ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 12^ GIORNATA

PARI TRA LE “TIGRI” DEL CASTELBALDO E QUELLE SERATICENSI, SITLAND RIMONTATO DUE VOLTE DALL’ALBA B.ROMA, “POKER” OPPEANESE, “DOPPIO” GIANELLI SPEGNE IL NOGARA, ALBARONCO E BADIA POLESINE FANNO I “PIRATI”, CAVALPONICA VITTORIOSA SULLA POL. VIRTUS.

Sempre comando indisturbato per il CastelbaldoMasi dell’ex “leggenda spallina e della favola del Castel di Sangro”, l’enciclopedico opinionista televisivo Luca Albieri: il pari interno, al "Donato-Smanio", ottenuto in bianco, contro la lanciata Seraticense del veronese trainer Luca Cortellazzi va contestualmente preso come un viatico anche per il “giocattolo” del “patron” menarese, Michele Ottoboni, abituato a tante vittorie (ben 9 fino ad ora, a fronte di nessuna sconfitta!) ed a una leadership difficilmente contrastabile.
 
Terzo pareggio stagionale della corrazzata bianco-rossa patavina, la quale, ripetiamo, ha dovuto fare i conti, ieri pomeriggio, contro una compagine, quella delle “tigri giallo-nere” di Sarego Vicentino, attualmente 3^ classificata, ma che l’anno scorso ci ha abituato a un girone di ritorno da vera protagonista del raggruppamento a di Promozione.

CastelbaldoMasi, dunque, sempre indisturbato capofila, ora con un bel 30 e lode in classifica, inseguito a 26 punti dall’Albaronco di mister Emanuele Pennacchioni, ieri “corsaro" per 0 a 1 in casa della matricola giallo-verde Chiampo di mister Lovato. Mattatore, al 93mo, l’albaronchesano “Pinturicchio” Luca Avesani, l’anno scorso al servizio dell’U.S. Provese, e prim’ancora dell’Ambrosiana vincitrice del campionato di Eccellenza.
 
Al 3° posto la già citata Seraticense, a 22 punti, sul cui collo soffia l’alito la matricola A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola: ieri, i “giallo e blu del mandorlato” sono riusciti a recuperare sul filo della sirena, e cioè al 91mo con Alessandro Borgatti, l’1 a 1 a Castelnuovo del Garda, in casa dei “castellani” della frazione di Sandrà guidati dal lippiano Fabrizio Gilioli. Nero-verdi di casa passati in illusorio vantaggio grazie a Tommaso Cailotto dal plotone d’esecuzione dei calci di rigore.
 
L’Aurora Cavalponica, battendo per 2 a 1 la Pol. Virtus Borgo Venezia di mister Alberto Baù, nel suo terreno di gioco, a San Gregorio di Veronella, compie l’operazione-aggancio con gli stessi rionali rosso e blu. La doppia griffata dal difensore 1999 Matteo Franchetto, classe 1999, consente ai cavalponici di capitan Simone Romellini e di mister, il sambonifacese Flavio Carnovelli di aver la meglio sui borgo-veneziani, andati in rete soltanto con il centrocampista 1991 Michele Tebaldi.
 
All’”Esterino Avanzi”, l’Alba Borgo Roma di mister Andrea Danese è costretta a dover raggiungere la “lepre” vicentina dello Sitland Rivereel del veronese coach e bancario Peter Taccardi, berici, che grazie ad Alban, su rigore e su azione, si erano costruiti un buon capitale di vantaggio, eroso totalmente dall’uno-due giallo-rosso firmato dal 1997 Andrea Vesentini e dal giovane Carlo Roberto Savi.

“Colpaccio" del Badia Polesine di trainer Ruggero Ricci: 0 a 2 a Povegliano, in casa delle “libellule” biancazzurre del diesse Flavio Dal Santo e sguinzagliate da mister Lucio Beltrame. Per i polesani, fa la differenza la doppietta imbracciata dal 1987 Michele Filippini.
 
All’ombra del bocciodromo collocato sulla via Postumia, l’A.C. Mozzecane di mister Nicola Santelli viene stinto, 0 a 4 (gulp!) dall’A.C. Oppeano di mister Stefano Ghirardello, un tecnico, ex professionista, che per il 2° anno di fila in cui si trova ad allenare in categoria dopo l’esperienza dei giovani, si sta facendo davvero onore, lavorando con quello che passa il convento del vice-presidente con il sommo grado, l’immobiliarista Luca Agnolìn, e del diesse bianco-rosso Paolo Cazzola. Per gli oppeanesi esultano Dame Diagne (due volte su azione), l’ex crozzino nonché classe 1990 Nikola Filipovic e Christian Urbani.

Un gol di Christopher Marcolini ed una doppietta del 1987 Riccardo Gianelli consentono all’A.C. Cadidavid del “Che Guevara dei nostri dilettanti”, al secolo lo juventino Armando Corazzoli, negli impianti sportivi della Primavera, in rione Sacra Famiglia, di fare la voce grossa (3 a 1) sulla matricola Nogara di mister Walter Bampa (in rete soltanto con l’ex bomber lupatotino, il 1991 Nicola Avesani. “Ussari del basso Tartaro” ora terz’ultimi da soli a quota 11 punti, ma imbottiti di tante belle “giovani speranze” del proprio florido vivaio bianco-rosso. A.C. Cadidavid, che proprio domenica prossima 2 dicembre, affronterà la sparring partner numero uno del “fuggiasco” CastelbaldoMasi, all’”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(686)