ULTIMA - 21/2/19 - 1^ EDIZIONE DELLA VIAREGGIO WOMEN'S CUP, ECCO LE 8 SQUADRE

Bologna, Fiorentina, Florentia, Genoa, Inter, Juventus, Sassuolo e Spezia sono le otto formazioni femminili che dal 18 al 26 marzo prossimo daranno vita alla prima edizione della Viareggio Women’s Cup, organizzata dal Cgc Viareggio: la manifestazione, come il torneo maschile, è riservata alle formazioni Primavera. Il torneo femminile sarà articolato in due
...[leggi]

PRIMA PAGINA

4/2/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) - 20^ GIORNATA

IL PGS CONCORDIA STINGE (4-1) LA CAPOLISTA PESCANTINA SETTIMO, “EL LUGA” LO IMITA CONTRO L’ARBIZZANO. REAL LUGAGNANO BATTUTO A LUGO, IL SAN ZENO VR FESTEGGIA IL CENTENARIO PASSANDO A PEDEMONTE, MENTRE IL PESCHIERA ARPIONA IL SUCCESSO ESTERNO IN ZAI. IL LANCIATO DOSSOBUONO INGUAIA IL PARONA, BOMBER RKAIBA NEGA LA VITTORIA QUADERNESE, PACHERA QUELLA AL VALPOLICELLA
 
Terza sconfitta stagionale, alla 20ma giornata, per l’irraggiungibile capolista Pescantina Settimo di mister Gianni Canovo; uguale sorte è toccata, ieri pomeriggio, al fratello Massimiliano, coach dell’Arbizzano, sminuzzato allo stesso modo (4 a 1) al “Guglielmi” di Lugagnano.
 
La battistrada rosso e blu scivola sul pantano del “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, casa del Pgs Concordia del presidente Marco Giavoni, seppur illusoriamente passata in vantaggio con l’attaccante 1990 Mauricio Salvador Felisbino. I bianco-viola dello skipper arilicense Luca Righetti impallinano l’estremo 1994 Matteo Segattini con l’ex lugagnanese Giordano Romeo (1996), con il coetaneo Giuseppe Blasi, col difensore 1995 Mattia Salvagno e con “Ronnie” Maichol Aliperti.
 
Sempre 43 i punti pescantinesi, a fronte dei 33 sfoggiati dalla Pol. Quaderni di mister Nicola Chieppe, eliminata mercoledì scorso a Nogarole Rocca dalla Coppa Veneto dall’Isola 1966 per 2 a 4. Ieri, per i “nero-verdi della Postumia”, 1 a 1 a Caprino, con i montebaldini di mister Salvatore Piccinato penalizzati dal gol messo a segno dal difensore 1992 Luca Troiani e salvati dal pallonetto vincente calibrato dal “leone del Maghreb”, il classe 1989 Mohammed Rkaiba.
 
Per un Lugagnano che esulta – l’A.C., vittorioso al “Guglielmi” per 4 a 1 sull’Arbizzano (il 1994 Michele Perozzi dal dischetto, doppia del suo coetaneo d’attacco Davide Zanoni su azione, e il 1995 Amos Scandola, sempre su azione; Matteo Tomba, classe 1989, invece, e solamente per i giallo e blu, ma valpolicellesi) – c’è un Real, l’undici allenato da Fabio Di Nicola, il quale piange, perché piegato per 2 a 1 sul sintetico di Lugo di Valpantena. Il bomber di tante stagioni, il classe 1989 Stefano Rognini (toh, chi si rivede!) illude i rossoneri, in quanto i “lupi nero-verdi” di “Zaccheroni” Antonio Ferronato ribaltano come un calzino il verdetto, ricorrendo alla mira di Mirco Benedetti e del 1992 Marco Dal Corso, poi.
 
Al “Paolo Maggiore”, l’A.C. San Zeno Vr sale per festeggiare alla bene e meglio il suo centenario di vita: 0 a 1 per i “granata della busa” di mister Vasco “Rossi” Guerra, match-winner l’ex lugagnanese, nonché classe 1999 Francesco Sartori. I granata del presidente Gianfranco Casale sono alla quarta vittoria consecutiva che li ha fatti risalire dai fondali della classifica fino al 6° posto, ad un solo punto dalla zona play-off.

Matteo Lucenti spizza con la capoccia la sfera di cuoio e l’ex casellino Matteo Cereda traduce in rete l’assist del compagno di scuderia dossobuonese: è il tiro da 3 punti, grazie al quale l’Olimpica Dossobuono di mister “Trap” Matteo Meneghetti inguaia, costringendolo al penultimo posto il Parona di mister “Sir Alex Ferguson” “baffo” (mai così storto e torvo come in questi ultimi mesi!), il buon ed esperto Flavio Marai. Giallorossi del presidente Rinaldo Campostrini che nelle ultime 6 partite hanno raccolto ben 16 punti risalendo in classifica fino al 3°posto.
 
Dica 33! Mah, no, io dico…Quaranta: e il Peschiera, quando ormai tutti, al 94mo, stanno per raggiungere la propria auto per trovar rifugio dalla giornataccia imperversata al “Meneghello” in Zai, ecco che la paura crozzina fa non 90, bensì, Omar “Sivori” Quaranta, classe 1991. Vittoria n.8 degli arilicensi del presidente Umberto Chincarini e “maglia nera” dell’ultimo posto, per ora, sempre ai giallo e blu crozzini di mister “Gattopardo” Doriano Pigatto.
 
Al “Belvedere” di Calmasino, termina sul 2 a 2 la sfida tra i “bianco-verdi del basso Garda” dello skipper Ivo Castellani e il Valpolicella di mister Gianluca Marastoni. Scocca il 95mo, della serie le partite non finiscono mai!, quando l’appena entrato Elia Pachera (classe 1996, l’ex bardolinese) agguanta il pari definitivo imitando il socio Andrea Marzari (1987), e mandando in fumo i sogni di vittoria cullati dal Valpolicella, specialmente dopo l’uno-due siglato dal tottiano Mario D’Aleo (su rigore il suo secondo gol di fila in 14 giorni) e dal “bocia del ‘99”, Pietruzzo Murari.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(548)