ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

25/2/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) - 23^ GIORNATA

IL MALCESINE VA A VINCERE IN CASA DEL SAN PERETTO E RAGGIUNGE, A BRACCETTO DEL LAZISE, IL PASTRENGO, SCIVOLATO AL “MONTINDON” CON IL LA VETTA. IL VALDADIGE BATTE ED AVVICINA IL CORBIOLO, NON S’ARRESTA LA STRISCIA DEI BIANCO-NERI POIANESI, TURRINA (DOPPIA) NON BASTA AL CAVAION PER SPREMERE IL COLA’ VILLA DEI CEDRI. SORRIDE - ERA ORA! - ANCHE IL TEAM S.LORENZO: BATTUTO IL GARGAGNAGO!

La capolista – lo è ancora in maniera abbastanza corposa con i suoi 7 punti di vantaggio (il rapporto è di 50 a 43) sul trio che la sta ora inseguendo (Malcesine, Pastrengo e Lazise) – San Peretto di mister Franco Tommasi scivola, 2 a 4, in casa propria, ed il sapone lo serve il Malcesine di mister Marco Martini. Per le “giubbe rosso-nere” valpolicellesi di mister Franco Tommasi terza debacle stagionale, e reti del 1990 Gianmarco Portoghese e del centrocampista 1989 Enrique Benedetti. Per gli alto-malcesinesi del presidente e ristoratore Simeone Casella, invece, hanno fatto centro il 1989 Nicola Lutterotti (su rigore), il 1990 Nicola Zanotti, il 1999 Davide Brighenti e bomber Andrea Luciano.
 
Cade, in contemporanea, anche il Pastrengo di mister Paolo Brentegani: succede al “Montindon” di Domegliara, dove la matricola Pol. La Vetta di mister Nicola Martini si riscatta infliggendo un velenoso 3 a 1 ai “carabinieri con gli scarpini”, a loro volta in rete solamente grazie a bomber Davide De Carli, classe 1993, al suo 19° gol stagionale e capocannoniere del girone assieme al compagno di squadra Alberto Ronconi, ieri a secco. Per i biancazzurri del presidente Dario Zampini, doppia dello juventino, ex Team S.L.Pescantina, Simone Zampini, classe 1990, e rigore trasformato con freddezza dall’esperto Damiano Giacopuzzi, classe 1991, ex Pieve San Floriano.
 
Non s’arresta la marcia trionfale del Lazise dello skipper Gabriele Gelmetti: al “Comunale” di Strada Le Greghe, 2 a 0 degli azulgranata lacisiensi al Bussolengo dell’omologo Roberto Pienazza. Il centrocampista 1994 David Ederle e il 1991 Gianmarco Donatelli: questi i due “fucilieri” assaltatori del Lazise del presidente Alfredo Brunazzi e del dittì Luigino “El Pecos” Rossi.
 
Al 5° posto, a quota 40 punti, l’A.C. Cavaion: i bianco-blu di mister Simone Chieregato al campo di gioco “La Bassa” non riescono a fare bottino pieno – 2 a 2 – contro il Colà Villa dei Cedri di mister Raffaele Pachera (in rete, per i suoi ragazzi, il 1987 Federico Fabiani e il 1983 Lorenzo “Il Magnifico” Meda).  Per i cavaionesi, invece, urla “gol!” per due volte il solo 1994 Elia Turrina.
 
Allunga la sua collana di risultati positivi la Juventina Valpantena di mister Massimo Burato: al resort di Castelrotto di Negarine di San Pietro Incariano, 2 a 3 per i poianesi, grazie alla tripla firmata dall’ex tregnaghese e Team S.Lucia, il 1997 Mattia Bogoni. Per i valpolicellesi, invece, in rete ci vanno il 1998 Daniele Salzani e il compagno di pacchetto centrale, il 1995, Davide “Copperfild” Fainelli.
 
Nessun gol scaturisce in Sant’Anna d’Alfaedo-Pol. Adolfo Consolini: la tenzone tra mister “Squiri” Guerrino Gelmetti e il “falconiere” dei “falchi” bianco-granata della Lessinia, Francesco Corazzoli, non regala reti da ammirare, né, forse, emozioni. A Rivalta di Brentino Belluno, l’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti non poteva non far suo, per continuare a sperare, il big match della corsa dei play out, quello che lo ha visto opposto al Corbiolo di mister Paolo Mainente. Decide un’artigliata sferrata alla fine del primo tempo dal centrocampista 1996 Andrea Prodomi.

Infine, al velodromo pescantinese, inaugurato nel lontano 1952 da Gino Bartali, asso del ciclismo italiano e rivale del più nobile Fausto Coppi, il Team San Lorenzo Pescantina del presidente Pietro Zangrandi ritrova la vittoria, 1 a 0, battendo il Gargagnago di mister Gianni Pierno, mattatore Messina.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2001)