ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

10/12/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) 14^ GIORNATA

FRANA L'ILLASI E L'OLIMPIA PONTE CRENCANO BALZA IN TESTA A +1. CASELLE BEL 3 A -3, IL CADORE SI SGRETOLA A VALEGGIO, "SESTINA" LAVAGNESE, "QUARTINA" LEPANTO, "COLPACCIO" ALPO CLUB '98, "EL ROSEGA" LIMA (3-1) L'AVESA E TORNA A SPERARE NELLA SALVEZZA!
 
Nessuno si aspettava la caduta della oggi ex capolista A.C. Illasi al suo "Venturini": 1 a 3 e passa la Pol. Caselle di mister, il sindacalista Uil Giuseppe "Mazzini" Bozzini, e questo grazie alle reti messe a frutto e con il beneficio del triplo vantaggio da parte dell'ex Olimpica Dossuobuono, l'"avvocato" Donella, dall'avanti 1997 Matteo Tosi e dal 1998 Manuel Bonvicini "Gelati". Per gli illasiani dell'incredulo mister Beppe Castagna la caccia dentro il solo Matteo Caobelli "Mediolanum", classe 1987. Troppo poco per una "regina", ora ex "regina", soltanto gran damigella d'onore!
 
Dunque: Illasi secondo a 28 punti, terzo a 26 la Pol. Caselle, al primo posto assoluto e a 29 punti troviamo la nuova sovrana Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, classe 1980, ex enfant prodige e terrible di Ravenna e giovanili dell'inter. I "pontieri" giallo e blu del dirigente e broker finanziario ed assicurativo Gabriele Ferrari sbaragliano, con un secco 3 a 0 (tiratori scelti: Gianmarco Ferrante, 1996, Pietro "Sheva" "Il canadese" Bell, classe 1987, e l'ex S.Marco B.M., il 1996 Marco Feroni), al "Tino Guidotti" i gi non allineati "tamburini sardi" del SommaCustoza di mister Massimiliano "d'Austria" Signoretto.
 
In riva al Mincio, nel frattempo, scivola la bella realt e sorpresa dell'U.S. Cadore del "gran maresciallo in capo" Adamo Urbano: 2 a 1 per i "rosso e blu del tortellino" di mister Luca Carletti - che stavolta non fanno la figura dell'ottimo piatto, che ha reso nota la gaudente Valeggio in tutto il mondo -, con centri azzeccati da parte del navigato (1982) difensore Ionut Topala e di "Salvo" Francesco D'Acquisto (1990). Per i "nero-verdi di Ponte Crencano" esulta il solo ed appena entrato in campo - al posto dell'87 Mattia Sonato - Tamassia.
 
Avanza a passi lunghi e ben distesi, a suon di vittorie e di cornamusa spiegate, l'Alpo Lepanto di mister Adelchi Malaman. Ieri, al "Comunale" di Via Piazzola, 4 a 1 quasi secco calato ai danni dell'altalenante, per non dire deludente, BorgoPrimomaggio di mister Tiziano "Titti" Salvagno (in rete soltanto per il gol all'incontrario realizzato contro la propria porta dal giallo-verde alpese Alessandro Malag, classe 1997). Per i "pappagallini" della Lepanto del presidente, il cponcessionario Andrea Pozzerle, hanno emesso do di petto da prima de "La Scala" di Milano il '95 Mirco Adami, il centrocampista '83 Andrea Martini, il navigato (1982) Luca Baroni (su rigore) e Pippo Perinon (1980). Alpo Lepanto, che raggiunge al 4 posto a 25 punti l'U.S. Cadore.
 
A 24 troviamo il gi menzionato Gabetti Valeggio, mentre settimo a 23 punti ecco la Scaligera Lavagno del "profe" di Italiano, Latino e Greco, Dionisio Zamperini; che ieri ha da buon siracusano tiranneggiato per 6 a 1 la mal capitata United Sona PGS del "maresciallo della base missilistica" villafranchese, Michele Barone (solo un missile andato in porto: quello lanciato dal commercialista 1988, il dottor Gabriele Franchi, ex S.Marco B.M.). Per i lavagnesi, invece, i cacciatorpedinieri sono guidati alla maniera di Top Gun dall'ex Belfiorese, il 1999 Juliano "Garia" Ortega (due i suoi centri!), dal "caldaista" 1995 Alberto Vailati, dal centrocampista '94 Andrea Zenatti, dal'ex Colognola ai Colli, Nicola Spinelli, classe1995 e dall'avanti classe 1994, l'ex zeviano Davide Stevani.
 
Ottavo, a 22 freccette, l'Alpo Club '98 di mister Stefano Ferro, ieri vittorioso per 0 a 1 al "Benali-Bonomo" di San Massimo: una conclusione da tre punti griffata da Filippo Maggi...in fiore (gulp!), classe 1996, ed ex Do.Ri.Al., a fare la differenza e a infliggere la sconfitta n.7 ai nero-verdi del duo tecnico Gregory Donadel-Roberto "basetta alla Emerson Fittipaldi" Sorio. In pesante, sensibile ribasso, alla pari dei "draghi rossi"del Borgoprimomaggio del digg Enrico Sgreva, le quotazioni in Borsa dei rionali.

Impresa stoica della matricola Polisportiva Intrepida a Madonna di Campagna: sconfigge, 2 a 1, e lo tiene vicino nel pantano della bassa classifica l'A.C. Colognola ai Colli dei due Tiziano, Barbieri, il mister, e Tregnaghi il presidente (in rete per i colligiani nerazzurri Luca "Valde-Rama (1987), ma, in pratica, un gol di Pirro, Re dell'Epiro: cio inutile!). Per la matricola rosso-nera del tandem tecnico Alessandro Puttini-Andrea Ferrari segnano bomber Stefano Ferrarese e l'ex audacino, il classe 1996 ex Concordia, Andrea Righetti.
 
Seconda vittoria stagionale, della serie era ora!, per il molto apprezzato dagli avversari Rosegaferro: certo, sempre facile ricevere pacche complimentose sulle spalle dai vincitori a fine gara, meglio evitarle e scorgere "musi duri e bereta frac" da chi magari sei stato tu il "benefico giustiziere della domenica sportiva". Ebbene: 3 a 1 in Postumia per la Pol. Rosegaferro di mister Michael De Santis e del diesse, il quadernese Alberto Ruzzenente, "vecchia volpe" del nostro calcio ( stato presidente della Pol. Quaderni) al termine di una sorta di "partita della vita", che i "rosso e blu postumiesi" non potevano permettersi il lusso n il lazzo di perdere: quella contro la rivale nella lotta per sfuggire alla Palude Stige dantesca dell'Avesa HSM di mister Stefano Leso e del suo pi autorevole rappresentante, alfiere, Marco Bucci, classe '84, non a caso in rete e per primo nel luminoso tabellino dei marcatori rosso e blu colligiani. Tommaso Garbujo, l'ex poveglianese, classe '95, poi, il '93 Andrea bomber Zanoni, ed, infine, l'avanti 1992 Cristian Caldana ridanno fiato alle trombe rosegaferraresi del presidente Federico "Da Montefeltro" Dal Gal.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1983)