ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 11^ GIORNATA

SAN PERETTISSIMO! DISTRUTTA LA POL. LA VETTA! MALCESINE E PASTRENGO ACCOMUNATE DALLA VITTORIA, ICS PER IL CAVAION. VITTORIE FUORI CASA PER CONSOLINI E JUVENTINA VALPANTENA. IL LAZISE SPEGNE IL CORBIOLO.

Ustionante “cinquina” dell’ancora imbattuta capolista (sempre a +5 sul Malcesine. Il rapporto è di 29 a 24 per le “giubbe rosso-nere” di mister Franco Tommasi) San Peretto rifilata sulla guancia della “sorpresa” del girone “A” di Seconda categoria, la matricola Pol. La Vetta di mister Nicola Martini e del presidente Dario Zampini. Per quelli della frazione di Negrar, frazione nota soprattutto per il vino e la gustosa porchetta cucinata come pochi dalle sapiente mani di Beppone Righetti, fanno garrire la rete avversaria due volte Cristian Ugolini, detto “Il Conte”, classe ’84, Devid Mignolli, Gianmarco Portoghese e, su rigore, il classe 1995 Bruno Pavoni.
 
A 24 carati luccica l’aliscafo del Malcesine di mister Marco Martini da Riva del Garda: gli alto-gardesani s’impongono per 0 a 2 al Resort di Castelrotto di Negarine di San Pietro Incariano contro i biancazzurri di mister Mauro Gaburo, complici i realizzatori Andrea Luciano, classe ’91 e “Bacanal del gnoco”, ossia Banal; il bomber dai gol tutt’altro che…Banal…i. E, si ripetono così i marcatori malcesinesi di domenica scorsa: manca all’appello il solo Pifferi. Pronto a suonare le cornamusa domenica prossima a Cassone, quando arriverà ringalluzzito dalla recente vittoria di 2 a 1 a spese del Corbiolo, il basso lacustre Lazise.
 
Lazise del presidente Alfredo Brunazzo il quale annulla il gol centralmente (cioè quello dell’1 a 1) realizzato dagli “scoiattolini” di mister Paolo Mainente dal ’93 Emanuele Scibona, ricorrendo alle pagaiate sferrate ora da Stefanoni e ora da Ivan Bertoldi. Tre punti che rilanciano i rossoblu di mister Gabriele Gelmetti ad un solo punto dalla zona play-off.

Ancora una bella vittoria esterna per 0 a 2 del Pastrengo del presidente Umberto Segattini guidato da mister Paolo Brentegani. Al velodromo di San Lorenzo di Pescantina prima sblocca la gara il classe 1983 Andrea Pignato e poi la chiude l'imprendibile bomber Davide De Carli, al suo 8° sigillo in campionato. I gialloverdi rifilano così altri due squarci al barcollante veliero guidato dal sottotenente di vascello, il dr Giandonato Di Marzo.
 
La Polisportiva Adolfo Consolini del rocciatore Alessandro Saiani va a vincere, 0 a 2, a Rivalta di Brentino Belluno, contro i biancazzurri di mister Marzio Menegotti, decidono i marcatori giallorossi Michele Posenato ed “Abba” Alberto Zanolli, classe 1989, di Caprino veronese. Bomber sprecato in simili categorie l’ex “puntero” di Ambrosiana, Rivoli, Lugagnano e Calmasino, ma preso apposta per fare la differenza al club che l’ha in estate ingaggiato. Zanolli è il vice cannoniere del girone con 9 reti, dietro ad Alberto Ronconi (10) e davanti all'ex compagno di reparto, al Calmasino, Davide De Carli.
 
Il Sant’Anna d’Alfaedo di mister Francesco Corazzoli, e il Bussolengo del trainer, l’esperto mister-corniciaio di borgo San Pancrazio, Roberto Pienazza, dividono la posta: 1 a 1, e reti della “giovin e storica bandiera” rosso e verde Matteo Tezza, classe 1996, e del “falco” bianco-granata, il difensore classe 1997 Matteo Marconi.
 
Lievita, anche se non in maniera sensibile, la classifica della Juventina Valpantena di mister Christian Campagnari: ieri, i bianco-neri dei fratelli Malaffo urlano “vittoria!” a Colà, in casa dei giallo-verdi della Villa dei Cedri di mister, l’avvocato Simone Ghirotto. 0 a 1 e match winner si proclama il “panzer” ex Team S.Lucia Mattia Bogoni, attaccante classe 1997 rientrato dal prestito all’A.C. Tregnago.
 
L’A.C. Cavaion perde un po’ la scia, l’orizzonte-scudetto, facendosi fermare in casa sua per 1 a 1 dal Gargagnago di mister Gianni Pierno. Il tutto si concreta, si materializza in una botta – però all’incontrario, nella porta sbagliata! – del cavaionese difensore Diego Marconi, classe 1996, e nel pari definitivo del bomber biancazzurro, la classica sgommata vincente di “Porsche” Vicentini, l'esperto ex Villafranca Massimo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1989)