ULTIMA - 26/3/19 - IL PUNTO SULLE NOSTRE SQUADRE GIOVANILI ELITE E REGIONALI

Facciamo il punto sulle squadre giovanili veronesi dei tornei Elite e Regionali delle categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi, quando mancano poche gare alla fine dei campionati. Nella categoria Juniores Elite, girone A, comanda ora il Camisano che con 50 punti precede il San Giovanni Lupatoto di mister Matteo a 46 punti dopo la sconfitta 1 a 0 contro il
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 10^ GIORNATA

DAL CADORE PRECIPITA “IL BORGO”, ORA A -3 DALL’ILLASI, SEMI BLOCCATO IN CASA DAI COLLIGIANI. I “PONTIERI” CACCIANO DIETRO LA…LAVAGNA LA SCALIGERA, E SALGONO AL 3° POSTO CONDIVISO COL CADORE. ECCE VICTORIA PER “EL ROSEGA”, UNITED “PIRATA”, SORRIDONO ENTRAMBI I TEAM DELL'ALPO!

Crolla, giù dal Cadore, il Borgoprimomaggio, squadra ancora non contaminata da pareggi (alla pari di Rosegaferro e Real San Massimo). Nel combattuto, equilibrato girone cosiddetto della città, il “B”, accelera il passo l’A.C. Illasi del tregnaghese trainer Beppe Castagna, anche se non riesce al “Venturi” ad andare oltre lo 0 a 0 casalingo contro i “cugini” nerazzurri dell’A.C. Colognola ai Colli di mister Tiziano Barbieri e del presidente, Tiziano, pure lui, Tregnaghi.

Sono 24 i punti fino ad ora racimolati dagli illasiani, primi a +3 da quel Borgoprimomaggio di mister Tiziano salvagno ieri scivolato, 2 a 0, all’”Avesani”, in zona Ponte Crencano, e in casa del sempre più sorprendente U.S. Cadore. Del portiere e giornalista – ma anche professore di Greco e di Latino – Riccardo Perandini da Perzacco di Zevio, il quale ci ha confidato che nessuno del gruppo nero-verde alza la voce da prima donna, ma tutti eticamente amano seguire un’umile logica di gruppo, che rema tutta, agli ordini del “maresciallo” Adamo Urbano, verso una stessa direzione.
 
E, così ecco spiegato il magic moment dei cadorini del presidente, il foggiano ingegnere e juventino Giacomo Caserta: ieri uno-due ai forti e più titolati “draghi rossi” di mister Tiziano “Titti” Salvagno, frutto delle reti messe a segno dal 1996 Riccardo Spano prima e dal classe 1995 Nicolò Busola, ex Tean S.Lucia al suo 5° sigillo stagionale. Borgatari secondi a 21 punti, poi, un terribile binomio, quello formato da Olimpia Ponte Crencano e dallo stesso e già citato U.S. Cadore, a 20 carati.
 
Al “Tino Guidotti”, squillante, assordante 5 a 1 dei “geniali pontieri” di mister Giordano Rossi rifilato alla Scaligera Lavagno del profe di Greco e di Latino (è docente presso il prestigioso Liceo Classico “Scipione Maffei” di Verona), una specie dell’interista cantautore Roberto Vecchioni, con fantastico “triplete” del ’91, ex Montorio, Matteo Beltrame (figlio di “moviola” Fabio, milanista incallito, classe 1959, trequartista dal dribbling facile, ex fuori classe della Virtus nociniana), ed acuti del difensore 1987 Francesco Nucera e di Luca Danzi (per i lavagnesi aveva iniziato di gran carriera, inaugurando il pallottoliere “caldaie” Vailati…, Alberto, classe 1995).

“Ecce victoria” per la Pol. Rosegaferro: la prima affermazione per i “rosso e blu della Postumia” di mister Maicol De Santis scocca a Madonna di Campagna, in casa della matricola Intrepida, guidata da “Gardand” Alessandro Puttini (mister anche delle spettacolari leve del 2005 rosso e nere!) e del diesse Andrea Ferrari. Dalla Vecchia e l'ex Quaderni Fabio Sersa sono i due marcatori della prima volta, del primo sorriso rosegaferrese del diesse, il quadernese Alberto Ruzzenente.
 
Colpaccio - 1 a 2 - dello United Sona PGS del “maresciallo dell’aeronautica” Michele Barone ottenuto ieri al “Benali-Bonomo”, casa del Real san Massimo del duo Gregory Donadel-Roberto Sorio. I bianco-rosso-blu-viola Lavagnoli e il classe 1997 Nicola Busatta stringono come in una morsa da tenaglia il gol nero-verde a cura dell’ex Real Lugagnano Nicolò Bergamin, classe 1989.
 
Buona domenica quella appena trascorsa per i due team di Alpo di Villafranca: il Lepanto del presidente Andrea Pozzerle e di mister Adelchi Malaman supera in casa sua per 2 a 1 la pari matricola Avesa HSM di mister Stefano Leso (in rete solamente con il penta stellato Marco Bucci). Per i giallo-verdi vittoriosi, invece, esultano il navigato (1982) Luca Baroni e Pippo Perinon, il bomber più immarcescibile e continuo in fatto realizzativo che puoi incontrare nel circo dei dilettanti.
 
In riva al Mincio, all’altezza della gaudente (non calcisticamente parlando, ma come cibo, tortellini in testa, accoglienza, divertimentificio e smart land!) Valeggio, sorridono anche i “cugini” rosso e neri del Club ’98 di mister “Tiziano” Stefano Ferro: 0 a 2, e reti di Maichol “Ronnie” Aliperti e di Vignola.
 
All’”Alberto Tosoni”, finisce con un soporifero 0 a 0 l'incontro tra il Caselle del mister e sindacalista della Uil, Beppe “Mazzini” Bozzini, e il SommaCustoza dell’omologo della panchina, Massimiliano Signoretto. Un punto che tutto sommato sta bene ai gialloblu che staccano i Real San Massimo e rimangono da soli al 5° posto a 16 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(695)