ULTIMA - 20/3/19 - GIANNI DE BIASI OSPITE DELL'AIAC DI VERONA

L'Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che lunedì 1° aprile 2019 con inizio alle ore 20:30 ci sarà un incontro tecnico-tattico di aggiornamento che si terrà presso l'aula 1 del palazzotto Gavagnin in via Montelungo n.7 in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie. Il relatore dell'incontro sarà mister
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 11^ GIORNATA

IL CASTELBALDOMASI SOFFRE, MA E’ SEMPRE PRIMO A +6 DALL’ALBARONCO. CADE IL COLOGNA CHE VIENE SCAVALCATO DALLA SERATICENSE, IL BADIA POLESINE SUPERA IL CASTELNUOVOSANDRA’, L’OPPEANO NEL FINALE IL POVEGLIANO. SCONFITTO ANCHE IL CADIDAVID DAL SITLAND REVEREEL DI MISTER TACCARDI.

A San Gregorio di Veronella, il CastelbaldoMasi di “patron” Michele Ottoboni e di mister Luca Albieri soffre, poi, allunga le mani sull’intero bottino al 94mo, quando oramai la trasferta pareva oramai aver deciso la divisione dei punti. E’ l’ex oppeanese Simone Dal Degan, a schiacciare in rete alle spalle dell’estremo Mantovanelli, il gol dell’1 a 2 a favore delle “tigri bianco-rosse basso padovane”, forti anche della superiorità numerica, per la durata di 55 minuti, in quanto il doppio giallo allontana il giocatore del 2000, l’ex Caldiero, Jacopo Girardi. In vantaggio nei primissimi minuti grazie a Djordjevic, le “tigri” si fanno accalappiare da un imperioso colpo di testa dell’ex A.C. Sambonifacese (serie C2), il 1986 Nicola Pimazzoni, ben servito dall’ex cazzanese Marco Piccoli, classe ’91.

“Castellani”, che devono ancora conoscere in 11 gare l’onta della prima sconfitta stagionale, a quota 29 punti, e vantaggio sempre di 6 lunghezze sull’Albaronco di mister Emanuele Pennacchioni, il quale fatica a sua volta ad aver ragione – 3 a 2 – all’”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige di un mai domo e molto combattivo Mozzecane di mister Nicola Santelli. “Rosso e blu della Postumia”, addirittura, in vantaggio con l’albanese, classe 1991, Arsid Selmani, ma, poi, raggiunto e superato dal prodigioso uno-due di “Pinturicchio” Luca Avesani, ex Ambrosiana e U.S. Provese. Poi, il 3 a 1 degli albaronchesani a cura di Nicolò Centomo, quindi, l’ex attaccante villafranchese, il classe 2000 Mattia Bellesini a tentare di poter raddrizzare nuovamente la barca della matricola del presidente Riccardo Montefameglio (colpito dal lutto dell’improvvisa scomparsa della zia, la mamma del cugino ed omonimo, l’ex punta della Primavera del Chievo, Riccardo, appunto, Montefameglio, classe 1980).
 
Al 3° posto si insediano le “tigri giallo-nere” della Seraticense del trainer veronese Luca Cortellazzi. Il club di Sarego ha la meglio, 3 a 2, sull’Alba Borgo Roma del nuovo mister Andrea Danese, chiamato in settimana a sostituire in panca mister Lucio Manganotti. Per i giallo-neri vicentini urlano “gol!” per due volte Montemezzo, per una, invece, Manganotti, per i giallo-rossi di borgo Roma, invece, vanno in buca De Togni ed Enrico Eller, costui, su rigore.
 
In Polesine, il Badia di mister Ruggero Ricci supera, quel tanto che basta ed occorre, cioè per 1 a 0, la matricola CastelnuovoSandrà guidata dal lippiano Fabrizio Gilioli. E’ una sfortunata autorete dell’ex difensore del Cadidavid, il classe 1999 Michele Zocca, a consegnare involontariamente, ad una decina di minuti al termine, l’intero bottino ai biancazzurri rodigini di un bomber, l’albanese Erjon Derwishi, questa domenica con le polveri da sparo inumidite.
 
In riva al Piganzo, 1 a 0 per l’A.C. Oppeano del presidente, l’immobiliarista Luca Agnolin, e di mister Stefano Ghirardello, a spese del Povegliano di mister Lucio Beltrame. Il gol-partita lo firma ancora una volta, come domenica scorsa, l’avanti di Castelbaldo di Padova, il 1998 Yari Trombìn giunto al suo quarto sigillo stagionale. 
 
In borgo Venezia, incredibile crollo dell’A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola, visto che i “giallo e blu del mandorlato” si erano portati addirittura sul duplice vantaggio grazie all’uno-due sferrato da Michele Gasparetto e da bomber Fabio Sinigaglia. Brava la Pol. Virtus di mister Alberto Baù a crederci fino in fondo e a rimontare grazie ai colpi del 1991 Michele Tebaldi, di Jeffrey Abedi e del classe 2000 Kaabu Balde.
 
In riva al basso Tartaro, il Nogara di mister Walter Bampa è costretto a rincorrere il “fuggiasco” e pari matricola Chiampo di mister Lovato, avversario che aveva dovuto battere nel 3° turno dei play off di 1^ categoria, per poter ritornare in Promozione. Ma, anche i giallo-verdi sono poi stati promossi in categoria, ma hanno sempre colpito per la propria bella idea di gioco. Per gli “ussari bianco-rossi” nogaresi, al “Remo Soave”, rimediano una frittata di due uova di vantaggio preparata nei soli primi dieci minuti dagli ospiti vicentini (in rete con il solo doppiettista, il 1996 Giulio Diquigiovanni!), l’avanti 1992 Diego Grigoli, ex Berretti del Mantova, e il “bocia del ‘99”, Carlo Olivieri.
 
Il Sitland Rivereel 2005 del mister nonché funzionario di banca, il dottor Peter Taccardi, veronesissimo!, imbeve gli scarpini di trielina e stinge con un secco 3 a 0 l’A.C. Cadidavid di mister Armando Corazzoli, detto “El Che Guevara dei dilettanti”. Per i bianco-viola vicentini, la cacciano in rete Alessandro Feltrìn, Massimo Pegoraro e Andrea Spoladore, ossia tutti giocatori che l’anno scorso non figuravano nella “rosa” del club diretto dal più alto scranno da Emanuele Morari.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(818)