollevati in classifica dallo strepitoso ed imprendibile Davide De Carli, autore di un favoloso tris ed ora secondo miglior cannoniere del girone con 7 reti dietro all’ex caldierese, il classe 1996 Alberto "Dybala" Ronconi autore del quarto gol e al suo 10° sigillo stagionale.
 
Dopo la bella e fruttuosa tripletta dell’ex Nazionale Damiano Tommasi, il Sant’Anna d’Alfaedo del “falconiere” Francesco Corazzoli cade piuttosto pesantemente nelle sue malghe, nella sua Repubblica basca: 0 a 3 e via libera alla matricola Pol. La Vetta di mister Nicola Martini, con reti del ’90, ex BureCorrubbio, Riccardo Fedrigoli, dell'attaccante Angelo De Luca e del centrocampista Elia Carletti.
 
A Gargagnago, il Lazise del tecnico Gabriele Gelmetti vince 2 a 0 contro i tricolori del collega Gianni Pierno e prende 3 punti preziosi per la sua corsa verso la parte alta della classifica (ora i “rossoblu” sono settimi a 15 punti a -4 dalla zona play-off). I lacisiensi del presidente Alfredo Brunazzo vincono per 0 a 2, frutto dei centri azzeccati da Gian Marco Donatelli prima e da “Ronzio” Tommaso Ronzetti poi.
 
Il BureCorrubbio di mister Mauro Gaburo continua la sua sfolgorante tabella di marcia, facendo la voce grossa – 1 a 2 – in casa del Corbiolo di mister Paolo Mainente (in illusorio pareggio con il 1999 Nicolò Spinelli). Per i valpolicellesi, la cacciano dentro il 1998 Simone Mantovani, ex Pieve San Floriano, preceduto dall’ex F.C. Valgatara, il pari età Stefano Righetti.

Il Colà Villa dei Cedri del mister-avvocato Simone Ghirotto raccoglie un punto prezioso per la sua corsa lontano dalle sabbie mobili della bassa classifica (ora i “cedrini” sono quint’ultimi a 10 punti a -1 dalla salvezza diretta). Ieri buon 2 a 2 in casa del Bussolengo di mister Roberto Pienazza salito ora a 12 punti a +2 dalla zona calda e dai gialloverdi. Per i locali gol di Righetti e Matteo Tezza, per gli ospiti pareggia prima Prando e poi definitivamente Andrea Busatta.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1365)