ULTIMA - 23/3/19 - VIAREGGIO CUP: LA PRIMA SEMIFINALE A FORTE DEI MARMI

Sarà lo stadio "Necchi-Balloni" di Forte dei Marmi (in provincia di Lucca) ad ospitare lunedì 25 marzo la prima semifinale - inizio alle ore 14 - della 71ª Viareggio Cup. Restano confermate la sede e l'orario d'inizio della seconda semifinale, in programma sempre lunedì 25 (ore 16.30) all'Intels training center "Ferdeghini"
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/3/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) - 25^ GIORNATA

PESCANTINISSIMO: E’ GIA' PROMOZIONE! STRAMERITATA! IL VIA LIBERA AI FESTEGGIAMENTI LO DA IL PGS, CADUTO NELLA “BUSA” A SAN ZENO. RISVEGLIO-ARBIZZANO, FANTASTICA CROZ ZAI A PEDEMONTE, ALTRO K.O. PER “EL LUGA” A FIRMA DEL “DOSSO”, ANCORA MONTEBALDINA, A CALMASINO, PARONA RIMONTATO 2 VOLTE DAL REAL LUGAGNANO, AL VALPOLICELLA SFUGGE LA VITTORIA CONTRO IL QUADERNI (1-1).

Una vittoria annunciata quanto meritata: il PescantinaSettimo, dunque, rimette piede in quella Promozione che gli mancava oramai da diversi anni, decenni: ora il fumoso, vaporoso sogno è concreta realtà, è palpabile matematica per i ragazzi del presidente Lucio Alfuso.
 
Non occorre inseguire la vittoria n.18: basta anche il chiassoso pari (3 a 3) ottenuto in casa contro un Peschiera famelico di punti e che in tal modo ha onorato la sfida, l’ultima in Prima categoria dei rosso e blu del presidente Lucio Alfuso e di mister Gianni Canovo. Al mozzecanese Simone Bonetti e al compagno di scuderia Stefano Bonato si oppone l’arilicense Domenegoni (doppia per lui); poi, vantaggio Peschiera grazie a …”Alliance” Assicurazioni, ovvero Leanza Mattia (1996), quindi, al 90mo il guizzo del sudamericano Salvador Felisbino: il giocatore più forte ammirato – a detta di molti suoi colleghi di Prima categoria – di questo girone “A” di Prima.

56 punti bastano, ed avanzano, per lanciare verso il cielo le braccia, in segno di trionfo, mentre secondo, staccatissimo perché soltanto a quota 40, troviamo il Pgs Concordia B.M. di mister Luca Righetti, scivolato nella “busa” sanzenate, per 3 a 2. Il colpo di grazia lo imprime sul capo dei bianco-viola del presidente Marco “il cinese” Giavoni, Dimitri “Dustin” Soave da Zevio; preceduto dal doppio e festoso petardo fatto esplodere dai suoi scarpini da “monsignor” “Achille”… Daniele Ratti (difensore-goleador sanzenate, omonimo di Papa Pio XI, il pontefice, gran rocciatore, di Desio milanese: 1857-1939). Per i borgo-milanesi, avevano fatto garrire le reti l’ex Calcio Lugagnano, “Alfa” Romeo Giordano (1996) e “Roonie” Maichol Aliperti.
 
Terzo, a 39 quell’Olimpica Dossobuono di mister Matteo Meneghetti, che ieri ha fatto la voce grossa, andando a imporsi, per 0 a 1, al “Guglielmi” di Lugagnano (mattatore: Manuel Peron, difensore datato 1995, autore di un non colpevole, quanto innocente gol all’incontrario). A.C. Lugagnano del coach Massimo Gasparato, che resta dunque 4° a 37, ma raggiunto dall’A.C. San Zeno Vr di mister Vasco “Rossi” Guerra.
 
Al 6° posto a 35 incontriamo la Pol. Quaderni della presidentessa Sara “Ferguson” Olivieri, e guidata da mister Nicola Chieppe, con i “nero-verdi della Postumia” in recupero (1 a 1) a Fumane, dopo che il Valpolicella si era portato in momentaneo vantaggio grazie al suo meraviglioso bomber, Nicola Vicentini, classe 1994. Il sigillo del pari definitivo lo pone Marco…io, se voglio, ti…faccio…Secchi, ex Povegliano ed ex Team S.Lucia Golosine.
 
Per due volte in vantaggio, il Parona di “Sir Alex Ferguson” “baffo” Flavio Marai, al “Bertani”, prima grazie a Luca “l'Imperatore” romano Simeone, poi, con “Dinamite” Daniele Begnoni, ebbene, il Parona si fa raggiungere dal Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, grazie ai colpi andati a bersaglio ed esplosi da Nicola Milani (1988) e dall’avvocato Filippo Mazzi (1986).
 
Si riscatta dal capitombolo patito sette giorni prima per mano dei caprinesi, l’Arbizzano del trainer lupatotino Massimiliano Canovo: al “Pace”, 3 a 1 dei giallo-blu valpolicellesi rifilato al Real GrezzanaLugo, alla seconda sconfitta di seguito il gruppo neroverde di “Zaccheroni” Antonio Ferronato (in rete soltanto col “Trezeguet dei dilettanti”, Brahim El Hamich). Per gli arbizzanesi, toga e tocco conferiti a…”Eva” Ferdinando Grimaldi (1999, ex virtussino), preciso dal dischetto, alla pari del socio Riccardo Manzato (1992), mentre il tris lo compila il difensore 1992 Andrea Degani.
 
Continua il filotto di vittorie per l’U.S. Croz Zai di mister “Il Gattopardo” Doriano Pigatto; ieri, al “Paolo Maggiore” di Pedemonte, 2 a 3 per i crozzini, con reti di Matteo Andreani (1993, ex Team S.Lucia), del compagno di reparto difensivo, il 1999, l’ex Team pure lui Matteo Accordini, e di …vola…Palomba (Luigi, avanti del 1992, ex Torre del Greco di Napoli).
 
Al “Belvedere” di Calmasino, tornano a mangiar bile e polvere i bianco-verdi di mister Ivo Castellani perché sconfitti, per 0 a 2, dalla Montebaldina di mister Salvatore Piccinato, alla sua seconda vittoria consecutiva (dopo quella ottenuta contro l’Arbizzano domenica scorsa). Del difensore 1992 Nicolò Tomezzoli e del “leone del Mahgreb”, Mohammed Rkaiba (1989) le due conclusioni andate a bersaglio per i caprinesi del presidente Davide Coltri.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(655)