ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

3/12/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 13^ GIORNATA

PAREGGI PER CASTELBALDOMASI E ALBARONCO: AL VERTICE NON CAMBIA NULLA! POI, ALTRE 4 ICS, E IL SOLO COLPACCIO (0-4) DEL CASTELNUOVOSANDRA' IN BORGO VENEZIA E LA VITTORIA DELLA SERATICENSE SULLA CAVALPONICA.

Altra occasione perduta per il "cacciatore" Albaronco nei confronti della "lepre" bianco-rossa del CastelbaldoMasi di mister Luca Albieri e di "paron" Michele Ottoboni di Menà di Castagnaro di Verona: il pari con cui le "tigri basso-padovane" sono uscite da Albettone (1 a 1 in casa del Sitland Rivereel del dr e funzionario di banca Peter Taccardi), il mezzo passo falso della supercorrazzata ed incontrastata capolista a +4 (il rapporto è di 31 a 27), ebbene, non viene sfruttato da chi sta inseguendo. Al 9° gol stagionale di Djorgevic risponde il bianconero locale Pegoraro.
 
Infatti, all'"Erasmo Zamperlini" di Ronco all'Adige, i bianco-verde-granata di mister Emanuele Pennacchioni subiscono il vantaggio dell'A.C. Cadidavid di mister Aramndo Corazzoli (marcatore il ragazzino nato il 14 gennaio del 2000 Andrea Mussola), per poi catturare col laccio del cow boy i bianco-blu fuggitivi e questo grazie al colpo vincente sferrato negli ultimi minuti di gara dal difensore classe 1996 Elia Targon.
 
Terza, a 25 carati brilla la Seraticense del coach veronese Luca Cortellazzi: a Sarego, 2 a 0 per le "tigri giallo-nere" vicentine a spese dell'Aurora Cavalponica di mister Flavio Carnovelli, in tribuna per squalifica (al suo posto si è seduto il suo fido vice Nicola De Grandi). Fa tutto bomber l'ex bomber del Caldiero classe 1984 Stefano Fracasso, segnando sia su azione che dal dischetto.
 
Al "Lonardoni" di Grezzana (da gennaio il campo amico sarà il sintetico di Lugo), brutta batosta subita dalla Pol. Virtus del presidente Matteo Saorìn, di mister Alberto Baù da Perzacco di Zevio e di capitan Marco De Boni, classe 1990: 0 a 4 e per mano della scatenata matricola CastelnuovoSandrà del lippiano trainer Fabrizio Gilioli, il quale si avvale delle doppiette ancora fumanti crepitate davanti a Cargnel e soci dal tedescofilo Ignaçio Schultz, classe '96, ex Quaderni, e dal '92 Matteo Tommasi (non nuovo a simili imprese!)
 
In riva al Piganzo, 1 a 1 tra A.C. Oppeano del bravissimo ed umilissimo trainer, l'ex professionista Stefano Ghirardello, e la matricola giallo-verde vicentina del Chiampo di mister Lovato. Per i bianco-rossi oppeanesi bussa l'interessante 1996 Maichol Bissoli, mentre dalla parte vicentina - gran bella squadra e rafforzatasi al mercato dicembrino appena inaugurato - risponde Raniero.
 
In riva al Guà, 1 a 1 tra A.C. Cologna Veneta e Povegliano; per i "giallo e blu del mandorlato" di mister Salvatore Di Paola e del massimo dirigente, il commercialista Renato Martinelli, segna Alessandro "Bugatti" Borgatti, per le "libellule" biancazzurre poveglianesi di mister Lucio Beltrame l'ex polivirtussino, Gilbert "Becau" Cadete, classe 1989. Gran prova del Povegliano, capace di mettere più volte in ambascia il forte squadrone colognese.
 
Identico pari di 1 a 1 al "Remo Soave" di Nogara, alla prima in panca di Andrea Greggio subentrato al dimissionario trainer e sempre dirigente bianco-rosso Walter Bampa: l'Alba Borgo Roma di mister Andrea Danese sogna il bottino pieno quando il 1989, l'ex virtussino ed Albaronco, Andrea Peroni la caccia dentro. Ma, una manciata di minuti più tardi, lo zittisce l'acuto emesso dall'"ussaro" Thomas Varana, difensore targato 1995, proveniente dal Governolo Mantovano, la squadra del paese che vive di calcio (più della metà dei suoi totali concittadini si recano ogni domenica allo stadio a seguire i propri fan) del dirigente Gianni Frignani, del Nazionale "Carburo" William Negri (portiere del Bologna scudettato) e, per restare ai nostri giorni, di bomber Kevin Lasagna.
 
Infine, allo stadio "Martiri di Villa Marzana", 0 a 0 tra il Badia Polesine di mister Ruggero Ricci e la matricola Mozzecane di mister Nicola Santelli e del presidente Riccardo Montefameglio, classe 1978. Nel finale di partita, il neo-acquisto, il vigasiano Davide Falavigna, classe 1987, padre felice del piccolo Filippo, fa venire i brividi alla schiena del forte estremo difensore biancazzurro polesano, il 1982 Matteo Manzoli. Ma, il Badia Polesine non è stato - alla pari delle statuine di un presepe - tutti i 90 e più minuti a guardare.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1976)