ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 12^ GIORNATA

GIOVANE S.STEFANO SEMPRE PRIMO A +4 DALLA COPPIA ALTE CECCATO-ARCUGNANO. PICCHE PER IL SOAVE E PER IL REAL MONTEFORTE DEL NUOVO MISTER, ROSE E FIORI PER IL LOCARA, ICS A BROGLIANO (1-1) PER L’A.C. SAMBONIFACESE.

Non molla lo scettro – della serie: e perché poi dovrebbe farlo? Mica soffrono di vertigini i “giallo-blu dell’asparago d’oro”! – il Giovane S.Stefano del presidente Alessandro Rinaldi e di mister Simone Lazzari, vittorioso per 1 a 3 anche a Ponte dei Nori, team guidato da mister Soliman. Ora il Giovane S.Stefano si porta a quota 29 punti, con una sola sconfitta fino ad ora subita: alla pari dell’accorrente Alte Ceccato, ora a 25 freccette, stesso punteggio che arride all’Arcugnano. Tutti marcatori contraddistinti da cognomi dal breve dittongo, quelli gazzolesi: a partire da Nicola Rudi, per passare da Alessandro Lora e per finire con Cristopher Basso. Per la matricola grigio-rossa del Ponte dei Nori del massimo dirigente Paolo Maule segna il solo avanti 1996 Eugenio Frighetto.
 
Colpaccio, piuttosto fragoroso (0 a 5) per le Alte Ceccato di mister Farinello: capita al “Fa. Lou.Sal.” di Monteforte, campo amico del Real di mister Vignato. Per i neo-retrocessi giallo-rossi del potente (da anni quotato in Borsa!) “feudo” delle Sorelle Ramonda, le Alte Ceccato, appunto, del presidente Ivan Chiari, la cacciano in fondo al sacco Djukaric Dobrinko (ex Caldiero ed ex Soave), due volte il 1994 El Hadji Malick Sarr, Sfishta e il 1998 Stefano Sartori.
 
Colpaccio, 1 a 2, pure dell’Arcugnano del presidente Massimo Bertapelle e di mister Ciro Vicari al “L.Mancassola” di Lonigo: doppia dello scatenato “panzer d’area di rigore” Nerboldi, a fronte del gol della non completata rimonta realizzato dal difensore leoniceno biancazzurro Andrea Iselle, classe 1997. Poi, al 4° posto, a 24 punti, la coppia Montecchio San Pietro-Altavalle del Chiampo.
 
I montecchiesi di mister Piergiovanni Rutzittu non vanno oltre il 2 a 2 casalingo contro l’Alvalle del Chiampo dell’omologo Nardi. Per i monscledensi nero-verdi si portano sul doppio vantaggio l’avanti 1988 Nicola Pegoraro e Maccà; per gli alto valligiani, invece, rimontano il “desertico” 1993 Stiven Sinaj (su rigore) e l’avanti 1992 Cheikh Diba.
 
Punto pari a un brodino per convalescenti per la nobile decaduta A.C. Sambonifacese di mister Dal Lago e retta dal più alto scranno dirigenziale dall’avvocato Mariano Dalla Valle: 1 a 1 a Brogliano, in casa del Real di mister Daniele Corato e del presidente bianco-rosso Pietro Cazzola. Illude il rosso-blu sambonifacese l’avanti 1997 Eduard Vakon, pareggia per i padroni di casa Turrìn, e due gol che schioccano come fruste o come nocche di mano allo scadere della tenzone.
 
Al “Valentino Frigotto”, il Locara del coach Danieli fa bottino pieno, superando quel tanto che basta, e cioè 1 a 0, i vicentini del San Vitale di mister Rossi. Mattatore? L’ex Grancona, il classe 1989, Emilio Frigo. I biancazzurri di mister Carlo Danieli sono ora alle soglie dei play-off, al 7° posto a 21 punti e a soli 4 punti dal secondo posto.
 
Il Borgo Soave di mister Tosi e del presidente Franco Adami s’inacidisce, soccombendo alla fine per 1 a 2 al cospetto del Brendola del massimo dirigente biancazzurro Marco Savoiani e di mister Corato. Eppure in illusorio vantaggio le mitiche “frecce rosse” soavesi con Matteo Langella, ma, poi, raggiunte e superate dal 1992 avanti Giulio Cervellìn, autore della doppia, e non nuovo a simili imprese!
 
Gambellara 1980 e Castelgomberto Lux pareggiano 2 a 2 una gara che pareva essere in pugno dei “castellani” di mister Mirco Gonella, dopo l’1-2 decretato dalle reti dei giallo-blù del presidente Enrico Meggiolaro prima a cura diel centrocampista 1990 Simone Bortolotti, ed in seguito da Montagna. Per i neo-retrocessi rosso-blu gambellaresi del massimo dirigente Luciano Marchetto hanno rimontato e risposto, colpo su colpo, Fernandez Espinosa e Murizzi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(402)