ULTIMA - 25/4/19 - RISULTATI DELLA 33^ GIORNATA DI ECCELLENZA: VIGASIO IN SERIE D

Si sono giocate oggi le partite dell'anticipo della 16^ giornata di ritorno del campionato di Eccellenza che hanno visto il Vigasio di mister Mario Colantoni vincere 1 a 0 nel suo stadio "Umberto Capone" contro il Caldiero di mister Cristian Soave grazie al gol di Bovi al 12° minuto. I biancazzurri del presidente Cristian Zaffani
...[leggi]

PRIMA PAGINA

28/1/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) - 19^ GIORNATA

MONTORIO SEMPRE A +1 SUL CEREA E A +2 SULLA PRO SAMBO. MA, RUGGISCE A ZEVIO ANCHE IL CASALEONE, MENTRE BOMBER TUROZZI SIGLA IL SUO 200° GOL E PORTA I CAZZANESI IN TRIONFO CONTRO IL BOVOLONE. SI RIPRESENTA IN CAMPO IL SANGUINETTOVENERA, MA, STAVOLTA, E’ 0-3 SUL CAMPO. AFFERMAZIONE POZZANA A LA PROVA DI SAN BONIFACIO.
 
Sempre compatto il gruppo di testa nel girone “B” di Prima categoria: all’insegna del non mollare a tutti i costi, da qui fino alla fine!
 
Il Montorio di trainer Marco Burato porta a 41 punti la propria leadership, ma, deve andare a fare la voce grossa, 0 a 2 (realizzatori, il giovanissimo Stavarachi e il già vaccinato – classe 1993 – Francesco Tarullo, ex sanmartrinese), a Montecchia di Crosara, in casa della compagine guidata da Beppe Allocca. Valdalponeroncà del presidente Giuseppe Steccanella, ora 5° a -8 dalla vetta, che perde il treno per il titolo.
 
Secondo, a 40 freccette, l’Atletico Città di Cerea del raldonate coach Simone Marocchio, alla sua 13ma vittoria in 14 gare da quando è seduto sulla panca dei bianco-granata del presidente ed avvocato Luca Bronzato. Al “Pelaloca”, cade, trafitta per 2 a 0, quell’Audace calcio, ammirata da tutti gli addetti ai lavori per il bel gioco che l’undici di mister Luca Ponzini sa offrire: questa volta, non va in rete, il terribile tandem realizzativo Stefano Guandalini-Marvin “Hagler” Favalli, bensì, il biondino Matteo Ghisi, ex Casaleone, classe 1996, e il maturo (1987) compagno di reparto difensivo, l’ex nogarese Eugenio Tieni.
 
La Pro Sambo è lì, al 3° posto, a recitare, perché no, il non ingrato ruolo di terza incomoda: pronta cioè a fare delle due avversarie che la precedono un sol boccone, magari, confidando pure in una loro improvvisa scivolata. L’undici del trainer ferrarese (di Goro) Totò Mantovani e del dittì Antonio Bogoni (diesse è Massimo Franchetto) supera non tanto allegramente – come il Carnevale sta chiedendo agli umili mortali – i Boys Buttapedra di mister Cristian Cordioli. Che ritrovano nel “benvenuto in campo!”, l’avanti lupatotino ed ex pozzano Andrea Sabbion il goleador della consolazione. Infatti, per i pro-sambonifacesi aveva curato la doppia il solito, ex zeviano Gianmarco Ravelli, annus domini il 1990.
 
Ma, se Pro Sambo ed Atletico Città di Cerea non accennano al minimo rallentamento, il Casaleone del presidente Marco Faella e di mister Pippo Crivellente continua a mietere vittime: la preda sbranata, questa volta, è l’A.C. Zevio, azzannato all’ombra della propria “Bonbonera” per 0 a 3; gli artigli aguzzi sono quelli di bomber Luca Pasquali (doppia per l’ex Mantova e mancato viola nella Fiorentina) ed assolo di “Fedez” Mattia Fraccaroli, classe 1995, ex Concamarise e prim’ancora Nogara.
 
Meglio di così non poteva festeggiare il suo 200esimo gol Christian Turozzi del ValtramignaCazzano del coach Omar Lovato: il 3 a 2, con cui i “bianco-rossi di Cazzano” all’”Emilio Steccanella” regolano il volonteroso Bovolone di mister Devis Padovani (in rete subito con l’impeccabile rigorista Ettore Padoan, classe 1995 ed ex poli-virtussino, poi, con l’ex lupatotino e magrebino Eddine Salah Samrani, classe 2000) grazie ai “cecchini” Dragan Kalanj e Dramane Compaore, classe 1991 ex Real Monteforte.
 
Il SanguinettoVenera di mister Matteo Branchini torna a presentarsi in campo con tanto di divisa calcistica, dopo i due turni di polemico, provocatorio ammutinamento, ma, non perde a tavolino per 0 a 3, bensì sul campo perché trafitto dalle lance del San Giovanni Ilarione di mister Sereno Ferrari, sicuramente, più preparato dal punto di vista fisico e della continua concentrazione di chi non si è allenato, come dovrebbe essere ed intensamente, per 15 e più giorni. Per i bianco-blu del diesse Omar Rossetto, hanno esultato Bruni, Francesco Chiarello (1996) e il difensore, classe “Notti Magiche” 1990, Andrea Pozza.

In riva al Piganzo, sferzati da un "fredo bisso", congelamento sullo 0 a 0 della sfida tra l’Isola 1966 di mister Andrea Corrent e l’A.C. Tregnago di mister Antonio Sorgente, ex lupatotino, originario dalla campana Nola: isolarizzani, privi del loro stopper-principe Riccardo Gusella, irriconoscibili, scusati dal fatto che mercoledì by night affronteranno, in Coppa Veneto, sul campo illuminato di Nogarole Rocca, la Pol. Quaderni, orfani di “Van Basten” Luca Andriani, giunto a somma di ammonizioni. Tregnago in palla, abile ad arrivare prima degli avversari sulla palla e con un ciarliero e guardingo tra i pali Andrea “Garella” Baraldo, ex Montebello vicentino, classe 1988, da Ronco all’Adige, terra un tempo di fornaci ed ora di superfici adattate a pesca sportiva.
 
A la Prova di San Bonifacio, passa anche l’A.C. Pozzo di mister “Bel... Paese Stefano: 1 a 3, con doppia dell’avanti 1993 Francesco Girometti…in gol…ed acuto del redivivo Gigi Onofrio, classe 1985. Per l’U.S. Provese di mister Santini, invece, il solitario assolo emesso dal 1998 Andrea Lapolla. Tre punti d'oro che mantengono i rossoblu del presidente Roberto Praga a +1 sulla zona play out.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1939)