ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

1/4/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B)- 27^ GIORNATA

MONTORIO E CEREA, AVANTI A FORZA 4, GRAVE STOP AL “TIZIAN” PER LA PRO SAMBO SGAMBETTATA DAI SANGIOVANNEI, CASALEONE VINCENTE AL “TIBERGHIEN” DI S.MICHELE EXTRA. RALLENTA L’ISOLA 1966, RISORGE IL BOVOLONE CONTRO IL POZZO, COLPACCIO AL “TODESCHINI” DEI BOYS BUTTAPEDRA.
 
Continua, e sarà, presumiamo così, fino alla 30ma giornata, il braccio di ferro, il duello tra la capolista Montorio e l’Atletico Città di Cerea: entrambe sfreccianti a 4 nodi a festa, ieri il “piccolo Toro” al “Pelaloca” contro l’U.S. Piovese di mister Santini, infelice “damigella d’onore” del radiato SanguinettoVenera (3 a 0 a tavolino a Montecchia di Crosara per l’SSD ValdalponeRoncà del molisano – di Campobasso – Antonio Ciocca). Matteo Peroni, Marvin “Hagler” Favalli, l’ex Seraticense Umberto Ambrosi e il centrocampista 2000 Riccardo Claudi, ecco i marcatori bianco-granata di “mister vittoria”, il raldonate Simone Marocchio, giunto alla sua 17ma affermazione.
 
Anche il Montorio di mister Maco Burato si pone sulla stessa lunghezza d’onda vittoriosa del Cerea: vince, 4 a 0, all’ombra del castello tanto caro al Boccaccio, vittima inaspettata per la resa, l’A.C. Tregnago di mister Antonio Sorgente di Nola; Manuel Marcolini (20 gol finora) e Francesco Tarullo (14 reti), si scambiano le ben oliate doppiette, con cui stendono i giallo e blu alto-valligiani del “Garella dei dilettanti”, Andrea Baraldo da Ronco all’Adige, dove ama pescare trote in piena estate. 60 punti per i montoriesi del presidente Lorenzo Peroni, 59 per i ceretani, 56 per la Pro Sambo.

Pro San Bonifacio di mister Totò Mantovani, la quale, ahilei!, incontra il semaforo rosso della sconfitta di 1 a 2 proprio al suo “Renzo Tizian” e per mano del San Giovanni Ilarione di mister Sereno, meglio Gaudioso, Ferrari. Eppure in vantaggio i successori della nobile decaduta A.C. Sambonifacese grazie all’ex SSD ValdalponeRoncà, il 1986 Mirko Magagnotto; poi, il tabellino dei marcatori è imbrattato da cannonieri sangiovannei, quali l'ex Caldiero Filippo Gecchele e Francesco Chiarello, classe 1996 al suo 14° sigillo stagionale.
 
Un gol di “Sky” Alessandro Guerra da Minerbe (e sono 15 per lui quest'anno), classe 1994, fa la differenza al “Tiberghien” tra i padroni di casa dell’Audace di mister Nicola Vesentini e il Casaleone di mister Pippo Crivellente. Casaleoncini del presidente Marco Faella sempre al 4° posto a 54 punti, 2 punti in meno della 3^ miglior classificata Pro San Bonifacio.
 
Risorge al “Cavallaro” il Bovolone del decano dei nostri mister, il pluri-medagliato dottor in Agragria Claudio Sganzerla: 2 a 0 rifilato all’A.C. Pozzo di mister Stefano Paese, con al bersaglio pieno l’avanti 1995 Giacomo Rossignoli e il “bel Simone” Gasparini, ex Concamarise, una laurea in Lingue ed ex modello di Legnago, coetaneo di chi l’ha ieri preceduto sull’altare della gloria.
 
All’”Emilio Steccanella” di Cazzano, il Valtramigna del presidente Lucio “IV” Castagna e di mister Omar Lovato, frena, 2 a 2, l’avanzata e raffredda il magic moment della candidata a “regina di Coppa Veneto di Prima categoria”(finalissima, nel Padovano, a Bagnoli di Sopra, contro la corrazzata polesana Scardovari), l’Isola 1966 di mister Andrea Corrent. In rete, per i “bianco-rossi di Cazzano”, mister “over 200 gol”, al secolo Christian Turozzi, il “gol, da me è ogni domenica di casa” (sono già 23 quest'anno), e del difensore 1992 Enrico Pimazzoni. Di contro, per gli isolarizzani del presidente Franco Brunelli, l’hanno cacciata dentro “Giacinto Facchetti” Alberto Lunardi da Roverchiaretta, classe 1994, e il giovane, ex Allievi Nazionali del Legnago Salus, Davide Fanini, classe 2001 (12 gennaio), milanista – alla pari del padre Dario, impiegato delle Poste a Isola Rizza, classe 1961 - da San Pietro di Morubio (grande “perla” la sua rete!).
 
Vincono per 0 a 2, all’ “Elio Todeschini” di Zevio contro i bianconeri di mister Lucio Merlin, i Boys Buttapedra di mister Cristian Cordioli: l’ex cadidavidese Gianmarco Danese, classe 1996, e l’avanti 1994 Luca Miglioranzi chiudono in gloria due precisi assist forniti loro dall’intramontabile asso lupatotino Andrea Sabbion, classe 1988.

Vittoria a tavolino per l’SSD ValdalponeRoncà, in quanto avrebbe dovuto vedersela con il SanguinettoVenera di mister Daniele Branchini. Ma, l’undici sangui-venerabile è stato radiato dalla categoria, per cui, per regolamento più che per diritto vero e proprio, i 3 punti e il 3 a 0 a tavolino spetteranno alle ultime 3 avversarie previste in calendario: ossia ValtramignaCazzano, Atletico Città di Cerea ed Audace calcio.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1988)