ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

3/12/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 13^ GIORNATA

ZANETTI TRASCINA IL CALDIERO AL CO-PRIMATO COL VIGASIO AL SUO 4° SUCCESSO CONSECUTIVO. NON BASTA BOMBER BRUNAZZI PER EVITARE IL K.O. A GARDA AL TEAM S.LUCIA. 2^ VITTORIA STAGIONALE LUPATOTINA, LA BELFIORESE NON VALICA IL VALBRENTA (0-0).

La 13ma giornata di andata del girone "A" di Eccellenza era cosparsa di derby, ben 4, ossia il massimo che il Torneo poteva offrire. Solo la Belfiorese del caldierese trainer Roberto Maschi "il divino" ha giocato contro i vicentini del Football Valbrenta di mister Pontarollo, non riuscendo, però, ad andare oltre il muro dello 0 a 0, anche se i più vicini alla marcatura sono stati proprio i biancazzurri di Belfiore d'Adige del presidente Giuseppe Mosele e del diesse, il dr nonché bancario Mirko Cucchetto. Belfiorese 7^ classificata a quota 17 punti, e in chiassoso regime condominiale, assieme a Garda, Pozzonovo e Borgoricco.

In testa continua a tenersi per mano, a quota 28 punti, la coppia Vigasio-Caldiero: più faticosa la vittoria dei "termali" di Cristian Soave, perché all'ombra di Giunone hanno dovuto, contro il Sona del nuovo mister Marco "ricciolino" Tommasoni, andare in apnea, prima di riemergere orgogliosamente in superfice alla maniera del miglior Tritone bolognese o della più soffocante Gorgone siciliana. Infatti, i rosso-blu della famiglia Valbusa ci avevano provato con l'ex Legnago Salus, il 1988 Federico Marchetti, a recare il dispiacere ai giallo-verdi non dell'attuale Governo, eh!, ma, una ripresa di grande reattività ha consentito ai "termali" del presidente Filippo Berti di rovesciare come un guanto il verdetto sfavorevole. Infatti, prima su rigore il "Conte di Castelmassa di Rovigo" Giovanni Guccione, classe 1989, poi, il neo-acquisto Niccolò Zanetti (1986), ex Legnago Salus pure lui, hanno fatto ritornare l'ago della bilancia sulla mezza luna caldierese.

Perde la vetta e resta ora un gradino sotto, a 27 punti, la matricola padovana dell'U.S. Arcella, incapace di andare oltre il 2 a 2 casalingo nel derby, quello giocato contro il Pozzonovo del presidente Carlo Zanchi e del diesse Carlo Marzola. Per i locali segnano Zuin e Conte rispondono Birolo e Mangieri)
 
All'"Umberto Capone", intanto, ieri pomeriggio è andata in onda la vittoria numero 9 (identico bottino per il Caldiero che deve però ancora riposare) dei "Guerrieri del Tartaro" vigasiani di mister "Mou" Mario Colantoni e del presidente nonché uomo-Ford, Cristian Zaffani: 2 a 0 nell'altro derby vinto contro il San Martino-Speme di mister Pippo Damini, infilzato dall'uno-due Francesco ...Van-Vitelli (1990, ex Avezzano Calcio) e Alex Sabaini, ex Villafranca dei successi, ex Caldiero, e originario di Mozambano Mantovano, classe 1989.
 
Al "Comunale" di via Turisendo, l'A.C. Garda cala il "poker caraibico" - 4 a 2 - sul groppone del Team S.Lucia Golosine, il quale senza bomber Emilio "Eliseo" Brunazzi non è capace di graffiare le retroguardie avversarie. Per gli "aquilotti" bianco-blu di mister Andrea Scardoni segnano il già citato Brunazzi e il 2000 Isacco "Newton" Tomelleri, ex Hellas Verona; per i gardesani del mantovano coach Poalo Corghi "Pep Guardiola", invece, capitan Mirko Dorizzi (fantastica doppia per la "bandiera" del presidente Vittorino Zampini) più il sigillo iniziale del centrocampista ex Caldiero classe 1993 Matteo Oliboni e quello del kosovaro, ex giovani di Toro e Padova, il 1999, Shaban Gashi, l'anno scorso in forza alla Clodiense, in serie D.
 
Altra vittoria della riscossa per il S.Giovanni Lupatoto dell'èra-Mario Tesini e di mister Matteo Fattori, ex calciatore professionista: al "Giobatta Battistoni" 1 a 0 per i bianco-rossi ai danni dell'F.C. Valgatara dell'ancora più giovane trainer di Eccellenza, ovvero Jody "Schekter" Ferrari, mattatore il difensore classe 1997 ex Vigasio Saymon Andriani. Ha riposato ieri la Piovese, la volta prossima toccherà al Caldiero.
 
Tutte ics risaltano nelle altre gare tra non veronesi: Abano Terme-Calidonense termina sul 3 a 3. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca ai neroverdi termali penalizzati da due rigori. Calidonense in vantaggio col penalty trasformato da Simoni e sempre nella prima frazione l'Abano pareggia con un bel colpo di testa di Cecconello. Nella ripresa i ragazzi di mister Lucchini passano in vantaggio grazie a Morandi. Gli ospiti reagiscono e al 22° pareggiano grazie a Casolin. Al 40° i vicentini ospiti mettono la freccia grazie al secondo rigore a loro favore. Sul dischetto va stavolta Casolin che sigla il 2 a 3 e la sua doppietta personale. I padroni di casa nel finale assediano gli ospiti e sono premiati dal 3 a 3 di Laguda.

Poi il già citato Arcella fa 2 a 2 con il Pozzonovo, infine, il Montecchio Maggiore viene semi-bloccato al "Gino Cosaro" sull'1 a 1 (Nikolic e Gomiero per gli ospiti) dal Borgoricco...nel pari esterno mi ci ficco...

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1995)