ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

17/12/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 15^ GIORNATA

LA NONA SINFONIA CERETANA CONTINUA A VALERE IL CO-PRIMATO CON IL MONTORIO. VALDALPONE E PRO SAMBO SEMPRE DIETRO A -2, AUDACE 5^ A 28. IL BOVOLONE ALLONTANA L'ISOLA RIZZA DAL PRIMATO, IL S.G.ILARIONE AVVELENA IL POZZO, COLPACCIO DEL TREGNAGO A ZEVIO!
 
La nona sinfonia dell'Atletico Città di Cerea vede all'interno del golfo mistico come gran direttore d'orchestra il trainer raldonate Simone Marocchio: il quale sta vivendo il suo Rinascimento panchinaro, migliorando - quanto a vittorie consecutive ottenute - quanto di buono aveva costruito nel "paese delle pizzerie", suo borgo natìo. Il "Piccolo Toro" del presidente ed avvocato Luca Bronzato al "Pelaloca" mata, 2 a 0, anche i Boys Buttapedra di mister Cristian Cordioli, affidandosi al "cecchino" imperiale Marvin "Hagler" Favalli e all'ex Caldiero e Seraticense, Umberto Ambrosi. Squadra di ...falegnami i buttapietresi del diesse Antonio Lollato, meglio conosciuto con il soprannome de "El Lola": ben tre i legni clamorosamente piallati!
 
Continua ad affiancare i bianco-granata ceretani nella ruota e nell'andatura del primato, ora giunto a 31 punti, il Montorio del mister e bancario Marco Burato: ieri, all'ombra del castello di ispirazione boccaccesca, 6 a 0 urticante ai danni dell'U.S. Provese di mister Andrea Turozzi, valoroso soltanto per il fatto di resistere sulla panca dei rosso-neri de La Prova di San Bonifacio alla maniera di Enrico Toti; che gettava oltre la linea del nemico anche la stampella con cui si sorreggeva, ferito, in piedi. Nel display che fa scorrere i marcatori montoriesi è una bella lotta tra i marcatori Manuel Marcolini (fantastico tris il suo!) e l'ex sanmartinese Francesco Tarullo; autore della doppia. E, non poteva mancare, a mò di ciliegina sulla torta, il gol del dr Alessandro Caputi.
 
Al 3° posto, SSD ValdalponeRoncà e Pro Sambo non mollano una tacca: i moncledensi di mister Beppe Allocca s'impongono per 1 a 2 all'"Emilio Steccanella" di Cazzano di Tramigna, soffocando, a mo' di tenaglia, il gol di Christian Turozzi..."il gol è sempre di casa da me alla domenica", e sono 12 finora. E, lo fanno - i montecchiesi del diesse e "Lyon" Emilio Cavazza, commercialista, classe 1960 - grazie all'ex casaleonese Antonio Cardone (1991) e al nuovo arrivato Mirco Tirapelle.
 
Al "Renzo Tizian" di San Bonifacio, la Pro Sambo di mister Totò Mantovani scavalca, 2 a 1, il Casaleone dell'omologo Pippo Crivellente, nella vita di tutti i giorni bancario di professione. Ma, non è nessuno dei nuovi arrivati fratelli Fraccaroli, né "Fedez" Mattia (1995) nè suo fratello più giovane Alessio (1996), giunti in coppia da Bovolone - a cacciare in fondo al sacco il gol dei "casaleoncini" del presidente Marco Faella; bensì, il minerbese "Sky" Alessandro Guerra, classe 1994. Per la Pro Sambo esultano prima il 1988 Fabinho Da Silva Lima, su rigore, poi, Gianmarco Ravelli, l'ex zeviano bomber rientrato dalla frattura alla clavicola (complimenti!)
 
Colpaccio del Tregnago del presidente Gabriele Rizzin, 0 a 1, in quel di Zevio: su corner battuto dal tregnaghese Michele Gugole si fa trovare pronto alla deviazione vincente l'avanti classe 1998 Jacopo Dal Forno. Rabbia e rammarico per il penalty fallito dall'ex virtussino, il classe '96 Mattia Fracasso nella ripresa per i bianco-neri zeviani dello sconsolato, come lo stesso "cecchino" maldestro, coach Christian Piasere.
 
Al "Cavallaro", il Bovolone del presidente, il 28enne imprenditore agricolo e vitivinicolo Paolo Zago e di mister Devis Padovani supera per 4 a 3 l'Isola 1966 di mister Andrea Corrent: apre la lunga serie delle marcature, il neo-bovolonese (era al Concamarise di Zago fino allo scorso maggio) Luca Scarabello, imitato da "Baby" Alessandro Carollo, perito chimico, dall'ex polivirtussino Ettore Padoan (1995) e dalla new entry, Giacomino Bissoli, classe 1987, ex Isola 1966 (e, quindi, puntuale come il destino ceco e baro, uno dei più perfidi, il gol dell'ex di turno; arrivato pure lui nel mercato dicembrino). La reazione isolarizzana si materializza con i piattelli disintegrati da Alex "Nembo Kid" Vicentini, da Massimo "Shampoo" Mantovani (altro gol di un ex!) e dal magnifico stopper dagli occhi cerulei, ma di quelli che sotto porta ti freddano, ti ghiacciano, Andrea "Cerchio" "Lucifero" Cerchier, classe '94, e massimo esperto di Informatica.
 
Con la vittoria casalinga di ieri pomeriggio, ottenuta sul proprio sintetico al "San Giovanni Bosco", il S.Giovanni Ilarione di mister Sereno Ferrari può trascorrere un...Sereno Natale e qualcosa di più. Uno a zero per i biancazzurri sangiovannei a discapito dell'A.C. Pozzo di Stefano Paese, mattatore ancora nel primo tempo il nuovo arrivo dal Caldiero Filippo Gecchele.
 
Al "Tiberghien", l'Audace calcio di mister Luca Ponzini ha la meglio, 2 a 1, sul SanguinettoVenera di mister Matteo Branchini: doppio vantaggio audacino a cura di Pippo Menini (1993 l'ex tregnaghese) e del 1992 "Avanti" Francesco Savoia, poi, l'inutile gol del 1983, l'ex pastrenghese "Sasha" Alexander Pesic per i "sangui-venerabili" del diesse Andrea "El Cere" Ceresoli.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1974)