ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/11/18
IL PUNTO SUL GIRONE A DI 3^ CATEGORIA – 9^ GIORNATA

IL VERONA INTERNATIONAL BATTE ANCHE IL QUINTO E SI MANTIENE IN VETTA. AL 2° POSTO NON MOLLA IL RIVOLI 1964. AL 3° POSTO BORGO TRENTO E PIEVE SAN FLORIANO, CON LESSINIA E SAVAL DIETRO DI UN PUNTO.

Si è giocata ieri la 9^ giornata del girone A del campionato di Terza categoria che ha visto la capolista Verona International del presidente Alban Saraci vincere per 1 a 0 in casa del Quinto Valpantena di mister Ferrari. Per gli ancora imbattuti rossoneri del tecnico Gentjan Cani, primi a 22 punti, decide la rete alla mezz'ora del primo tempo di Thanas Ndini.

La più diretta inseguitrice dei rossoneri, il Rivoli 1964 del presidente Massimo Quatrini, non molla e si porta a 19 punti domando sul prorio sintetico l'Ares calcio di mister Martin Marrone. Per il Rivoli di mister Massimiliano Nigro è decisiva la splendida doppietta di Riccardo Cappagli, capocannoniere del girone con 9 reti in altrettanti incontri.

Sale al terzo posto con 16 punti la Pieve San Floriano di mister Valentino Dall'Ora che batte con un netto 3 a 0 il San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio. Per i biancazzurri del presidente Giovanni Flora segnano Xumerle, Burri su rigore e ancora Riccardo Gasparato, al suo 7° sigillo stagionale.

La Pieve aggancia al 3° posto a 16 punti il Borgo Trento di mister Andrea Lunardi che non va oltre lo 0 a 0 in casa dell'Academy Pescantina di mister Luca Bortoletto e che ora è tallonato a -1 da Lessinia e Saval. Un Saval Maddalena ieri piuttosto deludente che cade 1 a 0 in casa contro l'Ausonia Pescantina di mister Mario Marai che mette la freccia alla mezz'ora della ripresa grazie alla rete di Acheampong.

I gialloblu della Lessinia di mister Antonio Donatiello rimangono invece fermi a 15 punti perchè impegnati contro il tosto Cadore B del duo tecnico formato da Leonardo Viero e Davide Santeramo, gara finita 0 a 0 ma non valida ai fini della classifica. Nonostante le reti inviolate è stata una partita molto bella e vivace, giocata a viso aperto da entrambe le squadre.

Primo tempo equilibrato che vede nella prima metà della partita una leggera supremazia da parte del Cadore. Secondo tempo invece che vede il Lessinia prendere campo senza però creare vere e proprie occasioni da rete, infatti la palla goal per vincere la partita ce l’ha avuta il Cadore al 86esimo: Sangare parte dalla difesa palla al piede, vince un paio di rimpalli e si trova a tu per tu con il portiere, che, complice un tiro non troppo preciso di Sangare, e la sua grande uscita, evita un goal che sembrava oramai già fatto. Dopo 3 minuti di recupero finisce la partita con un pareggio tutto sommato giusto per quello che si è visto in campo.

Nel posticipo di questa sera il fanalino di coda Preonda Bardolino di mister Robert Banovic ospitava nel il Crazy di mister Vittorio Arragoni nella speranza di raccogliere il suo primo punto in campionato. A vincere però sono stati gli ospiti del presidente Giovanni Gambini grazie alle reti di Bissaro e Letaief. Con questi tre punti i "giullari" salgono al 7° posto a 10 punti a -5 dalla zona play-off.

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1987)